prenota

prenota
prenota_spazio

Anno X

domenica, 23 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia : forte dei marmi

sPeck...iamoci nel gusto di un Natale 'delicious'

domenica, 5 dicembre 2021, 11:03

di aldo grandi

Ci teneva particolarmente, Leone Marzotto, anima e cuore di Peck, la gastronomia più famosa d'Italia che aveva aperto, unica filiale italiana, a Forte dei Marmi questa estate, ad esserci anche per Natale. E così ha fatto. Ogni promessa, del resto, è un debito si era soliti dire una volta e a Milano così come per Marzotto, i debiti si è soliti onorarli. Così, a partire da ieri mattina, il negozio di piazza Guglielmo Marconi ha aperto i battenti con un nuovissimo allestimento delle vetrine e degli interni improntato alla imminenza delle festività natalizie.

"Ci tenevo assolutamente a che il negozio fosse aperto anche per queste feste - ha spiegato Leone Marzotto presente e puntuale al momento di alzare la saracinesca - Per noi Forte dei Marmi rappresenta una occasione importante sulla quale abbiamo deciso di puntare sin da subito. I risultati, almeno in questa prima estate, ci hanno dato ragione, ma vogliamo crescere e diventare una sorta di punto fermo per gli appassionati del buon gusto e della enogastronomia italiana e non soltanto. Da Milano abbiamo portato i nostri panettoni Peck, preparati su una ricetta esclusiva del nostro pasticcere per eccellenza Galileo Reposo. Ce ne sono di sei tipi a seconda degli ingredienti, ma tutti sono ispirati alla tradizione e alla eccellenza della qualità. Poi abbiamo anche voluto allestire un reparto ad hoc per vini, champagne, vini da dessert e liquori. In più, proprio per venire incontro alle esigenze di coloro che si troveranno ad essere da queste parti in occasione del Natale e poi anche per i cenoni di fine anno, siamo a disposizione di chi vorrà prenotare un pranzo o la cena secondo i suoi desiderata e le nostre specialità. Basta telefonare e prenotare: possiamo anche portare direttamente a casa".

Nelle magnifiche vetrine arredate con abilità e buon gusto, c'è di che, veramente, sPeck... iarsi per la magnifica sequenza di prodotti di altissimo pregio enogastronomico. A cominciare da uno splendido... esemplare di prosciutto Patanegra Jocelito, roba da strabuzzarsi gli occhi ed esaltare il palato. Appena varcata la soglia di questo paradiso dei sensi - gusto, olfatto e vista - c'è da perdere la testa. Senza dimenticare il tatto perché, realmente, anche tenere tra le mani una semplice confezione Peck è davvero un godimento vista la cura, l'eleganza, lo spessore delle materie utilizzate anche in un packaging dai colori sgargianti, vivaci, perfettamente allineati con l'atmosfera natalizia.

Dietro al bancone anzi, proprio ai piedi e protetti da vetrate pulite tanto da sembrare inesistenti, i soliti piatti classici di PecK e questa volta, perdonateci, ma non resistiamo alla tentazione: invero mai ci riusciamo. Crepi l'avarizia e, senza paraurti né protezioni, ci gettiamo nella mischia con il senso della vista che prevale su tutto: ordiniamo non in base alla fame, ma in base all'effetto visivo e immaginario che le cose che vediamo hanno su di noi. Un effetto disarmante e anche devastante che non lascia il tempo di riflettere. Partiamo con le aragostelle in salsa cocktail - l'ultima volta, a casa Marzotto, ne abbiamo divorate una entità indefinita - per poi passare alle uova di quaglia in salsa e alla mitica insalata russa. Già, ma accanto c'è anche l'insalata di sedano rapa e vai anche con questo tubero mai assaggiato. Porzioni, è beninteso specificare, non proprio lillipuziane, ma nemmeno pantagrueliche. Potevamo, poi, dimenticare il patè Peck fatto con una infinità di ingredienti straordinari immersi in una materia prima fatta di carne di bovino, carne di vitello e carne di suino. Tranquilli, che le oche qui non c'entrano. Leone Marzotto ci viene in soccorso e propone l'osso buco, ma dopo una breve telefonata rinunciamo: ci vorrebbe il risotto alla milanese, ma non c'è. Ci diamo una calmata, ma pochi metri più in là c'è lo scaffale riservato ai formaggi ed è un altro colpo, l'ennesimo e ancora più violento, alle nostre dilaniate papille-pupille gustative. Ci rifiutiamo di scegliere, invitando Marzotto a fare per noi pur senza esagerare: capra, pecora e mucca o vacca che dir si voglia. Roba franzosa come avrebbe detto il grande Flavio Bucci-don Bastiano nel Marchese de Grillo, roba made in France e da leccarsi i baffi.

