prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

giovedì, 18 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

prenota

Pietrasanta

"Se la politica non cambia la vita non serve a niente": il libro di Massimo Mallegni

lunedì, 5 febbraio 2018, 11:38

Mestieranti della politica da una parte e incompetenti dall'altra. Oggi il panorama politico italiano sembra dividersi in maniera desolante tra queste due categorie, e l'orizzonte delle elezioni alle porte pare non presentare alternative. Nella società italiana, invece, queste alternative ci sono. Vanno trovate in chi può vantare un percorso importante di vita professionale e insieme di esperienze amministrative al servizio dei cittadini. 

Massimo Mallegni, sindaco di Pietrasanta per tre mandati, ha coniugato esperienza, concretezza e buona pratica di governo della sua città. Le vuole raccontare in questo libro, insieme ai suoi progetti e alle sue idee per dare un contributo alla vita politica di questo Paese. Dalla famiglia alla sicurezza, dalle tasse al sociale, ecco alcune regole semplici per iniziare una nuova strada di rinascita civile. "Perché se la politica non migliora la vita dei cittadini, non serve a niente". 

La famiglia. La dignità delle persone, soprattutto quelle in difficoltà economica. Una giustizia veloce e giusta. La riduzione delle Regioni. L'abbassamento delle tasse. L'Italia come un museo diffuso. Portare in Africa lo sviluppo. La sicurezza dei cittadini come priorità assoluta. Alcune semplici idee che sono l'orizzonte politico di Massimo Mallegni. 

Un amministratore che vuole esportare il buon governo dalla sua Pietrasanta al Paese tutto.

 


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio!


gesamgaseluce


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Pietrasanta


giovedì, 18 aprile 2019, 14:23

Pietrasanta celebra il 155° anniversario della scomparsa di Padre Eugenio Barsanti

L'amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha celebrato questa mattina, giovedì 18 aprile, la ricorrenza della morte dell'illustre cittadino, inventore del motore a scoppio, con la deposizione di una corona d'alloro in quella che era la sua casa natale, in via Mazzini, nel centro storico di Pietrasanta


giovedì, 18 aprile 2019, 14:17

Pasqua: tutti aperti i musei cittadini a ingresso libero

Pasqua e pasquetta a Pietrasanta nel segno dell'arte, della cultura e dell'archeologia con l'apertura straordinaria di tutti i musei cittadini. La capitale internazionale della scultura e dell'arte contemporanea si prepara al primo vero test della stagione estiva mettendo in campo a fianco dell'apertura dei quattro musei civici – l'ingresso è libero -...


Prenota questo spazio!


mercoledì, 17 aprile 2019, 14:30

Marco Chiari (Fratelli d'Italia): "L'entrata di Battaglini e Balderi segno evidente di un partito in crescita"

Sono queste le parole del Segretario provinciale di Fratelli d'Italia Marco Chiari all'indomani dell'entrata nel partito dei consiglieri comunali di Pietrasanta Giulio Battaglini e Michele Balderi


martedì, 16 aprile 2019, 14:04

Sindaco - collegio geometri per una macchina comunale più efficiente, al lavoro insieme per lo sviluppo della città

Per raggiungere questi obiettivi l'amministrazione comunale ha ridisegnato, appena insediata, l'ufficio urbanistica inserendo un nuovo dirigente, approvato il piano dell'edilizia e già dato incarico per redigere il nuovo piano operativo che dovrà mettere in condizioni cittadini ed imprese di valorizzare gli immobili, recuperare spazi ed edifici abbandonati e realizzare interventi...


martedì, 16 aprile 2019, 13:22

Pietrasanta ricorda Padre Eugenio Barsanti

Il 18 aprile del 1864 moriva a Seraing, in Belgio, Padre Eugenio Barsanti. Pietrasanta ricorda il suo illustre cittadino ed inventore del motore a scoppio, in occasione del 155esimo anniversario della sua morte, con una cerimonia in programma giovedì 18 aprile alle ore 11.00, presso la sua Casa Natale in via Mazzini, nel centro storico


lunedì, 15 aprile 2019, 15:04

Sanità in Versilia, sindaco Giovannetti: "Un anno per una mammografia. La sanità continua a non funzionare"

Si è presentata di prima mattina all'ufficio del sindaco impugnando tra le mani una impegnativa per una mammografia. Per ottenere la visita la signora dovrà aspettare quasi un anno: il 22 marzo 2020. La richiesta risale al 22 aprile 2019