prenota

prenota
prenota_spazio

Anno X

venerdì, 5 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

La passione di Momi: 'massacrato' anche il giorno di San Valentino

lunedì, 15 febbraio 2021, 12:23

di aldo grandi - chiara bernardini

Tre video girati amatorialmente e per poche decine dis econdi che danno l'idea di come un  ristoratore che ha voglia solo di lavorare per sé e i propri dipendenti, venga quotidianamente martoriato e massacrato da vigili urbani, polizia e Guardia di Finanza. Anche ieri, infatti, Tito di Momi in via Francesco Baracca a Firenze ha subìto le solite vessazioni e, con lui, anche i suoi clienti che hanno rifiutato di andarsene e hanno accettato anche il rischio di essere multati. E noi siamo con lui, siamo con loro, contro questa dittatura sanitaria che in nome di una virus a mezzo servizio e per conto di un Big Reset voluto dalle élites finanziarie globaliste vuole mettere in ginocchio le eccellenze di questo straordinario Paese.

Vane, purtroppo, per colpa di un Governo di inetti e di parassiti - nel senso che vivono a spese degli italiani che pagano le tasse necessarie a mantenerli - e di un comitato tecnico scientifico disumano, le attese per i ristoratori toscani: alla vigilia del tutto esaurito per la festa degli innamorati, si sono trovati ancora una volta a dover abbassare le saracinesche dei loro locali.

"Adesso basta" è l'eco percepibile tra le categorie della regione le quali, anche ieri mattina, anche le più restie fino ad oggi, hanno aderito all'iniziativa IoApro1501.

https://youtu.be/QADMB0xnPz0

Oggi compirà un mese di vita e Momi, capofila della protesta, è inarrestabile: "Aperti a pranzo e cena come abbiamo sempre fatto, abbiamo creato la giusta atmosfera proprio come fosse un normale San Valentino, come tra l'altro dovrebbe essere - incalza - Negli ultimi giorni moltissime attività hanno contattato me e gli altri sostenitori per capire come aderire all'iniziativa".

 L'ultimo cambiamento di colore sembra dunque essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: "Si sentono presi giustamente in giro. Dopo il nostro incontro a Montecitorio sembrava che le cose sarebbero potute cambiare entro il 14, ma l'ingresso in zona arancione ha dimostrato il contrario - continua Momi - Molte attività hanno deciso di unirsi a noi nel progetto, capendo che l'unica possibilità per non morire è rimboccarsi le maniche autonomamente".

https://youtu.be/mKWbrJXb5yY

IoApro è senza freni, continua a espandersi sempre più, tocca quasi le città di tutta Italia e sembra proprio che non voglia fermarsi: "Ci stiamo organizzando per nuove iniziative in collaborazione con le altre categorie - conclude Momi - Ancora non possiamo esprimerci più di tanto, ma sicuramente il numero di persone esauste è in forte crescita. È arrivato il momento di dire basta tutti insieme".

Video La passione di Momi: 'massacrato' anche il giorno di San Valentino


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Enogastronomia


lunedì, 22 febbraio 2021, 21:39

"IoApro", nuova marcia su Roma: "Siamo al collasso, aiutateci a non morire"

Una giornata di fuoco per i sostenitori di "IoApro". Proprio in questo momento sono di ritorno da Roma dove ieri sono scesi ancora una volta in piazza per far sentire la loro voce. Chiedono risposte, chiedono di poter lavorare


giovedì, 11 febbraio 2021, 09:44

San Valentino...il Pozzo di Bugia a casa vostra

Gaio in moto, pronto alla consegna con tutto il suo staff: missione amore. San Valentino, ricorrenza più che mai fondamentale in questi periodi, dove come dice Gaio "c'è bisogno di tanto Love"!


giovedì, 4 febbraio 2021, 22:03

I ristoratori 'ribelli' piantano la tenda davanti al Transatlantico

"C'è un gran casino, sia a livello governativo che nelle risposte alla nostra categoria". Questo il resoconto delle due giornate a Roma che hanno visto protagonisti gli imprenditori nel settore della ristorazione


mercoledì, 27 gennaio 2021, 14:44

Michele Bertellotti e la sua storia di arte, cucina e resilienza

Michele Bertellotti è un esempio di resilienza, di positività, di incoraggiamento ed entrare nel suo mondo, significa ritrovare un pò se stessi. Accoglie la Gazzetta in un'oasi verde e tranquilla


domenica, 24 gennaio 2021, 10:47

Finalmente da Chiara e Betty al ristorante La Torre di Montecarlo

Hanno riaperto anche loro: era ora. Ieri, sabato, ovviamente a pranzo, Chiara Gambacorti ed Elisabetta Gemignani sono tornate ad allietare i loro... innamorati avventori. Potevamo mancare all'appuntamento?


domenica, 17 gennaio 2021, 22:42

Addio ad Alessandro Filomena, lo chef gentile

Lutto nel mondo della ristorazione versiliese: è morto stasera Alessandro Filomena, 52 anni. Una malattia che già inficiò la sua ultima avventura, quella al Coquus, ultima tappa di tante battaglie, di tante soddisfazioni e di tanti sacrifici ai fornelli.


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


directo web agency


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!