prenota

prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 21 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Il "Comitato 22 Marzo per la difesa della scuola pubblica" sostiene lo sciopero contro la regionalizzazione

martedì, 14 maggio 2019, 09:21

Il 17 maggio è stato indetto uno sciopero unitario da CGIL, CISL, UIL, Snals, Gilda e dai sindacati di base contro la regionalizzazione della scuola pubblica, per l'aumento degli stipendi e la stabilizzazione dei precari. In seguito all'intesa del 24 aprile tra Governo e CGIL, CISL, UIL, Snals, Gilda questi sindacati hanno "sospeso" lo sciopero. Lo sciopero del 17 maggio però resta confermato dai sindacati di base Cobas, CUB, Unicobas, SGB e anche da ANIEF.

"E' fondamentale - esordisce il Comitato 22 marzo per la Difesa della Scuola Pubblica - che il mondo della scuola scioperi il 17 Maggio. L'intesa infatti contiene affermazioni di principio molto generiche che non impediranno a Lega e Governo di approvare il progetto di Regionalizzazione della Scuola Pubblica dopo le elezioni europee, come hanno dichiarato di voler fare. Inoltre l'intesa non prevede risorse per l'aumento degli stipendi: potranno essere stanziate solo nella prossima legge di bilancio; cosa improbabile visti gli impegni economici già presi dal Governo su altri provvedimenti".

"E' molto importante - dichiara - che il mondo della scuola si opponga al progetto di Regionalizzazione: con l'autonomia differenziata richiesta dalle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna e sostenuta dal Governo, le regioni più benestanti tratterranno gran parte delle proprie tasse a danno delle altre e si arriverà alla frammentazione del sistema di istruzione nelle 20 regioni, con effetti molto negativi per lavoratori e studenti".

"Docenti e ATA - sottolinea il comitato -, col passaggio dal contratto nazionale ai contratti regionali, avranno un forte peggioramento delle loro condizioni: gli incrementi di stipendio (tutti da verificare) saranno possibili solo in poche regioni "ricche", a danno delle altre, mentre ci saranno aumenti dell'orario di lavoro, maggiore precarietà, difficoltà nei trasferimenti tra regioni e un aumento del potere dei DS, sottoposti al controllo del potere politico locale. Gli studenti avranno programmi didattici e finanziamenti differenziati per ogni regione: verrà negato il diritto all'istruzione per tutti, con istituti e alunni di serie A e di serie B a seconda delle risorse di un territorio; la valenza nazionale dei titoli di studio sarà a rischio".

"Per questo motivo - conclude il comitato - è fondamentale che docenti e personale ATA facciano sentire tutta la loro opposizione al progetto di regionalizzazione della Scuola Pubblica scioperando il 17 maggio".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


ughi


auditerigi


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Altri articoli in Politica


venerdì, 20 settembre 2019, 16:48

Stato d’emergenza per le bufere di luglio, fuori tanti comuni lucchesi, mozione di Marchetti (FI): "Regione attiva per evitare disparità"

Il capogruppo regionale Maurizio Marchetti invoca l’intervento della giunta: "Provvedimenti regionali con somma urgenza"


venerdì, 20 settembre 2019, 11:31

Gazebo Lega in passeggiata a Viareggio

La Lega scende in piazza anche a Viareggio per due giorni. Sabato 21 e domenica 22 settembre, dalle ore 10 alle ore 18 ininterrottamente, la sezione della Lega di Viareggio, guidata dal proprio commissario cittadino insieme al gruppo consiliare ed a tutti i propri iscritti e simpatizzanti, sarà presente con...


Prenota questo spazio!


venerdì, 20 settembre 2019, 11:23

Pasquinucci: "Tutte da buttare le delibere del consiglio comunale estivo, convocazione irregolare”

Le delibere approvate dal consiglio comunale durante la seduta del 23 luglio scorso sono tutte da buttare. Il motivo? La convocazione della seduta non è stata ritenuta valida. In parole povere, tutto da rifare. La vicenda era partita dal gruppo misto, per bocca del consigliere Stefano Pasquinucci


venerdì, 20 settembre 2019, 10:37

Uil Fpl: "Iscrizione all'albo professioni sanitarie: l'Asl deve rimborsare la tassa"

A dichiararlo è il segretario della Uil Fpl di Lucca, Pietro Casciani unitamente agli Rsu Uil Fpl di Lucca e Versilia, venuti a conoscenza del recente dispositivo emesso dal giudice del lavoro del tribunale di Pordenone nella causa che ha visto gli infermieri vincere contro l'azienda sanitaria locale e ottenere...


venerdì, 20 settembre 2019, 10:01

PalP e Repubblica Viareggina partecipano al presidio davanti allo Stadio dei Pini

Potere al Popolo e Repubblica Viareggina hanno deciso di partecipare al presidio indetto da "La Viareggio Ultrà" del 21 settembre davanti allo stadio dei pini. Una decisione che ha tante motivazioni alle spalle, una tra tutte le promesse non mantenute dal primo cittadino di Viareggio in merito ai lavori dello...


giovedì, 19 settembre 2019, 12:59

Striscione su stato di abbandono stabile di via Matteotti

“La vostra accoglienza, abbandono e violenza”. Queste sono le parole della brigata mutuo sociale per l’ambiente di Viareggio scritte su uno striscione e appeso mercoledì tra via Matteotti e via Veneto