Anno 6°

mercoledì, 8 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Decreto del 22 marzo, le chiusure del manifatturiero e dei servizi alle imprese nell'area Lucca, Pistoia e Prato

lunedì, 23 marzo 2020, 17:59

Nell'area di riferimento di Confindustria Toscana Nord - le province di Lucca, Pistoia e Prato - gli effetti del decreto del 22 marzo sulla chiusura delle fabbriche si faranno sentire con grande intensità.

Da un calcolo del Centro studi di Confindustria Toscana Nord emerge che, limitandosi al manifatturiero, le imprese classificate come essenziali e che quindi sono autorizzate a rimanere aperte nel complesso delle tre province saranno il 24% del totale, corrispondente al 31% degli addetti. La percentuale emerge dall'analisi dei codici Ateco (la classificazione ufficiale delle imprese in base alle loro specializzazioni produttive), che costituiscono il discrimine fissato dal decreto per stabilire chi può rimanere aperto e chi invece dovrà chiudere. E' possibile che la percentuale effettiva delle imprese che rimarranno aperte sia a regime leggermente più alta: il decreto prevede la procedura della comunicazione al prefetto da parte delle imprese incluse nelle filiere a servizio dei settori indicati come essenziali, imprese che quindi, attraverso questa dichiarazione, sono equiparate a quelle essenziali. Con queste imprese aggiuntive, tuttavia, si arriverebbe a pochissimi ulteriori punti percentuali. Significativamente diversa la situazione nelle tre province: a Lucca rientra nei codici Ateco autorizzati all'apertura il 40% del manifatturiero (56% degli addetti); a Pistoia il 29% del manifatturiero (32% degli addetti); a Prato il 14% del manifatturiero (13% degli addetti; ancora inferiori i dati del distretto tessile, che include anche comuni limitrofi del fiorentino e del pistoiese e che segna il 10% delle imprese e il 12% degli addetti). Per quanto riguarda i servizi alle imprese il dato è pressoché uniforme per le tre province e indica nel 47% il numero delle attività aperte, corrispondenti al 50% degli addetti.

"Noi imprenditori di Confindustria Toscana Nord siamo sgomenti e fortemente preoccupati come tutti gli italiani per i decessi e i contagi da coronavirus - commenta il presidente di Confindustria Toscana Nord Giulio Grossi -. Non a caso abbiamo lavorato e investito per mettere a punto misure di sicurezza in grado di tutelare al meglio la salute dei nostri dipendenti e di noi stessi. Se pensassimo che lavorare nei nostri stabilimenti possa mettere a repentaglio la salute di qualcuno saremmo i primi a voler chiudere. Ma non lo pensavamo prima del decreto e non lo pensiamo adesso che il decreto c'è, recepisce fortunatamente molte delle osservazioni che avevamo formulato in attesa della sua stesura definitiva ma comunque impone la chiusura a una quota molto consistente delle nostre imprese. Da cittadini responsabili ci adeguiamo alla legge ma rimane una fortissima preoccupazione per il futuro. Lucca e in minor misura Pistoia riescono a salvare una parte discreta delle proprie aziende grazie al fatto che alimentare, carta, meccanica per la carta, farmaceutica e plastica rientrano fra le imprese essenziali; la situazione di Prato, intesa come provincia e ancor più come distretto tessile, ci dà il senso di un intero territorio letteralmente messo in ginocchio e che non trarrà verosimilmente grandi benefici nemmeno dalla riconversione, necessariamente limitata, verso la produzione di mascherine e dispositivi di protezione. Il dramma economico che si profila per il nostro paese è evidenziato da un recente rapporto Cerved, secondo il quale le imprese italiane potrebbero perdere fino a 650 miliardi di fatturato nel 2020-21. Severo l'allarme di Cerved Rating Agency secondo cui  se l'emergenza non si arrestasse entro l'anno, un'azienda italiana su dieci fallirebbe. Anche il nostro territorio non sfugge a queste prospettive di inaudita gravità, con prospettive economiche e occupazionali disastrose."


toscano

il Panda

cameracommercio

tuscania

maxibazar

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altre notizie brevi


digit


mercoledì, 8 aprile 2020, 17:09

Tarabella: "Necessaro mettere in sicurezza il cavalcavia di Querceta"

