prenota

Anno 6°

giovedì, 13 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Serpenti... d'Italia?

venerdì, 10 luglio 2020, 09:30

di aldo grandi

L'intervento apparso ieri su queste pagine a firma di Marco Chiari, ex dirigente provinciale di Fratelli d'Italia, ci ha lasciato di stucco. E non tanto per il suo contenuto quanto, piuttosto, per le modalità di apparizione e i tempi. Esso è giunto dopo una sorta di silenzio prolungato che aveva fatto seguito ad una dipartenza, almeno stando a quanto ci disse lo stesso Chiari, per lidi romani a fare nonsisabenecosa, ma già all'epoca ci parve che qualcosa non gli tornasse. Sappiamo che Chiari, ex assessore della giunta Favilla, sopravvissuto al tritacarne giudiziario che lo ha massacrato nella carne e nell'animo, non è uno che le manda a dire, ma non ci aspettavamo questa presa di posizione, molto dura, nei confronti della situazione che il partito sta attraversando in provincia di Lucca.

Sì, perché a dirla tutta negli ultimi tempi abbiamo assistito a una specie di assalto alla diligenza per salire sul carro vincente con tanto di vere e proprie fughe elettorali dai lidi di Forza Italia a quelli di Giorgia Meloni. 

A Lucca, tuttavia e Chiari lo ha delineato benissimo, il partito fa acqua nel senso che non si rivolgerebbe ai militanti storici, bensì a personaggi politici sicuramente dotati di un buon pedegree, ma non graditi ai più vecchi e non solo. A Lucca non piace l'idea che sia Viareggio a decidere le sorti del partito a queste latitudini, ossia non piace che Riccardo Zucconi faccia e disfaccia a suo piacimento, non garba nemmeno uno come Massimiliano Simoni da Pietrasanta e non viene apprezzato l'iperattivismo mostrato negli ultimi tempi proprio dalla parte costiera del partito che avrebbe, si dice, fagocitato tutto il resto. 

Tanto per dirne una, c'è molta polemica sui candidati per le elezioni regionali. I nomi di Marco Martinelli, uno che si porta dietro un bel bagaglio di voti, e di Maurizio Marchetti quali ipotetici nuovi rappresentanti politici di Fratelli d'Italia hanno suscitato reazioni negative e forti se, addirittura, siamo stati chiamati in causa per segnalare che non se ne può più di gente che arriva da fuori e all'ultimo momento quando c'è chi ha sempre mangiato merda, si fa per dire.

Vittorio Fantozzi è un altro di quelli che vorrebbe più Lucca e meno Versilia, ma il senatore Zucconi sta al di là del Quiesa e di prendere la residenza a Lucca non ci pensa nemmeno. Sempre a Lucca sembrerebbero in salita le quotazioni dell'ex assessore al turismo sempre di Mauro Favilla Moreno Bruni, per una eventuale candidatura a sindaco nel 2022. Anche qui si tratterebbe di un parvenu e la solita base del partito che è sempre stata da una parte sola, annuncia che sarebbe anche disposta a scatenare un casino pubblicamente qualora certe candidature dovessero andare in porto.

I vertici, per il momento, stanno zitti e lasciano sfogare chi ha voglia di parlare. Certo è che a Zucconi le parole di Chiari, fatte, soprattutto, sulle pagine di un quotidiano e in periodo pre-elettorale, non sembra siano piaciute granché. Si annuncia all'orizzonte, forse, una notte dei lunghi coltelli?


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

auditerigi

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Politica


giovedì, 13 agosto 2020, 09:14

"Giovani e superalcolici, un problema sociale": Piroddi e Paci puntano i riflettori

Dario Piroddi, lista CIvica.Mente Troiso, vuole sollevare una questione che sta coinvolgendo sempre più giovani che non hanno ancora raggiunto la maggiore età, ovvero il consumo, spesso anche in maniera esagerata, di superalcolici


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:05

Antonio Tedeschi: " La circoscrizione deve tornare ad avere un ruolo centrale a Torre Del Lago"

“La circoscrizione di Torre Del Lago è stata svuotata dal suo ruolo di centralità per i cittadini”. Con queste parole Antonio Tedeschi della lista civica “Per la nostra terra Viareggio e Torre Del Lago e Partite I.V.A.", inizia ad illustrare lo stato di trascuratezza amministrativa in cui versa la struttura


Prenota questo spazio!


mercoledì, 12 agosto 2020, 21:44

La pineta di ponente afflitta da una minaccia ambientale

Intervento mirato del Consorzio di Bonifica per la rimozione di una specie vegetale aliena che si sta sviluppando nei fossi della pineta di Ponente a Viareggio, minacciando il delicato equilibrio ambientale dell'ecosistema. Fondamentale la collaborazione del Comune per smaltimento e distruzione dei residui vegetali


mercoledì, 12 agosto 2020, 19:29

Covid e discoteche, il maestro Veronesi si sdraia sulla linea di Rossi

Veronesi commenta la nuova ordinanza di Enrico Rossi: "Contro il Coronavirus, un'ordinanza seria e responsabile"


mercoledì, 12 agosto 2020, 12:59

Progetto per Viareggio si presenta alla città

Presentata alla Bocciofila Viareggina, nella Pineta di Ponente, la lista Progetto per Viareggio che sostiene la candidatura di Giorgio Del Ghingaro. 11 donne e 13 uomini, dai 22 ai 70 anni, pronti ad impegnarsi per la città


mercoledì, 12 agosto 2020, 12:39

Pacilio: "Casa delle Donne, il sindaco ci ripensa"

Ironiche considerazioni di Annamaria Pacilio, candidata consigliere di Attiva Viareggio per Barbara Paci, sulla decisione del sindaco di togliere la Casa delle Donne dal piano delle alienazioni immobiliari. Il tutto proprio all'indomani della presa di posizione di Barbara Paci a favore della struttura