prenota

Anno X

sabato, 31 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Massarosa

Cade la giunta per colpa degli... Angeli

martedì, 1 giugno 2021, 23:42

di aldo grandi

Ore 23.35. Squilla il cellulare di Beppe Angeli, consigliere comunale della maggioranza di Massarosa, ex An, ex Lega ex tutto e niente allo stesso tempo. Risponde una voce di donna, è evidente che Angeli non vuol parlare ed è facile comprenderne il motivo. La donna, gentile invero, alla domanda se si è recato nel pomeriggio dal notaio per autenticare le proprie dimissioni, risponde con un 'Non ancora' che vuol dire tutto e e, allo stesso momento, non vuol dire nulla. Aggiunge un 'Meglio non parlare ora' e l'invito a richiamare domattina per, poi, riattaccare con il solito disco 'Non ancora'. Nemmeno fosse una canzone di Mina...

Non si comprende se quel 'Non ancora' è riferito al non sono state autenticate cioè non c'è stata alcuna firma dal notaio oppure se si tratta di un voler rimandare ogni commento all'indomani. Ne prendiamo atto e salutiamo.

Peccato. In realtà e nonostante i tentativi di depistaggio della voce femminile all'altro capo del filo, per colpa degli... Angeli la giunta di Massarosa se ne è andata.

Il consigliere comunale che ha 'tradito' politicamente coloro con i quali si è schierato sin dall'inizio di questa avventura, esattamente come gli altri tre che se ne sono andati tempo fa a far compagnia alla Sinistra forcaiola, dovrebbe rispondere, in un paese serio, ai propri elettori che, evidentemente, all'origine lo hanno votato affinché si coalizzasse con la giunta in carica. Tuttavia, in questo sfasciato Stivale dove la coerenza conta quanto il due di coppe a briscola quando regna bastoni, nessuno può essere chiamato a rispondere, politicamente, delle proprie azioni.

La voce, del resto, si era diffusa sin dal primo pomeriggio: i consiglieri di opposizione più i tre transfughi e l'ultimo dei mohicani, sono sbarcati quatti quatti in uno studio notarile per rassegnare e autenticare le proprie dimissioni facendo, così, cadere la giunta Coluccini la cui principale colpa è stata, al di là delle parole senza senso che la Sinistra blatera da mane a sera, quella di dichiarare il dissesto e far emergere le responsabilità, confermate dai revisori dei conti e dalla stessa Corte dei Conti, delle amministrazioni precedenti.

Abbiamo provato in serata a chiamare Damasco Rosi, potente ex vicesindaco del Pd nonché pappa e ciccia con Eugenio Giani, il quale non solo non ci ha risposto, ma si è ben guardato dal richiamarci. Peccato che quando aveva da pubblicare un comunicato al giorno insieme alla Simona Barsotti, era velocissimo a rispondere alle telefonate ogniqualvolta lo chiamavamo, magari per farci inviare una fotografia diversa dalla solita.

Quello che è accaduto a Massarosa altro non è se non la replica di ciò che è avvenuto a livello nazionale con il Governo Conte-Salvini. La Sinistra ipocrita e responsabile della devastazione di questo Paese, quando perde non accetta mai il verdetto e ricorre a tutti gli espedienti, anche a quelli più bassi, pur di estromettere l'avversario e distruggerlo.

I tre consiglieri fuoriusciti dalla maggioranza mesi fa sono i principali responsabili di questa disfatta. Dopo aver abbandonato Coluccini e la giunta per chissà quali motivi (?), oltre ad una figura barbina oggetto di indagine che, se fosse capitata a noi, ci avrebbe spinto a nasconderci e non farci più vedere in giro, sono passati ad un fantomatico gruppo misto che poco o nulla si è visto in consiglio comunale.

Si voterà, quindi, a ottobre e gli abitanti di Massarosa, probabilmente, faranno quello che hanno fatto gli abitanti di Lucca al primo mandato di Alessandro Tambellini hanno, cioè, fatto vincere il centrosinistra. Così, a Massarosa, si rivedranno ancora in municipio i soliti verniciati di rosso i quali, per incanto e similarmente al Gatto e la Volpe, riusciranno a trasformare i debiti in moneta sonante e a cancellare ogni traccia di un dissesto economico che, così come è stato scoperto, altrettanto velocemente sparirà per lasciare spazio a chi si abbevera alla fontana dell'ignoranza e si fodera gli occhi di prosciutto.

Ma i fornitori che devono ancora avere milioni di euro dal comune di Massarosa, possibile che non abbiano mai aperto bocca per rivendicare quello che gli spetta? E adesso che tutto è crollato, chi terrà fede agli impegni assunti?

Povera Massarosa, che brutta fine che ha fatto.


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

auditerigi


Altri articoli in Massarosa


venerdì, 30 luglio 2021, 19:59

Stagione venatoria, inizia la consegna dei tesserini

Per appuntamento contattare l'ufficio ai seguenti numeri 0584/979358 – 979365 dalle 12:00 alle 13:30 nei giorni lunedì, martedì, giovedì e venerdì


giovedì, 29 luglio 2021, 16:16

Una villa per la ricerca medico-scientifica

Il grande gesto di generosità ed attenzione verso il prossimo giunto a compimento in questi giorni con la donazione di una Villa in via Roma a Massarosa all'Istituto Nazionale Tumori di Milano arriva in realtà da lontano, dalla volontà dei proprietari Amelio Andreazzi ed Angelina Lomi scomparsi nel 2013


corsica


giovedì, 29 luglio 2021, 10:46

Carlo Carli incontra il pubblico e presenta in anteprima alcune delle sue opere più recenti

Carlo Carli apre al pubblico il suo studio di Bargecchia e presenta in anteprima alcune delle opere che esporrà a San Gimignano nel mese di settembre


mercoledì, 28 luglio 2021, 13:46

Al PalaBarsacchi il memorial 'Eduardo D'Onofrio'

Una importante manifestazione sportiva è in programma per sabato 31 luglio al Palazzetto dello sport di Viareggio, l'evento è dedicato alla memoria di Eduardo D'Onofrio personaggio legato all'ambiente degli sport da combattimento e molto conosciuto in città


martedì, 27 luglio 2021, 11:31

Il tour del 'Premio Letterario Massarosa' inizia da Villa Bertelli

In attesa di conoscere la cinquina finalista della XXXV edizione ed entrare nel vivo della manifestazione, il Premio Letterario Massarosa va in tour e lo fa partendo da Forte dei Marmi. Primo appuntamento giovedì 29 luglio alle 18.00 a Villa Bertelli


sabato, 24 luglio 2021, 08:44

Brillante scioglie le riserve: “Al fianco di una nuova coalizione che sappia proiettare la sinistra nel futuro”

In vista delle nuove elezioni per il comune di Massarosa, Sinistra Civica e Ecologista rende nota la propria posizione in merito al suo ruolo nella nuova coalizione di sinistra


Ricerca nel sito


directo web agency


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!