prenota

Anno X

sabato, 18 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Cultura, turismo ed identità: Barbara Paci svela il programma

lunedì, 27 luglio 2020, 15:40

di alfredo scorza

Coesione sociale e destagionalizzazione: gli assi cardine del programma elettorale di Barbara Paci per ricostruire trasversalmente il tessuto economico e culturale di Viareggio.

"Credo che il turismo nella sua accezione più virtuosa, questo assieme allo sport e alla cultura, si debba attuare attraverso il principio della coesione sociale. I cittadini devono potersi riappropriare dei luoghi di cultura e devono poter usufruire di strutture che guardino al moderno e al nuovo, per fare un vero e proprio salto di qualità", esordisce Paci.

Il dialogo tra privati e pubblica amministrazione, con particolare riferimento alla figura del sindaco, acquisisce un'importanza vitale nella visione della neo-candidata.

"Se facciamo uno scatto in avanti e ci rendiamo conto che l'amministrazione deve essere la ricercatrice di un tavolo di concertazione con i privati, anche utilizzando i propri contatti, possiamo rendere un grande servizio alla comunità, portandoci al passo con i tempi", prosegue Paci.

Fare attenzione all'apparato burocratico regionale e europeo consente di "ricercare e attingere a fondi che permettano la realizzazione concreta, tridimensionale, di quelle che sono soltanto idee. Rifacendoci al modello delle più virtuose città europee"- continua Paci - "lo sportello Eurodesk è un primo passo in questa direzione, uno sportello d'ascolto per permettere il dialogo tra amministrazione e privati".

Puntare sul turismo è il primo modo per permettere la destagionalizzazione di Viareggio.

"Viareggio ha inevitabilmente subito un declino all'interno della sfera del turismo nazionale e internazionale. Una ricerca Istat del 2017 non pone Viareggio nemmeno tra le prime 50 destinazioni turistiche italiane" – spiega Marcello Castiglioni, esperto nel settore del turismo – " Viareggio ha bisogno di una pianificazione di breve e lungo periodo per rivitalizzare il turismo.

Per il breve periodo abbiamo immaginato la costituzione di un tavolo permanente fatto dalle persone che lavorano nel settore turistico. Dai parchi alla ristorazione, al porto, alle agenzie di viaggio, tutti coadiuvati da esperti del settore e che collaborino con l'amministrazione comunale". Uno sforzo sinergico, dunque, che servirebbe allo scopo di dilatare la programmazione degli eventi e a rendere Viareggio di nuovo una meta turistica appetibile.

"Per il medio-lungo termine" – prosegue Castiglioni –" c'è bisogno che il sindaco sia un po' il padrone di casa, che, quindi, offra ospitalità e sia sempre pronto a investirsi con delegazioni di agenti di viaggio, imprese e tutto ciò che possa rappresentare un modo per farci conoscere anche all'estero. Ricostruendo la rete di contatti che Viareggio aveva".
Ciò assieme alla riapertura degli uffici turistici, a una strategia di "brand awareness" e a una collaborazione con gli aeroporti, in particolare quello di Pisa, sviluppando un servizio di navette che portino i turisti a scoprire "le meraviglie" che ci sono a Viareggio, secondo Castiglioni, permetterebbe alla città di riaffermarsi come metà turistica.

Di pari passo la cultura.

"Ci aspettano due grandi anniversari nei prossimi anni: il primo è quello di Lorenzo Viani e il secondo è quello di Giacomo Puccini" – afferma Paci – "Viani merita una mostra di altissimo livello che permetta un confronto con l'espressionismo europeo, deve essere una mostra che guarda lontano, a musei internazionali e europei e il comitato scientifico deve avere una riconoscibilità professionale e una serietà che gli venga riconosciuta in questo ambito. Solo così si può produrre un indotto, ricchezza, visitatori anche in pieno inverno.