Ci spostiamo e ci imbattiamo nelle pareti meravigliosamente addobbate con centinaia di bottiglie di vino di altissimo pregio e, purtroppo, anche di altissimo costo, almeno per noi, non tutte, ma quasi. Ci viene in soccorso il sommelier del negozio che, per i formaggi, consiglia un vino Porto vecchio dieci anni, una bottiglia di Graham's. Accettiamo il consiglio. Alla fine ci fermiamo e sostiamo in pensierosa ammirazione. Mamma mia se abitassimo qui vicino cosa faremmo ogni giorno.

Cip, al secolo Ciprian il nostro fotografo, ci strappa e ci riporta alla realtà, giusto in tempo per impedirci l'acquisto di una favolosa bottiglia di champagne. Riprendiamo il controllo e ci avviamo alla cassa. Non vediamo l'ora di mettere questo ben di dio nelle nostre fauci.

A proposito: da Peck si può entrare regolarmente anche senza esibire green pass come in tutti gli alimentari. Non si può consumare sul posto, ma solo asporto. A noi basta e avanza: in fondo, poter girovagare tra queste meraviglia ci riscalda il cuore e ci allieta l'anima.

Foto Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Enogastronomia


sabato, 15 gennaio 2022, 09:28

Enolia: il 23-24 aprile torna la grande festa dell'olio, dl vino e del cibo

23-24 aprile 2022. Save the date: Torna Enolia. “L'edizione della ripartenza” - secondo l'ideatore Gabriele Ghirlanda. “la 21°, in cui l'olio manterrà il suo ruolo centrale, insieme ai prodotti tipici e all'altro protagonista, il vino. Da sempre Enolia 


martedì, 11 gennaio 2022, 13:43

Un 'Terre di Toscana' in tutta sicurezza a Lido di Camaiore

Confermata la XIV edizione di Terre di Toscana che si svolgerà il 20 e 21 marzo a Lido di Camaiore in tutta sicurezza, grazie ad una serie di protocolli messi a punto dall'organizzazione per affrontare al meglio l'emergenza Covid


martedì, 4 gennaio 2022, 12:59

Leone Marzotto: "Contenti per il Natale al Forte, siamo pronti per Pasqua e faremo una grande estate"

Leone Marzotto, amministratore delegato e titolare della gastronomia Peck di Piazza Marconi a Forte dei Marmi, traccia un bilancio dell'attività alla luce delle festività natalizie e annuncia la riapertura per Pasqua


mercoledì, 15 dicembre 2021, 17:23

San Silvestro da Alex: il menu del cenone

Simone Pancetti, owner di Alex, il fascinoso ristorante di Tonfano, ci ha inviato il Menu del prossimo Cenone di San Silvestro. Un 31 dicembre a tutto pesce per festeggiare il nuovo anno. Pesce, pesce e ancora pesce


martedì, 7 dicembre 2021, 10:50

Il pranzo di Natale da Alex a Tonfano

I ragazzi di Alex si preparano per offrire un Natale per tutti i gusti e tutte le tasche nella splendida location di Tonfano in Via Versilia. Per Natale...


venerdì, 3 dicembre 2021, 09:32

Premiato il miglior tordello 2021

Giovedì 2 dicembre si è svolta la premiazione dell'edizione 2021 de "Le Vie del Tordello", organizzata dall'Associazione culturale Emozionambiente. Le Vie del Tordello sono escursioni alla scoperta del territorio della provincia di Lucca che prevedono una degustazione di tordelli in uno dei caratteristici ristoranti della zona


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


directo web agency


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!