Spazio disponibilie
   Anno XI 
Martedì 9 Agosto 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO

Scritto da Redazione
Pietrasanta
04 Agosto 2022

Visite: 97

La data scelta e fissata, gli inviti in partenza, i documenti pronti... anzi, no.

Tanto che, a meno di 30 giorni dall'atteso evento, tutto rischia di saltare per qualche contorsionismo burocratico di troppo. Ma, stavolta, l'aiuto arriva proprio dalla pubblica amministrazione e così Gabriele e Alessandro, 31 e 38 anni, il 1° settembre potranno unirsi civilmente in Municipio a Pietrasanta.

A voler raccontare l'agognato lieto fine è proprio il 31enne originario di Roma ma, da anni, residente a Marina e attualmente in forza ai servizi sociali del Comune di Pietrasanta. "A maggio – spiega Gabriele – ci confrontiamo con lo Stato Civile e iniziamo a raccogliere tutti i documenti richiesti, incluso l'atto di nascita che, a me, deve rilasciare l'Anagrafe di Roma". E qui nasce l'inghippo: la richiesta di Gabriele entra in una spirale di telefonate, indirizzi di posta elettronica non corretti, pec inviate senza risposta e spiegazioni variamente articolate, ma mai risolutive, fornite dagli uffici della Capitale. Tanto che, preso dallo sconforto, a fine luglio Gabriele confessa ai colleghi che l'unione con Alessandro, probabilmente, è destinata a non essere celebrata.

"A questo punto – prosegue il giovane – è successa una cosa che non mi aspettavo, almeno non in questi termini. C'è stata un'autentica mobilitazione fra ufficio scuolapolizia municipaleAnagrafe e i colleghi dei servizi sociali di Pietrasanta che hanno cercato un modo di risolvere l'impasse e riuscire, così, a procurarmi l'atto mancante".

La situazione si è sbloccata mercoledì e domani (venerdì 5 agosto) è stato finalmente fissato l'appuntamento per la redazione dei verbali: "A nome mio e di Alessandro – continua Gabriele – voglio esprimere la più profonda gratitudine a tutti coloro che hanno preso a cuore la nostra vicenda. Un grazie speciale a Ilaria Lucchesi, all'assessore Tatiana Gliori e al comandante Giovanni Fiori, che non hanno mai mollato e ci sono rimasti sempre vicini. E un messaggio per tutti coloro che lamentano inefficienza e distanza della pubblica amministrazione: è vero, le difficoltà ci sono e ne sono testimone; ma ci sono anche tante persone, come qui a Pietrasanta, con un gran cuore, pronte a mettere al servizio degli altri il loro sapere, il loro tempo e la loro esperienza ben oltre le 'prescrizioni' del contratto. Non finiremo mai di ringraziarli per quello che hanno fatto per noi".

Pin It

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Un concerto, un docufilm e un videoclip promossi e finanziati dal Consiglio regionale in ricordo di due "personalità storiche…

Attivato presso la sede della farmacia comunale di Piano di Conca il servizio di prenotazione on-line dei farmaci prescritti da…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

La questione dei senzatetto a Viareggio sembra non trovare mai un lieto fine. Secondo “Potere al Popolo” i senza fissa…

Repubblica Viareggina commenta quanto avvenuto nei giorni scorsi: "Il bombardamento del 5 agosto a Gaza da parte dell'esercito sionista…

Tornano gli appuntamenti del lunedì sera tra cultura e spettacolo in Piazza…

Spazio disponibilie

Indossate qualcosa di comodo, perché stasera a “LidoCult” si balla. La rassegna di libri pop che…

La Fondazione Versiliana comunica che lo spettacolo "Canta e ridi con i Legnanesi" previsto per lunedì 8 agosto al…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO