prenota

Anno 6°

sabato, 8 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Massarosa

Massarosa, riguardo la vendita del magazzino comunale parlano le aziende Primo e Checchi Srl: "Ora vi diciamo come è andata"

giovedì, 30 luglio 2020, 17:01

"Quando detto da Coluccini, alla luce dei procedimenti amministrativi, risulta falso, calunnioso ed infamante": queste le parole delle aziende Primo Srl e Checchi Srl riguardo la questione della vendita del magazzino comunale di Massarosa.

"Vogliamo dare l'esatte versione dei fatti - specificano - Abbiamo atteso giorni nella speranza di un ripensamento o di una correzione di quanto scritto, non è stato così. Coluccini sostiene che la destinazione urbanistica sia cambiata successivamente all'acquisto: questo è falso e diffamatorio perché tutte le possibili destinazioni urbanistiche erano già chiaramente indicate nel bando. Di conseguenza abbiamo dato incarico a uno studio legale di procedere ad azioni di querela nei confronti dei firmatari del documento della lista Coluccini e dei privati che hanno condiviso il post delle forze di maggioranza hanno diffuso queste notizie false".  Tutto ha inizio il 21 luglio 2017 a seguito di un avviso di gara con procedura aperta "al quale nessuno partecipa - sottolineano le due aziende - L'11 gennaio 2018, poi il comune ne pubblica un secondo di un'asta pubblica per la vendita dello stesso immobile. I quest'ultimo era scritta ed  esplicitata in maniera chiara ed inequivocabile la regolamentazione urbanistica dell'area e spiegati in 8 specifici punti  tutte le destinazioni ammesse tra le quali la vendita al dettaglio di articoli e beni di vario genere e merceologia e attività commerciale all'ingrosso".

È la Primo Srl ad aggiudicarsi la gara di alienazione della porzione del magazzino "tutto il resto sono falsità per far credere che la Casa della salute fosse localizzata nella porzione che noi avevamo già acquisito vincendo l'asta e non, come in realtà è, nell'altra metà del magazzino - incalza la stessa - Le nostre due aziende risultano danneggiate da questa campagna stampa inspiegabile nei toni e nella violenza con cui è stata portata avanti. Nessun imprenditore avrebbe fatto un'offerta per acquistare uno scheletro di edificio senza avere prima la certezza della destinazione urbanistica".

Chiara Bernardini


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

auditerigi


Altri articoli in Massarosa


venerdì, 7 agosto 2020, 15:10

'Gemellaggio fotografico' fra i comuni di Massarosa e Castiglione

Ha inaugurato ieri nelle sale espositive del palazzo comunale la mostra fotografica di Matteo Pieroni 'Castiglione In a Day', organizzata dai comuni di Massarosa e Castiglione di Garfagnana


giovedì, 6 agosto 2020, 16:43

Massarosa, interventi da oltre 200 mila euro per le scuole

L'amministrazione di Massarosa, con l'approvazione dell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, è in grado di dare il via ad una serie di significativi lavori nelle scuole comunali. Lavori che si sono resi necessari per adeguarle ai nuovi protocolli Covid-19, ma anche opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che da anni attendono...


corsica


mercoledì, 5 agosto 2020, 16:23

"Massarosa, per il quarto anno arrivano i rimborsi per l'acqua torbida"

Lo dichiarano in una nota Damasco Rosi e Simona Barsotti, capogruppo e consigliera del Partito Democratico di Massarosa


lunedì, 3 agosto 2020, 15:21

"Ex Ponsi e distretto sanitario: Coluccini si prende meriti che non ha"

"In soli due giorni, quasi un record": esordiscono, così, Damaso Rosi e Simona Barsotti, capogruppo e consigliere comunale del partito democratico 


lunedì, 3 agosto 2020, 14:43

Bertolani: "Gravissimo tirare in mezzo un'azienda commerciale dall'operato ineccepibile"

Il presidente di Confcommercio Viareggio: "Danno d'immagine enorme prima ancora che si siano espresse le autorità competenti"


sabato, 1 agosto 2020, 17:25

Finanziato il nuovo distretto socio-sanitario di Massarosa

Un fine settimana di importantissime novità per l'amministrazione Coluccini, che dopo aver contribuito alla scelta della zona delle Bocchette per la nuova sede della Ultrafog (portando nelle tasche comunali ben 400 mila euro e 100 posti di lavoro), ottiene oggi la certezza del finanziamento del nuovo distretto socio-sanitario


Ricerca nel sito


directo web agency


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!