prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 21 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

prenota

Pietrasanta

Pietrasanta ricorda le vittime dell'11 settembre, il giorno che cambiò il mondo

mercoledì, 11 settembre 2019, 13:22

di chiara bernardini

Se dovessimo riflettere sull'esatto momento in cui tutto è cambiato, con ogni probabilità la risposta sarebbe l'11 settembre 2001. Un martedì qualunque. Perlomeno così sarebbe dovuto essere. Nessuno, nel mondo, s'immaginava che quello sarebbe stato il giorno che avrebbe cambiato l'intera esistenza, facendo sorgere tra le persone una paura fino ad allora - potremmo dire - sconosciuta.

Oggi l'umanità si ferma, giusto il tempo di ricordare i quattro attentati americani che causarono la morte di quasi 3mila persone e più di 6mila feriti. Pietrasanta dimostra vicinanza alle vittime e al ricordo di esse. Questa mattina, per il diciassettesimo anno consecutivo, si trova di fronte al monumento rappresentante le Torri Gemelle posizionato - non a caso - in piazza America: non dimentica, sulle note degl'inni delle due nazioni seguiti dalle rispettive alzabandiera, le vittime di quel giorno fatale. Una corona d'alloro, posizionata al centro delle Twins Tower di marmo realizzate dall'artista Beatrice Fineschi, segna l'inizio della cerimonia, a cui si accompagna la benedizione di padre Valentino Guarino: prega, insieme ai cittadini e le autorità presenti affinché "La pace possa perseverare tanto da riuscire a superare l'odio".

Un giorno particolarmente importante: in un modo o nell'altro chiunque lo ha impresso nella mente e ha ben chiaro cosa stesse facendo nell'istante in cui tutti i media hanno interrotto le comunicazioni per dare la tragica notizia. "È stato il primo attentato in diretta televisiva - sottolinea la vicesindaco Elisa Bartoli - Ma non si è trattato di un semplice attacco al potere. È stato un attacco al cuore, alla democrazia e alla libertà. Oggi siamo qui per ricordare coloro che hanno perso la vita quel giorno, ma è giusto soffermarci sul fatto che l'hanno persa per mano umana. Per un gesto che di umano, però, ha ben poco. È doveroso, quindi, sottolineare e accettare il fatto che esistono dei colpevoli che dovranno prima o poi pagare per le loro gesta". Le vittime dell'11 settembre hanno segnato un cambiamento radicale nel mondo. L'inizio di un'epoca lastricata dalla paura. Lo ha ricordato il tenente Michelle Agplaza, comandante del Battaglione di supporto per le operazioni Africa di base a Camp Derby: "È un onore per me poter rappresentare l'America in questa cerimonia, consci del fatto che tutte le vite perse quel giorno hanno significato e significano tutt'oggi un cambiamento globale". La memoria è lo strumento più potente che abbiamo. Per questo non dobbiamo mai dimenticare. Se dovesse accadere diventeremmo vulnerabili al passato. Bisogna saper ricordare con la consapevolezza che può - anzi deve - esserci ancora la speranza di una trasformazione. Quando, l'8 giugno 2002, Beatrice Fineschi inaugurò il monumento davanti a cui oggi si trovano i rappresentanti della Piccola Atene lo fece con questo scopo. Oggi la ricorda il suo amico e collega Lodovico Gierut: "Non è un semplice monumento. È il primo effettuato in Italia per le vittime degli attentati dell'11 settembre. È un omaggio alla pace ed è giusto ricordare colei che l'ha realizzato, amante della vita e dell'arte". Tra poche ore l'America si fermerà, lasciandosi alle spalle tutte le polemiche per un giorno soltanto e ancora una volta New York ricorderà uno ad uno i nomi delle vittime di diciotto anni fa. Non possiamo far altro che unirci a loro e - giustappunto - non dimenticare.


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio!


gesamgaseluce


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Pietrasanta


lunedì, 20 gennaio 2020, 15:05

Sicurezza-antincendio Forli e Mutti, cantiere aperto in estate

Via libera ai primi due dei sette progetti per l'adeguamento antincendio nei plessi scolastici. La giunta comunale presieduta dal Sindaco Alberto Stefano Giovannetti ha infatti licenziato i due progetti esecutivi per prevenire, eliminare, evitare o segnalare incendi nelle scuole cittadine


lunedì, 20 gennaio 2020, 14:49

Ponterosso/Crociale: nuovo marciapiede e fognatura bianca

Ponterosso-Crociale avrà finalmente un nuovo marciapiede ma anche nuove fognature bianche per porre un concreto rimedio alle problematiche legate allo smaltimento delle acque meteoriche


Prenota questo spazio!


lunedì, 20 gennaio 2020, 14:40

Un'Arca di Noè alla Pieve di Valdicastello

La bella giornata e le temperature miti hanno contributo al grande successo della tradizionale benedizione degli animali in occasione della ricorrenza della festa del santo protettore S. Antonio Abate


lunedì, 20 gennaio 2020, 14:36

"Canzonetta" verso il tutto esaurito

Sprocco e Scartocciata viaggiano spedita verso il tutto esaurito. E' caccia agli ultimi biglietti. Difficile, se non quasi impossibile, trovare ancora posti liberi per una delle quattro serate del Festival della Canzonetta e della Scenetta Dialettale che si apre mercoledì 22 gennaio al Teatro Comunale di Pietrasanta


sabato, 18 gennaio 2020, 14:32

"Pioppette", Pd: "Il grande bluff dell'amministrazione comunale"

Rossano Forassiepe, segretario del Pd di Pietrasanta, vuole specificare che questa manovra non sia altro che un'azione politica che si fonda su basi inconsistenti dato che l'interesse a edificare l'area in questione c'è da circa 30 anni, periodo, però, in cui nessuno si è di fatto insediato


giovedì, 16 gennaio 2020, 08:35

I “critofilm” di Carlo Ludovico Ragghianti aprono la nuova stagione di eventi al MuSA

Al via il nuovo anno di programmazione: tanti appuntamenti in calendario, alcuni in fase di definizione altri già confermati. Immancabili le conversazioni con gli artisti, le mostre e gli eventi e laboratori dedicati alla fascia più giovane di età, con lo scopo di coinvolgere l’intera popolazione in attività stimolanti e...