Il sindaco Riccardo Tarabella sulla necessità di mettere in sicurezza il cavalcavia di Querceta: «Siamo tutti impegnati, come amministratori, ad affrontare la grave emergenza determinata dalla pandemia di coronavirus. Ma non dimentichiamo – e le cronache quotidiane tornano di tanto in tanto a ricordarcene l'urgenza – che ci sono anche altre questioni delicate...


mercoledì, 8 aprile 2020, 17:08

Camaiore, distribuzione mascherine della Regione Toscana

A partire da domani, giovedì 9 aprile  2020, prenderà avvio la distribuzione a domicilio delle mascherine fornite dalla Regione Toscana. Grazie ad Ersu SpA e alla disponibilità dei suoi operatori, che su base volontaria si presteranno all’iniziativa, saranno consegnate 2 buste contenenti ciascuna 2 mascherine chirurgiche per ogni nucleo familiare.


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:51

Consegnati i primi buoni spesa a 105 famiglie di Forte dei Marmi

Sono stati recapitati a casa dalla Misericordia di Forte dei Marmi i primi buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà economiche.


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:39

Il Gruppo Donatori di Sangue Fratres Bozzano a fianco delle istituzioni e della comunità

Il Gruppo Donatori di Sangue Fratres “Loriano Rosellini” di Bozzano anche in questi giorni così difficili sta operando in favore della comunità e delle persone più bisognose. A seguito dei diversi DCPM delle scorse settimane il Consiglio Direttivo ha dovuto sospendere i tradizionali servizi di trasporto socio-sanitari, ma la propria...


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:38

Mallegni (FI): "Il Governo abbandona a se stesso il settore turistico"

"In un paese come l'Italia, con un patrimonio artistico-culturale e paesaggistico unico al mondo, il Governo sceglie, deliberatamente, di abbandonare a se stesso l'intero comparto turistico". Così parla il senatore Massimo Mallegni, vice presidente del gruppo di Forza Italia. "Nonostante da giorni il nostro gruppo tenti di colmare la gravissima lacuna - spiega Mallegni -...


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:31

Ricerca e salvataggio di persone disperse, si rafforza l’integrazione tra vigili del fuoco e 118

Si rafforza l’integrazione dei servizi 115 e 118 nell’attività di ricerca e salvataggio di persone disperse in ambiente urbano (Usar - Urban search and rescue) grazie alla sottoscrizione odierna di un Protocollo d’intesa tra la Regione e la Direzione regionale dei vigili del fuoco della Toscana.


mercoledì, 8 aprile 2020, 15:58

Emergenza alimentare, già 230 domande arrivate dalla cittadinanza a Massarosa

Sono già 230 le domande pervenute da parte dei cittadini di Massarosa per accedere ai buoni spesa per l'emergenza alimentare. L'amministrazione comunale di Massarosa si è attivata all'indomani dell'ultimo decreto ministeriale per dare una rapida risposta alle richieste della cittadinanza.


mercoledì, 8 aprile 2020, 15:40

Nuovo asfalto per via Goldora, a Borgo Vallecchia Alta si puliscono le zanelle

Pietrasanta non si ferma. Iniziano e proseguono, con le dovute precauzioni e nel rispetto delle regole per la gestione dell'emergenza sanitaria di imprese e lavoratori, alcuni dei cantieri programmati sul territorio comunale dall'amministrazione di Alberto Stefano Giovannetti.


mercoledì, 8 aprile 2020, 15:11

Montemagni (Lega): "Sanità, prorogare i contratti del personale che ha in essere un rapporto professionale da più di tre anni"

"L'emergenza determinata dal Coronavirus - afferma Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega - ha, se possibile, ancora più evidenziato la carenza di personale sanitario nelle varie strutture toscane." "A tal motivo-prosegue il Consigliere-abbiamo quindi predisposto un'interrogazione alla Giunta, chiedendo se, vista tra l'altro, l'eccezionalità del periodo che stiamo...


mercoledì, 8 aprile 2020, 15:10

Approvato progetto definitivo-esecutivo per riqualificazione via Adua a Lido di Camaiore

La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo esecutivo di riqualificazione di via Adua a Lido di Camaiore nel tratto compreso tra via Foscolo e via Garibaldi. Si tratta del primo lotto funzionale di un intervento più ampio che prevede un restyling completo della strada del centro della frazione marina...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio