prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

lunedì, 16 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Forte dei Marmi

I paladini apuoversiliesi compiono oggi 20 anni di battaglie contro l'erosione della spiaggia

giovedì, 22 agosto 2019, 00:04

"Ormai siamo ripetitivi e per il nostro ventesimo compleanno diciamo ancora una volta no all’ampliamento del Porto di Carrara, perché l’erosione avanza ed è già arrivata oltre Vittoria apuana, dove si è formato uno scalino tanto alto da dover ricorrere ai bagnini per poter uscire” dice Orietta Colacicco presidente dei Paladini Apuoversiliesi.

“Poi tendiniti in agguato, non si può passeggiare sulla battigia inclinata, in mare sembra di andare sulle montagne russe, ci sono buche e secche”, aggiunge il Vice Presidente Umberto Donati. Specie per un turismo familiare quale era quello dell’Apuoversilia questo è deleterio: bambini e anziani si sposteranno più a sud o sceglieranno altre riviere. Forse lo hanno già fatto, la stagione è molto compromessa, in sofferenza certo anche per altri motivi. Probabilmente è un tipo di turismo invecchiato, come ogni prodotto alla fine del suo ciclo di vita. Va analizzato, studiato e, dopo un restyling, ci vuole un’innovazione, un’attrattiva. Ci sono stati ripascimenti a Ronchi e Poveromo, dove in Ottobre finalmente in ritardo di un anno, ci sarà su 800 metri l’annunciato intervento della Regione da due milioni di euro. “Poi?- riprende Colacicco - Il ripascimento deve essere una manutenzione ordinaria, così fanno sulla costa di Atlantic City negli Stati Uniti. Ma se ampliano il porto che succede? Quello stesso porto che è il primo colpevole, come dimostrano le immagini dal 1900 a oggi, raccolte dal Consigliere dei Paladini Umberto Nesi, e come hanno sentenziato negli anni 59 scienziati relatori al Forum Internazionale del Mare e delle Coste di Forte dei Marmi. Lo scorso anno abbiamo proposto di convertire il porto di Carrara in porto turistico, perché se ora è un piccolo porto commerciale, che per crescere ha bisogno di ampliamento, può essere nelle sue attuali dimensioni e senza nessun ampliamento un grande porto turistico, di cui ora non si dispone sino ad arrivare alle grandi marine in Francia. Un porto capace di portare sviluppo a Carrara, ma anche di rilanciare tutto il comprensorio apuoversiliese, grazie ai suoi requisiti di novità e di attrazione. Un porto dove attraccare i giga yacht, che ora stanno in rada, e le navi da crociera, ma anche un porto da visitare, vivere, frequentare. Durante un convegno sulle Infrastrutture in Toscana l’ 8 agosto ho ricordato questa proposta all’assessore alle Infrastrutture della Regione Ceccarelli e la risposta è stata no alla conversione in un porto solo turistico.Del resto secondo l’assessore nessuno si è opposto all’ampliamento del porto, dimenticando un ricorso al TAR presentato dal Comune di Forte dei Marmi, balneari di Forte dei Marmi e Montignoso, otre a camping della Partaccia. Dimenticando che già nel 2001 ci attivammo e l’allora previsto ampliamento fu bocciato dal Ministero dell’Ambiente. No senza vedere carte e disegni, che ci piacerebbe mostrare. Il nostro non è un porto solo turistico, perché ha una banchina per il commerciale e spazio per quei blocchi di marmo vera identità di Carrara e di questo territorio. E’ Il porto del Marmo, secondo quanto ha tratteggiato per noi il nostro socio Architetto Tiziano Lera, dove il marmo è celebrato dalle Apuane, dal grezzo a terra, dalle statue in mare e nei percorsi, dall’anfiteatro, dove c’è spazio anche per i pescatori, i cantieri, le botteghe, i locali e tanto verde mediterraneo.Se la preoccupazione è l’occupazione, che si vuole far crescere, c’è da chiedersi perché l’industria dovrebbe investire a Carrara. O forse in questo momento di stagnazione c’è fermento a Carrara? I traffici aumentano grazie a General Electric hanno detto. Rispondiamo che pensare a un ampliamento puntando su una sola impresa può essere incauto. Se poi si dimostrassero vere le affermazioni dell’investigatore finanziario Harry Markopolos che, come riporta il Sole 24 Ore del 16 Agosto, parlano di occultamento di 40 miliardi di perdite da parte di General Electric sarebbe da vedere se non ci sarebbero ricadute negative qui.

