prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 19 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

prenota

Pietrasanta

I bambini fanno rivivere il plesso del Crociale

sabato, 12 ottobre 2019, 15:33

Dal rischio di diventare una "scatola vuota" dopo la chiusura della scuola a risorsa per la frazione del Crociale attraverso un innovativo progetto educativo che già coinvolge una ventina di bambini. E c'è già la lista di attesa per iscriversi.

Il primo a crederci era stato alla vigilia dell'ultima campanella che avrebbe sancito la fine dell'esperienza scolastica del plesso un anno fa, il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti che tra gli obiettivi di mandato aveva inserito la valorizzazione del plesso del Crociale. Come? Affidando le chiavi della sua rinascita ad un progetto sperimentale, coraggioso ed innovativo che ruota attorno all'istruzione parentale e al metodo Montessori Gestalt. Un progetto inedito e nuovo nel panorama della Versilia – e della Toscana - che mette al centro i bambini, di età tra compresa tra i 3 e gli 8 anni, e le loro famiglie e offre alla comunità un modello educativo alternativo e diverso, più manualità, più esperienza, più vissuto. "Il progetto lasciava intravedere grandi potenzialità. – ammette il sindaco – Mi fa piacere che il plesso sia rinato e che questo spazio pubblico sia rimasto a disposizione dell'educazione, dell'aggregazione e della frazione. Abbiamo avuto il coraggio di offrire un progetto educativo alternativo, di sostenerlo e portarlo avanti. Le nostre idee, per questo spazio, sono sempre state chiare e trasparenti. Peccato che dalle minoranze non arrivi mai un cenno di consenso anche per questi progetti che fanno vivere gli spazi pubblici in un modo differente. Abbiamo mantenuto anche questo impegno e non era un impegno facile".

A fianco del sindaco, in occasione della festa del primo anno di attività dell'associazione culturale e di promozione sociale Eidos (Centro Studi di Educazione, Psicologia e Società), c'erano l'assessore alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani ed il Presidente dell'associazione, Serena Luisi. "Sono io che ringrazio voi – ha continuato il sindaco – e ringrazio per famiglie per cooperare e collaborare. Ho ritrovato, un anno dopo, un plesso pulito, tenuto bene, vivo e vivace. E' quello che mi aspettavo di trovare". In un anno gli iscritti sono passati da 16 a 24. "Grazie all'amministrazione per averci dato una casa. – spiega la Luisi – E per averci messo nelle condizioni di crescere senza fretta. La nostra non è una scuola ma una comunità fatta di bambini e famiglie. Qui i bambini imparano dall'esperienza, studiano certamente, ma lo fanno attraverso tanta manualità, azione, vissuto. Lavoriamo su tutti gli aspetti: emozionali, comunicativi, relazionali, esperienziali ma con un approccio individualizzato. Ci ispirano al metodo Montessori e del metodo Gestalt. Le educatrici prevendono da diversi ambiti professionali come psicologia, psicoterapia, insegnamento e naturalmente educazione".

Le aule sono suddivise in aree tematiche: si va dall'educazione cosmica (dove confluiscono in modo logico e trasversale le "moderne materie scientifiche, geografiche, antropologiche, storiche e cosi via agli spazi dedicati alla vita pratica. "I bambini – spiega la Luisi - sperimentano e fanno esperienza in attività quotidiane,  sviluppano l'autonomia e dove imparano già dai 3 anni la manualità e la motricità  che li porterà a muoversi con sicurezza in modo soddisfacente. Sicurezza che sarà propedeutica, ad esempio, alla capacità di tenere la penna in mano o alla capacità di concentrarsi su quello che sarà oggetto dei loro studi. "La nostra forza sono le famiglie. Qui i genitori sono un elemento fondamentale del nostro metodo. Il nostro obiettivo è fornire ai bambini gli strumenti per affrontare la vita con sicurezza e serenità". E sulla lista di attesa chiusa: "si – conclude – è vero. Gli inserimenti dei bambini sono graduali. Più che i numeri, ci interessa la crescita dei bambini".

Per informazioni, appuntamento o spiegazioni dettagliate per partecipare da gennaio o da settembre 2020 basta scrivere una mail a info@centroeidos.com.


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio!


gesamgaseluce


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Pietrasanta


sabato, 19 ottobre 2019, 16:58

Cava Fornace: il Pd incontra i cittadini e spinge per la chiusura

Il 18 ottobre si è tenuto il secondo incontro della campagna di ascolto sul territorio, portata avanti da parte delle forze di opposizione locali. Il Partito Democratico di Pietrasanta, questa volta, si è riunito in assemblea con gli abitanti della frazione di Strettoia


sabato, 19 ottobre 2019, 16:08

Il turismo e Pietrasanta: Mallegni parla delle conferme e spiega le nuove prospettive

La conferenza di questa mattina, tenutasi nelle sedi comunali della città, è stata utile per fare il punto della situazione in ambito turistico e culturale, analizzando ciò che è stato fatto nell'ultimo anno e valutare ciò che resta da fare nei prossimi mesi


Prenota questo spazio!


sabato, 19 ottobre 2019, 09:36

Nuova sede per l'associazione G.R.A.N.O. a Pietrasanta

Nuova sede per l’Associazione G.R.A.N.O. (che sta per Gestione Risorse Alimentari Non Onerose) da qualche giorno già operativa in via dei Frati, 2 a Pietrasanta, adiacente alla chiesa del Santissimo Salvatore


venerdì, 18 ottobre 2019, 14:36

Bartoli su Cava Fornace: "Sì ai traccianti nei pozzi del sito"

Sì ai traccianti nei pozzi di Cava Fornace per verificare se ci sono, o meno, contaminazioni alla falda acquifera. La proposta avanzata dal Comitato per la chiusura di Cava Fornace piace all'amministrazione comunale di Pietrasanta che è pronta a sostenerla


venerdì, 18 ottobre 2019, 14:00

Abusivismo: in due mesi sequestrati 100 mila euro di merce contraffatta

100 mila euro di merce sequestrata in due mesi dalla polizia municipale sul litorale di Marina di Pietrasanta. E' il bottino dei blitz invisibili della polizia municipale guidata dal comandante Giovanni Fiori


venerdì, 18 ottobre 2019, 13:50

L'opera "Ego" di Choi Yoon Sook per la rotonda di via Torraccia

Un incredibile "puzzle" di candido marmo bianco per un'opera destinato ad impressionare per grandezza, linee e bellezza la rotonda di via Torraccia realizzata in occasione della nuova viabilità nella frazione Accademia