prenota

Anno 6°

mercoledì, 27 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Massarosa

Dissesto a Massarosa, l'opposizione ribadisce: "Totale disastro di Coluccini. Ci muoveremo per limitarne i danni"

sabato, 30 novembre 2019, 16:50

di diego venturini

"Il nostro comune non si merita il dissesto". Questo il concetto principale emerso stamattina in municipio a Massarosa, dove gli esponenti della sinistra locale hanno organizzato un incontro, utile a esprimere la loro posizione sulla crisi che in questi giorni sta investendo il comune. Erano presenti i consiglieri comunali Damasco Rosi (Pd), Simona Barsotti (Pd), Francesco Mauro (Massarosa futuro), Stefano Natali (Sinistra comune) e Silvano Simonetti (Massarosa domani), insieme ad Adolfo Del Soldato, segretario locale del Pd, e l'ex sindaco Franco Mungai.

La linea adottata dall'opposizione è dura e di forte contrapposizione rispetto alla scelta fatta dal primo cittadino Coluccini, in quanto essa ritiene che non ci fossero motivi per deliberare il dissesto.

"Siamo amministrati da un sindaco irresponsabile che ha compiuto scelte sciagurate – ha esordito Del Soldato -. Come Nerone, che per incolpare i cristiani fece bruciare Roma, così Coluccini ha deciso di annientare il comune per dimostrare che aveva ragione e che è tutta colpa nostra. Bisogna fare chiarezza. Il dissesto non è un 'punto zero' dal quale ripartire, ma solo una via che, se percorsa, farà sparire tutti i servizi accessori che abbiamo fornito ai cittadini negli ultimi dieci anni. Noi abbiamo governato in momenti difficili, tuttavia non ci siamo mai tirati indietro di fronte agli ostacoli. Il dissesto è l'ultimissima spiaggia, lo dichiarano i comuni che hanno partecipate con buchi economici enormi. Ma stiamo scherzando?"

Durissima perciò la critica della minoranza, che darà voce alle proprie ragioni anche per vie ufficiali. Come spiegato stamani, la revisione di bilancio dello scorso aprile (con Mungai sindaco) fu una delle più favorevoli degli ultimi venti anni ed è stata firmata dagli stessi revisori che pochi giorni fa hanno sottoscritto la delibera di dissesto. Per la sinistra qualcosa non torna, e gli esponenti hanno detto che si batteranno nelle sedi opportune per "evitare questo disastro".

"Lo facciamo perché non abbiamo niente da temere riguardo al nostro operato nello scorso mandato – ha continuato Simonetti -. A suon di ripetere 'dissesto' in continuazione, poi alla fine qualcuno ci crede. La realtà è che tutto questo era preordinato, l'intenzione c'era già in campagna elettorale. Coluccini non ha fatto nulla, ha ingessato l'ente, impedendo qualsiasi manovra per evitare questa scelta scellerata. Ho visto solo tanti selfie e poca sostanza. Il suo modo di fare ha avvelenato le persone, mentre il nostro comune ha bisogno di coesione e di aiuto reciproco, che noi, come minoranza, abbiamo sempre offerto e continueremo a offrire all'attuale giunta".

Durante l'incontro si è poi ritornati sul consiglio comunale del 27 novembre scorso. Il consigliere Mauro, con parole di fuoco, ha parlato in merito al comportamento della maggioranza.

"È stato un teatrino. Non esiste che in una sede così degna di rispetto ci si alzi in piedi per prendere gli applausi della gente venuta ad assistere alla seduta. Non hanno assolutamente idea di cosa sia il decoro, come non hanno idea di cosa c'era scritto sui documenti che hanno presentato. Li leggevano e sembrava che non avessero nemmeno contribuito alla stesura. Bisognava votare atti gravi, ma prima si sono voluti far approvare le deleghe, perché quelle erano le loro 'legittime aspirazioni'. Tutto questo è sconcertante".

Infine, ad intervenire è stato l'ex sindaco Mungai. "I commissari che saranno nominati non guarderanno in faccia a nessuno. Verrà spazzato via tutto quello che faticosamente abbiamo costruito dal 2009 in avanti. La cosa incredibile è che non è stato fatto nulla per evitare il dissesto. Non sono stati nemmeno convocati i nostri creditori per esaminare ogni singola situazione e poter mettere qualche 'segno +' a bilancio. Sembra che siano contenti, che abbiano raggiunto il loro obiettivo: 'bell'obiettivo!', mi viene da dire, ma tanto a loro non interessa nulla. Danno sempre e solo la colpa a me".

In conclusione, per la minoranza Coluccini avrebbe dichiarato il dissesto per darsi ragione, sfruttando il potere che possiede in quanto sindaco. All'orizzonte tutti vedono il buio, ma il campo di battaglia è ancora aperto e l'opposizione promette che si batterà su tutti i fronti per cercare di limitare i danni di questa crisi.

Foto di Alfredo Scorza


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

auditerigi


Altri articoli in Massarosa


martedì, 26 maggio 2020, 18:19

Rosi e Barsotti: "Parchi pubblici, a Massarosa è il caos"

"Mentre il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini dice ai cittadini che i parchi sono chiusi "forse, ma anche no" – dichiarano Damasco Rosi e Simona Barsotti, capogruppo e consigliera del Partito democratico – negli altri comuni i parchi sono aperti"


lunedì, 25 maggio 2020, 16:30

Inaugurazione gelateria

L'amministrazione comunale augura buon lavoro alla geleteria La Farfalla della piazza del Mercato a Massarosa, che venerdì 22 maggio ha riaperto i battenti con una nuova gestione


corsica


giovedì, 21 maggio 2020, 14:26

Fase 2: al via la distribuzione di pannolini e generi alimentari per neonati

Al via con la distribuzione dei pannolini. Ma anche di pastine, farine per pappe, biscotti, creme e accessori per l'infanzia. In attesa che il Governo riversi sugli enti locali i fondi assicurati per la ripartenza della fase 2 dell'emergenza coronavirus, il Comune di Massarosa non resta a guardare


mercoledì, 20 maggio 2020, 15:55

Fase 2, Natali e Simonetti: "Nostre proposte cadute nel vuoto"

L'avvio della cosiddetta "fase 2" ha dato sicuramente una boccata di ossigeno alla cittadinanza ed alle attività anche a Massarosa, ma, come era prevedibile, le difficoltà ci sono. I consiglieri di opposizione Natali e Simonetti hanno voluto fare delle proposte per consentire una ripartenza migliore per le attività economiche e...


mercoledì, 20 maggio 2020, 15:34

Rosi e Barsotti: "Acqua torbida in collina, chiederemo un incontro con Gaia"

"In questi giorni – dichiarano Damasco Rosi e Simona Barsotti, capogruppo e consigliera del Partito Democratico – le segnalazioni relative ai fenomeni di acqua torbida arrivano principalmente dalla collina nord"


mercoledì, 20 maggio 2020, 15:30

Coluccini: "Se da Roma o da Firenze non arrivano fondi non sappiamo più come aiutare i nostri concittadini”

"Stiamo mettendo in campo tutto il possibile, e forse anche di più. Ma se da Roma o da Firenze non arrivano fondi non sappiamo più come aiutare i nostri concittadini". E' un accorato appello al Governo e alla Regione Toscana quello che lancia Alberto Coluccini, sindaco di Massarosa


Ricerca nel sito


directo web agency


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!