Dall’altra parte invece è in gioco tutta un’economia fatta di 356 alberghi in Versilia e 100 fra Massa e Carrara, oltre a bed & breakfast e ville in affitto, 700 ristoranti, 700 caffè e bar 700 stabilimenti balneari, centinaia di esercizi commerciali,15.000 occupatI più tutto l’indotto di artigiani, giardinieri, guardiani, addetti alle pulizie delle case, per un valore di 3 Miliardi di euro, cui si aggiunge l’enorme patrimonio immobiliare.

“Un’economia in sofferenza, visto che dal 2008 al 2017 l’occupazione delle camere in Apuania ha perso il 27% e in Verslia l’8%” aggiunge Paolo Corchia Vice Presidente Nazionale Federalberghi e Consigliere fondatore dei Paladini. “Quest’anno c’è il rischio che vada peggio – dice Colacicco - Bisogna pensare in termini di sostenibilità. Abbiamo scritto al Presidente di Confindustria Alessio Marco Ranaldo, fra i relatori dell’8 agosto, al Presidente della Regione Enrico Rossi, che sarà in Versiliana il 24 agosto. Sulle scogliere dopo anni ci ha dato ragione, e ha detto basta, ora ci auguriamo voglia riceverci e ascoltarci. Intanto li invitiamo all’incontro conviviale che organizziamo il 29 agosto, dove non solo con le parole, ma anche con le immagini dal 1900 a oggi, raccolte dal Consigliere Umberto Nesi, mostreremo quando e come si è sviluppata l’erosione in Apuoversilia e ascolteremo Tiziano Lera, Paolo Corchia, il Professor Mauro Rosi e il Professor Giovanni Sarti dell’Università di Pisa, esperto di Erosione e coordinatore del Team Coste, accordo quadro fra le Università di Pisa, Firenze e Siena.

L’appuntamento è al Bagno Pennone di Vittoria Apuana a Forte dei Marmi alle ore 20,30. Per prenotare, scrivere a ipaladiniapuoversiliesi@gmail.com, oppure inviare un sms al numero 348 4553946


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


gesamgaseluce


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Forte dei Marmi


sabato, 14 settembre 2019, 20:30

Al Fortino dal 21 settembre la mostra "I Visionari", la magia di un incontro

Forte dei Marmi: promossa e sostenuta dall'Assessorato alla Cultura, inaugura al Fortino Leopoldo II sabato 21 settembre alle ore 17, la mostra antologica di Antonio Barberi e di Tiziano Lera che nel suggestivo titolo “I Visionari la magia di un incontro” si propone di analizzare, creando un percorso cronologico, i...


sabato, 14 settembre 2019, 14:22

Una festa per salutare la stagione estiva

Fortemarmini e turisti insieme, per salutare l’estate che se ne va: mancano pochi giorni a “Ciao Estate”, la festa di chiusura della stagione estiva, all'interno del cartellone “Estate al Forte 2019”, nata tre anni fa per volontà dell’amministrazione comunale, che ha voluto dedicare così un momento di incontro tra gli...


Prenota questo spazio!


sabato, 14 settembre 2019, 14:20

Forte Campus, ultimo giorno dei centri estivi

Si concludono oggi i Centri Estivi – Forte Campus 2019, il servizio estivo organizzato dal comune di Forte dei Marmi e gestito dalla Cooperativa Open Service che, dal mese di giugno, ha accompagnato gli alunni delle Scuole di Infanzia e Primarie con tante attività, giochi divertenti e nuove esperienze all’insegna...


sabato, 14 settembre 2019, 12:24

RunForAirc, aperte le iscrizioni per la seconda edizione della corsa benefica

Domenica 6 ottobre sarà possibile per tutti gli appassionati di corsa e per chiunque voglia contribuire all’importante causa della lotta contro il cancro, partecipare alla seconda edizione di Runforairc


venerdì, 13 settembre 2019, 12:45

HockeyForte, Antonio Agostini nuovo general manager della società

La Società Hockey Club Forte dei Marmi, nella persona del presidente Tosi e del vice presidente Luisi, nei giorni scorsi avevano proposto ad Antonio Agostini, l'incarico in seno alla società rossoblu in qualità di general manager.


giovedì, 12 settembre 2019, 21:40

Grande fine settimana in Capannina con Ladys Night

Prosegue a grande ritmo il sabato notte di Settembre in Capannina di Franceschi; che alla guida della famiglia Guidi non cede passo ad un'estate che ha regalato gioie ed emozioni a tutto il pubblico della Versilia