Anno 6°

mercoledì, 8 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

L'evento

Successo per la serata di gala del "Premio Stellina"

lunedì, 7 agosto 2017, 16:57

di giacomo mozzi

" Se vuoi far brillare i tuoi sogni basta volerlo e provarci" in questa frase di Alessandro Vettori, creatore e direttore del premio Stellina di Viareggio, è riassunto lo spirito del premio stesso e tutta la serata di gala.

La serata è stata condotta in maniera esemplare da Loris Marchi che tra una battuta e l'altra, l'introduzione di ospiti e momenti canori è riuscito a trasformare delle premiazioni in un vero e proprio spettacolo all'insegna della cultura e del sociale.

Loris Marchi era accompagnato da due vallette d'eccezione, Antonella Rea e Barbara Donadio, che si sono dovute districare tra i due accessi ai palchi ed i vari ospiti da microfonare sono state sempre puntuali negli interventi ed una spalla perfetta per il presentatore. Sul palco tra una premiazione ed un'altra si sono assecondati ospiti di prim'ordine come Mara Maionchi, che tra una battuta ed un'altra ha intrattenuto il pubblico con aneddoti della sua vita, i figli di Andrea Bocelli, Amos e Matteo che hanno recitato le poesie a loro dedicate dal padre, il trombettista Andrea Tofanelli che ha incantato tutti con la melodia della sua tromba, il gruppo The Rising Sound che hanno intrattenuto il pubblico con canzoni cantate in stile gospel, Delfo Menicucci e Gilberto Giaconi che comparivano sul palco per alleggerire la serata e la tensione delle premiazioni. La giuria tecnica  si è espressa con motivazioni persuasive nei riguardi dei vincitori: primo premio poesia a " Macramè" di Nunzio Buono, primo premio narrativa a Mattia Bragadini con "L'ultima battaglia", il primo premio multimedia " un giorno alla volta" di Maria Gabriella Conti, il primo premio fotografia e vincitore anche del premio assoluto Stellina, Umberto Giannecchini con " Che risveglio!", il primo premio opera grafica a Simona Pasqua con l'opera " Torno subito", per  la sezione fumetto "Presso la nebulosa m16" di Giuseppe Mangini, il premio internazionale vola in Romania con "L'autunno sulla panchina" di Roxana Elena Sandu, il premio speciale stampa va all'opera "Lo scambio" di Roberta Rossi, il premio speciale casa editrice Pezzini va a "C'è un cielo e una stella" di Antonio Del Carlo ed il premio speciale Accademia Maria Luisa di Borbone viene vinto da "Canto alla vita" di Daniela Manzone.Alessandro Vettori spera che questo premio diventi sempre più internazionale e richiami sempre più persone a potersi esprimere con la propria arte, con questo augurio e di un futuro pieno di stelle invita fin da subito tutti al prossimo anno del premio stellina. 


Questo articolo è stato letto volte.


toyota

tuscania

prenota_spazio

directo web agency

Prenota questo spazio!


Altri articoli in L'evento


lunedì, 30 marzo 2020, 17:54

Coronavirus, questi leggono i numeri e non li capiscono: per malati diversi stessa cura!

Per fare una fotografia oggi della situazione nelle Regioni Italiane, per capire dopo due o più mesi di Covid-19 qual è l’impegno “attuale” delle strutture sociali e dei cittadini, deve essere considerato un dato fondamentale, il numero di abitanti delle Regioni stesse


martedì, 24 marzo 2020, 08:36

Covid-19: è emergenza anche per le Gazzette. Tienici in vita!

In un momento delicato come questo nel quale l'emergenza Coronavirus ha immobilizzato i pagamenti e ingessato i crediti, anche le Gazzette, come tutte le attività che vivono di introiti pubblicitari privati, rischiano di esaurire le proprie risorse entro pochi mesi


Prenota questo spazio!


domenica, 8 marzo 2020, 11:26

L'elogio della follia

Siamo un paese blindato. Le conseguenze economiche e sociali di questa emergenza saranno devastanti, soprattutto, per coloro che vivono di un lavoro dipendente o di una libera professione, commercianti e imprenditori. Una riflessione su quanto sta accadendo in Italia non guasta... a futura memoria


domenica, 8 marzo 2020, 11:24

Il deserto dei barbari

"Italiani dovete morire": no, non siamo a Cefalonia nel settembre 1943 e non c'è alcuna divisione Acqui da massacrare. C'è solo un paese, il nostro, che non ha ancora capito che deve tornare ad imparare a fare da sé


sabato, 7 marzo 2020, 09:58

Il professore e musicologo Renzo Cresti nominato come il maggior Music Influencer del mondo della musica presente

Un altro riconoscimento dopo il premio Asolapo e la nomina a socio onorario della SIMC


giovedì, 27 febbraio 2020, 12:54

Aldo Grandi, ecco il video 'censurato'

Abbiamo scaricato il video dell'intervista non mandata in onda da Toscana Tv e noi la riproponiamo ai lettori in due parti. Ecco la prima. Giudicate voi