Con Puccini la città e la frazione di Torre del Lago possono avere il ruolo di regine" – incalza – "dobbiamo organizzarci adesso per non fare la figura degli scappati di casa. Dobbiamo parlare con il Museo d'Orsay di Parigi, con il Metropolitan Museum of Art di New York. Solo così possiamo riportare la città al lustro che merita", conclude la candidata.

Da ultimo, non per importanza, la riqualificazione di strutture e quartieri.

"Abbiamo fatto una mappatura degli impianti sportivi che sono chiusi o mal gestiti: Viareggio ne è piena" -  spiega Alessandro Pretini –" serve un ufficio di sport che sia aperto 24 ore su 24 e che sia a disposizione del cittadino e di quelle realtà, anche piccole, che potrebbero essere utilizzate come catalizzatori di eventi." – continua Pretini –" Un sogno che ho, e che era un mast quando ero piccolo, è di riportare a Viareggio il torneo di calcio internazionale, che era il mondiale dei giovani e che deve giocarsi solo e unicamente nello stadio di Viareggio".

Barbara Paci interviene con un affermazione: " Lo sport è un elemento fondante per creare sinergie economiche e per formare persone migliori. Per questo motivo abbiamo chiesto all'architetto Gino Zavanella di occuparsi di ricreare e riprogettare lo Stadio dei Pini di Viareggio e soprattutto abbiamo già trovato uno sponsor."- conclude Paci.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

auditerigi

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Politica


venerdì, 17 settembre 2021, 10:12

Re Giorgio scende in pista e fa saltare il banco: si candida a sindaco di Lucca

Giorgio Del Ghingaro è affascinato dalle grandi sfide e quella della primavera 2022 è la più intrigante che abbia mai affrontato: dal 50 per cento di pochi mesi fa siamo già al 70 per cento. Ormai è fatta...


giovedì, 16 settembre 2021, 14:22

FdI: "Lo stallo disabili eliminato in via Coppino e non recuperato"

Lapasin Zorzit, con ridotta mobilità per l'amputazione della gamba sinistra, si è rivolto al consigliere comunale di Fratelli d'Italia Marco Dondolini e alla responsabile provinciale del dipartimento disabili per FdI, Chiara Benedusi, per sollecitare l'amministrazione comunale a intervenire rapidamente


Prenota questo spazio!


giovedì, 16 settembre 2021, 10:02

Scuole a Torre del Lago, Tofanelli (FdI): “L’incuria nei luoghi istituzionali irrita ancora di più”

La scuola è iniziata, anche a Torre del Lago, ma il capogruppo Fdi Carlalberto Tofanelli dichiara che questo non è servito a dare decoro e dignità all’area di Via Verdi e a tutti i plessi lì presenti: nido, infanzia, elementari e scuole medie


giovedì, 16 settembre 2021, 09:41

La denuncia di Marcucci (FdI): "Sul canale si è perso troppo tempo"

Christian Marcucci, responsabile tutela animali per il Circolo Fratelli d'Italia di Viareggio, porta alla luce le tante proteste che, anche via social, erano state fatte dai cittadini


martedì, 14 settembre 2021, 14:02

Dondolini (FdI): "Transenne del Carnevale ostruiscono i marciapiedi e presentano insidie"

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Marco Dondolini, su richiesta di alcuni cittadini che già hanno segnalato invano la cosa alla Fondazione, ha effettuato un sopralluogo alle transenne già collocate sulle traverse a mare in vista del primo corso mascherato di sabato


lunedì, 13 settembre 2021, 17:52

Il comune torna in proprietà del Palazzetto dello Sport si lavora alla proposta di acquisto

Il palazzetto dello sport di Viareggio potrebbe tornare di proprietà del Comune. La proposta arriva dal sindaco Giorgio Del Ghingaro che ha incontrato questa mattina il presidente del Cgc Alessandro Palagi: durante il colloquio il primo cittadino ha espresso la volontà dell’amministrazione comunale di riacquisire la proprietà dell’impianto