prenota

prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 19 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Filcams: “Licenziamenti nelle OO.SS ingiusti, le dinamiche degli incontri sindacali non si stanno svolgendo correttamente”

martedì, 19 marzo 2019, 09:01

“Siamo esterrefatti e increduli di come si sta svolgendo la dinamica degli incontri richiesti dal sindacato in merito ai licenziamenti di venti dipendenti nel settore tributi delle organizzazioni sindacali della I Care Srl”: è quanto dichiarato dalla Federazione Lavoratori Commercio Turismo e Servizi.

Ad oggi le riunioni sono state due. La prima si è svolta il 22 febbraio. In tale data la FILCAMS CGIL ha ribadito la loro contrarietà rispetto ai licenziamenti che, la federazione desidera sottolineare, vede come “vittime” in maggioranza le donne. La successiva si è tenuta il 14 marzo, occasione in cui al tavolo – da quanto dichiarato – non ha presenziato alcuna autorità, a differenza della precedente in cui erano presenti gli avvocati, i consulenti aziendali e il direttore aziendale. “Quest’ultimo, all’incontro di quattro giorni, fa è arrivato dopo ripetute nostre insistenze – ha sottolineato Daniela Rachetti di FILCAMS – Inoltre ci è stato presentato e chiesto di sottoscrivere un documento che, però, non ci ha trovato concordi sui contenuti. Non solo non ne abbiamo preso parte, ma abbiamo ribadito la necessità di ritirare la procedura di licenziamento al fine di salvaguardare tutti i posti di lavoro”.

L’incontro del 14 marzo si è concluso senza nessun accordo sottoscritto, accordo che però sembra I Care abbia ricevuto: “Le Organizzazioni sindacali – conclude Rachetti – si dicono preoccupate per il documento ricevuto dall’azienda datato 14 marzo comprensivo di nostri nomi. Pertanto oltre a ribadire di non aver firmato alcun accordo in quell’occasione, ci affidiamo anche al fatto che il 31 maggio cessi l’affidamento del servizio tributi alla partecipata I Care. Esigiamo che vi sia la certezza di un futuro per i 20 dipendenti coinvolti nella procedura”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


ughi


auditerigi


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Altri articoli in Politica


lunedì, 17 giugno 2019, 11:51

Lavori sospesi sul lungomare, Dondolini: “Confronto con imprenditori e tempi rapidi per chiudere i cantieri"

Marco Dondolini, coordinatore comunale di Forza Italia a Viareggio, torna all'attacco sui lavori pubblici (ancora) in corso nel cuore turistico della città


domenica, 16 giugno 2019, 21:01

Lega su chiusura teatro Politeama: "Il Pd e la sinistra dei caminetti culturali finalmente se ne accorge. Meglio tardi che mai"

Così interviene il Gruppo Consiliare della Lega in comune a Viareggio con Massimiliano Baldini, Maria Domenica Pacchini, Alfredo Trinchese ed Alessandro Santini


Prenota questo spazio!


sabato, 15 giugno 2019, 13:13

Il Pd presenta una mozione sul Politeama

Si torna a parlare del teatro Politeama di Viareggio, dopo che è stato chiuso ed abbandonato, subendo anche dei cedimenti della struttura come la caduta di un pezzo di cornicione, il Partito Democratico lo fa attraverso una mozione che dovrebbe essere discussa e votata nel prossimo consiglio comunale


giovedì, 13 giugno 2019, 10:39

Zucconi (FdI): "La piazza più importante della città abbandonata all'incuria"

Sono queste le parole dell'onorevole Riccardo Zucconi all'indomani del crollo di un pezzo di cornicione dalla ex caserma dei carabinieri, ubicata proprio nella piazza principale della città


mercoledì, 12 giugno 2019, 09:06

Non passa la mozione della Lega su via Paladini e via delle Catene

La mozione presentata dalla Lega pone l'attenzione sulle problematiche che da diversi mesi hanno i condomini di via delle Catene e via Paladini, unite ad una problematica di sicurezza avendo riscontrato che gli appartamenti sfitti dell'edificio di proprietà del comune sono occupati abusivamente


lunedì, 10 giugno 2019, 15:39

Ospedale della Versilia, la Regione a Marchetti (FI): "Dopo quattro anni ripareremo il sottotetto danneggiato dal vento nel 2015"

E’ arrivata la risposta all’interrogazione di Forza Italia proprio mentre si registrano nuovi danni per l’albero caduto ieri all’alba