prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

giovedì, 17 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

prenota

Pietrasanta

Michele Marcucci in sella alle biciclette della sua vita

mercoledì, 12 dicembre 2018, 17:08

di aldo grandi

Dopo le sue immancabili ferie autunnali, Michele Marcucci ha scelto la nuova scenografia per la sua Enoteca a Pietrasanta: motivo ispiratore, la bicicletta in tutte le sue forme, selle comprese. 

Patron Michele ha tante passioni, dal ping pong alla pesca sportiva alla canoa, ma ce n'è una che pur non avendo la stessa intensità delle altre ne ha, quantomeno, molta più funzionalità. Non è un caso, infatti, che Michele Marcucci lo si incroci per le vie del centro di Pietrasanta in sella alla sua Bianchi con tanto di borse laterali e, in estate, le borse con il ghiaccio per conservare l'immancabile bottiglia di champagne da portare al mare. 

Sì, perché questo amante del vino, questo tre bottiglie del Gambero Rosso la bicicletta la usa come normale mezzo di locomozione e quest'anno, a partire, cioè, dal week-end dell'Immacolata, la scenografia all'interno della sua enoteca in via Garibaldi è dedicata proprio alle due ruote grazie anche alla fantasia di Tommaso Pratesi, il progettista che ha ideato il tutto allestendolo con gusto e cura maniacali.

Si comincia dall'ingresso, e nel salone appena varcata la soglia eccoti una decina di selle da bici di vario tipo e, subito dopo, appese al soffitto come se fossero impegnate in una volata, quattro biciclette da corsa, da una Bianchi donata dallo stilista inglese Paul Smith ad altre due donate da Fiorenzo Aliverti, ex ciclista professionista agli inizi degli anni Ottanta e titolare, oggi, di un attrezzatissimo negozio di biciclette a Pietrasanta. Infine una bici particolare, la n. 4035 L'Eroica, appartenuta all'avvocato Massimo Berti che l'ha utilizzata nell'Eroica, la gara che ad ogni ottobre si svolge sulle strade del Chianti.

Bella anche la sala interna dove sono state messe in bella mostra le maglie delle squadre partecipanti al Giro d'Italia collezionate da Paul Smith nel periodo in cui fu sponsor della manifestazione ciclistica. Sempre in questo locale, appesa al soffitto, una bicicletta con telaio Passoni in titanio, un gruppo Superrecord Campagnolo Cinquantenario e ruote in legno per affrontare il pavé della Parigi-Roubaix.

In un altro salone i fratelli Cinquini del Carnevale di Viareggio hanno realizzato una straordinaria ed enorme sella da bici modello Brooks con tanto di mega-molle sottostanti. 

L'altra sera, alla riapertura del locale, seduti al tavolo c'erano alcuni amici di Massa e Carrara tra cui il viticoltore Marco Verona, 47 anni, nato a Viareggio, ma residente a Massa località Mirteto, sulle colline, dove ha acquistato un ettaro di terreno terrazzato con pendenze del 40 per cento in cui produce due vini, un bianco e un rosso, il Sedì (sei giorni) e il Bacca nera, in tutto circa 5 mila bottiglie.

Per spostarsi su e giù tra i filari e la casa, un trenino metallico fatto costruire appositamente in Alto Adige e che consente all'agricoltore di potersi muovere con facilità nonostante la ripidità del terreno. 

"Mi sono laureato a Firenze in architettura - spiega Verona che si è sposato un mese fa e ha voluto vivere con la moglie nella casa in cima all'appezzamento di terreno coltivato a vite - dopodiché sono tornato a Massa per lavorare in un ufficio di informatica, poi, però, la passione per il vino, acquisita a Firenze, mi ha portato ad acquistare una enoteca che ho tenuto per tre anni. Quindi, sono voluto passare dalla vendita alla produzione vera e propria del vino, e i miei due bianco e rosso nascono per esaltare il territorio delle colline apuane con lo stesso modo di vinificare che era del contadino di una volta pur con tutte le accortezze di oggi. La mia è una viticoltura eroica visto che avviene su pendenza del 40 per cento. Volevo un vino artigianale contadino che rappresentasse il territorio. Nasce per me, poi, però, troppe bottiglie mi hanno spinto a etichettarlo e metterlo in vendita".


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


gesamgaseluce


q3


prenota_spazio


Altri articoli in Pietrasanta


giovedì, 17 gennaio 2019, 11:56

Giornata della Memoria, gli eroi silenziosi della Versilia: a Pietrasanta un libro ed un docu-film in anteprima

Un libro sui retroscena dell'eccidio di Sant'Anna ed un docu-film in anteprima sull'eroe viareggino Spagnolo Spagnoli che alla fine della seconda guerra mondiale liberò alcuni prigionieri dai nazisti per celebrare il Giorno della Memoria


mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:56

Pontestrada: via Torraccia – via Fossetto, si torna al doppio senso dopo modifica sperimentale

Dopo la modifica sperimentale della viabilità che ha coinvolto le due arterie cittadine tra la nuova via di collegamento e l'area della Pesa, la neo amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha deciso di tornare alle origini con la novità però dell'inserimento di due dossi che saranno installati, in una seconda fase, nel tratto di via Fossetto e via Torraccia con...


Prenota questo spazio!


mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:12

Museo dei Bozzetti, restauro dimostrativo "in diretta" a Palazzo Panichi con Daniela Dini

Restauri "in diretta" di bozzetti a Palazzo Panichi. "Dietro le quinte di un'opera d'arte" è la nuova iniziativa in programma sabato 19 gennaio - e sabato 2 febbraio - alle ore 16.00 inserita nel programma di eventi correlati alla mostra "Storie di Gessi" in corso nello storico palazzo in Piazza Duomo.


martedì, 15 gennaio 2019, 15:36

Campionati studenteschi di sci alpino, gli studenti di Pietrasanta sfiorano il podio

Pietrasanta manca di un soffio il podio ai campionati studenteschi intercomunali di sci alpino che si sono tenuti lunedì 14 gennaio sulle piste dell'Abetone. Il campionato, organizzato dal Versilia Ski Club guidato da Angelo Maremmani, ha visto sfidarsi sulla neve dell'Abetone 70 studenti delle scuole medie di Pietrasanta, Forte dei Marmi,...


martedì, 15 gennaio 2019, 15:34

Giorno della Memoria: "Quel 12 agosto 1944 a Stazzema", nel Chiostro le rivelazioni del nuovo libro di Giuseppe Vezzoni

Pietrasanta ricorda le vittime dell'Olocausto con due speciali iniziative organizzate dall'amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti e patrocinate dalla Presidenza del Consiglio di Paola Brizzolariche raccontano con parole, immagini e fatti storie di uomini e donne, famiglie e generazioni di silenziosi eroi della Versilia


martedì, 15 gennaio 2019, 12:45

Amanda Sandrelli è Mirandolina al Teatro Comunale di Pietrasanta

Dopo il grande successo de La Vedova Allegra che ha registrato il terzo “tutto esaurito” per la stagione di spettacoli firmata da Fondazione Versiliana, il sipario del Teatro Comunale di Pietrasanta torna ad aprirsi giovedì 17 gennaio