prenota

prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 20 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Massarosa

Mungai: "Concessione della sala consiliare a Casapound atto amaro, ma dovuto"

martedì, 13 febbraio 2018, 13:29

Il sindaco di Massarosa Franco Mungai interviene dopo i fatti avvenuti l'8 febbraio nel suo comune che hanno visto protagonisti gli antagonisti di Casapound e risponde alle critiche che ne sono scaturite nei giorni seguenti.

“Come al solito - esordisce -, gli imprenditori politici della paura e della confusione, di cui è fatta una parte dell’opposizione di Massarosa alzano polveroni, anziché apprezzare un Sindaco che garantisce a tutti di esprimere il proprio pensiero- precisa il sindaco Franco Mungai  Il consigliere Alberto Coluccini, addirittura arriva a scrivere che si sente impedito di manifestare, il giorno dopo che abbiamo concesso a Casapound la sala consiliare. Sono cose che si commentano da sole. La verità è che questi signori, come avviene sistematicamente da quattro anni, non hanno niente da proporre per il nostro territorio, solo una politica distruttiva, di polemiche, di denunce sperando di raccattare voti soffiando sul fuoco. Sono i soliti irresponsabili  e continuano ad esserlo".

"Allora i fatti - incalza Mungai -. Primo: Stefano Natali e Leonardo Gilardetti non hanno partecipato a nessuno scontro. Si erano recati di fronte al palazzo comunale in precedenza, per deporre, insieme all’ANPI, un mazzo di fiori a un martire della Resistenza che dovrebbe essere caro a tutti: Giancarlo Maria Taddei. Forse sarebbe stato meglio se l’avessero fatto il giorno dopo, ma i fiori deposti a Taddei sono anche i miei e sono i fiori di tutta la maggioranza. Io credo che siano i fiori di tutti i massarosesi che amano la democrazia e la libertà. Le cose sono chiare e non sono accettabili mistificazioni e confusioni che, un conto è se sono scritte sui social, dove si scrive di tutto comprese le più assurde falsità, un conto è se vengono scritte  nelle mozioni e in altri atti consiliari".

"Secondo - continua -: la mia solidarietà al Partito Democratico che è l’aggredito della serata. Vorrei sentirla da tutte le forze politiche, perché è gravissimo l’assalto ad una sede di una forza democratica".

"Terzo - aggiunge -: la concessione della sala consiliare a Casa Pound, è un atto dovuto ma amaro deciso insieme al Presidente del Consiglio comunale e a tutta la Giunta. Le leggi si rispettano e le regole valgono per chiunque partecipi alle elezioni. Detto questo, è molto facile fare i fascisti in democrazia, mentre non era possibile essere democratici sotto il fascismo: sta qui la differenza morale assoluta fra noi e loro".

"A Massarosa dichiara - c’è una parte dell’opposizione che tresca apertamente con i fascisti. Li invitano alle manifestazioni, tengono i contatti, fanno gazzarre in consiglio comunale se nello Statuto si deve inserire il richiamo alla Liberazione di Massarosa, fanno aperta apologia del fascismo. Nomi e cognomi: i consiglieri Alberto Coluccini e Nicola Montalto. Quest’ultimo  ha fatto più volte vergognosi paragoni fra il ventennio e il periodo repubblicano, ha offeso docenti universitari venuti in consiglio a commemorare la Liberazione e si è reso protagonista di altre prodezze simili. Ci sono le registrazioni del Consiglio comunale  a testimoniarlo. Questa gente ha la sfrontatezza di dare lezioni, ma sono io che li accuso della loro ambiguità e dei loro disvalori".

"I massarosesi - conclude - amano profondamente la democrazia. Sono stufi di una politica urlata, che mira a distruggere e non costruisce niente. Abbiamo un territorio meraviglioso e paesi meravigliosi ed  è a questo che dobbiamo dedicare i nostri sforzi ed è di questo che dobbiamo parlare coi candidati alle politiche, nell’interesse del nostro territorio”.


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


alfrun


prenota_spazio


Terigi auto 2014-15


Altri articoli in Massarosa


martedì, 20 novembre 2018, 09:12

Spettacolo di beneficenza al Teatro "Vittoria Manzoni" di Massarosa

L'Associazione Teatrale Amatoriale "Le Ragioni di Ulisse" porterà in scena lo spettacolo teatrale "Il sesso debole - Storie di donne che non si sono arrese" il 25 novembre presso il Teatro "Vittoria Manzoni" di Massarosa. Il ricavato andrà in beneficenza


lunedì, 19 novembre 2018, 10:38

Evade dai domiciliari per andare al bar: arrestato

Massimiliano Pistolesi, 51 anni, nullafacente, già noto alle forze di polizia, è stato arrestato per essere evaso dagli arresti domiciliari ed essersi recato, indisturbato, all’interno di un bar 


corsica


lunedì, 19 novembre 2018, 10:29

Associazione Antiracket Antiusura Reagisco in trasferta a Roma

Il 13 novembre una delegazione dell'Associazione Antiracket Antiusura Reagisco, associazione di Massarosa operante in provincia di Lucca, Toscana, ed a livello nazionale, a seguito dell'apertura del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ad ascoltare e ricevere proposte anche da parte del mondo dell'associazionismo, si è recata in trasferta a Roma presso...


sabato, 17 novembre 2018, 20:38

Susanna Ceccardi fa sul serio: grande successo per l'iniziativa regionale del neo commissario leghista

Parte col botto la prima gazebata voluta del neo commissario toscano della Lega Susanna Ceccardi: 130 gazebi in tutta la Toscana, con militanti impegnati a distribuire spray anti-aggressione a tutte le donne che sottoscrivono la tessera del partito di Salvini in questo fine settimana di novembre


sabato, 17 novembre 2018, 20:04

82enne muore investita sulle strisce

Tragedia a Massarosa. Una donna di 82 anni, Francesca Perone, è morta dopo essere stata investita sulle strisce pedonali nel tardo pomeriggio di oggi, poco prima delle 18


sabato, 17 novembre 2018, 13:27

A Quiesa tavola rotonda sulle opportunità per le attività agricole

L’incontro è dedicato ai produttori agricoli locali, che potranno intervenire in un apposito spazio dedicato e porre domande sul tema del PSR e sulle necessità del territorio