prenota

Anno 6°

martedì, 22 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Massimiliano Baldini: "Siamo il cambiamento che serve alla Toscana"

giovedì, 17 settembre 2020, 07:39

di chiara bernardini

Mancano ormai pochissimi giorni alla fine della campagna elettorale, gli ultimi colpi e occasioni per far sentire la propria voce. Così il candidato a consigliere regionale della Lega per la provincia Lucca, Massimiliano Baldini - ad oggi capogruppo del partito a Viareggio, oltre che avvocato - tiene a sottolineare ancora una volta gli obiettivi che porta avanti ormai dal 2015, anno in cui si è avvicinato al pensiero leghista fino all'iscrizione nel 2017. Partendo dalla comunicazione con i cittadini e le famiglie, fino ad arrivare a una vera e propria riqualificazione territoriale, il suo scopo principale è quello di "Rappresentare al meglio tutte le istanze - Versilia, Viareggio, Lucca, Mediavalle e Garfagnana - al fine di far tornare l'intera Toscana a splendere". 

Avvocato Massimiliano Baldini, come procede la campagna elettorale?

Sono molto soddisfatto di questi ultimi mesi. La Lega sta ricevendo molti consensi e questo ritengo sia merito del fatto che tante sensibilità si riconoscono in Matteo Salvini. Nostro dovere è rappresentare e dare risposte a tutte le realtà che necessitano del nostro supporto in temi come la sicurezza, la legalità e la difesa del territorio, che altro non sono gli obiettivi su cui da sempre il partito si concentra. Nell'ultimo periodo si sono recati sul territorio molte figure importanti, come lo stesso Matteo Salvini, gli onorevoli Giancarlo Giorgetti, Guglielmo Picchi, Luca Toccalini, Alessandro Panza e ancora i senatori Alberto Bagnai, Massimiliano Romeo, Mario Pittoni, fino alla candidata Susanna Ceccardi. Questo dimostra coesione, un grande gesto di riconoscimento. Sono convinto che la Lega abbia tutte le carte in regola per prevalere in queste battaglie epocali. 

In che modo potrebbe riuscirci? 

Innanzitutto concentrandosi su ciò che il partito sostiene da sempre: la sicurezza e la legalità. Questi sono due temi imprescindibili, a cui è necessario aggiungere quello sociale. Bisogna difendere le attività presenti sul territorio e l'intero il mondo del lavoro, mirando allo sviluppo e al rilancio economico, turistico e sportivo per poter risolvere alcuni dei problemi esistenti. Una maggiore concentrazione sullo sport, ad esempio, aprirebbe le porte a tantissime opportunità facendo da volano per tutta la provincia. Per questo motivo è necessaria un'importante valorizzazione. Un'idea, per cominciare, potrebbe essere quella di riportare il giro d'Italia sul territorio, o recuperare il torneo internazionale giovanile di calcio da troppi anni svolto a La Spezia. Semplici gesti che avrebbero conseguenze positive in tutti i settori economici. 

Quali sono stati i problemi che ha riscontrato nell'ultimo periodo sul territorio provinciale? 

Sicuramente la noncuranza. Oltre ad averla vista con i miei occhi, ho ascoltato i bisogni di ogni categoria economica. Ho parlato con ognuna di esse, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna, Confagricoltura e Coldiretti e ho compreso come la città di Lucca abbia bisogno di un forte cambiamento per poter sfruttare le incredibili risorse che possiede. Così come Viareggio. La Mediavalle e la Garfagnana, poi, disporrebbero di moltissime potenzialità se solo ci fosse qualcuno in grado di comprenderle. Servono infrastrutture e maggiori collegamenti per riuscire a sviluppare il turismo che merita. 

E per ciò che concerne l'aspetto economico e l'occupazione post emergenza Covid ritiene che la Lega possa fare qualcosa? 

Ovviamente. Proprio qualche giorno fa ho incontrato il presidente di Confcommercio, accompagnato da Alberto Bagnai e insieme abbiamo analizzato i diversi punti su cui concentrarci. Alle aziende serve un aiuto concreto, non le solite promesse. È necessario realizzare una parte cospicua a fondo perduto e per la rimanente parte sarebbe opportuno una dilazione almeno ventennale per poter rappresentare e concretizzare un reale contributo. 

"Contatto costante con il territorio, le famiglie e le imprese" in questa frase Massimiliano Baldini racchiude il suo modus operandi di fare politica.

"Chi mi conosce lo sa - conclude Baldini - Sosterrò sempre questa modalità operativa, perché ritengo che sia fondamentale rapportarsi con i cittadini e i loro bisogni per riuscire a risolvere i problemi. Io, come l'intero partito. Ho un rapporto molto stretto con Matteo Salvini e ne vado orgoglioso. Cercherò di tenere sempre alta l'attenzione sul nostro territorio, come comunque ho già dimostrato negli ultimi cinque anni". 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

auditerigi

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Politica


martedì, 22 settembre 2020, 07:40

Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi approdano in consiglio regionale

Dopo aver fallito l’accesso a Firenze nel 2015, questa volta si accende il semaforo verde per Mario Puppa, il più votato tra i candidati del panorama lucchese. La collega di partito Valentina Mercanti a sua volta entra in consiglio. In quota Lega mantiene il suo posto la versiliese Elisa Montemagni.


lunedì, 21 settembre 2020, 17:42

Eugenio Giani nuovo presidente della regione Toscana

Eugenio Giani, ex presidente del consiglio regionale, è il nuovo governatore della Toscana. Le prime parole in conferenza stampa 


Prenota questo spazio!


lunedì, 21 settembre 2020, 17:21

Elezioni, netta vittoria del "sì" al referendum

Anche a Lucca il Si ha ottenuto uno scarto che ricalca da vicino l’andamento nazionale. Il Sì, infatti, ha raccolto il 66,7% con il No che ha toccato quota 33,3 nelle 463 sezioni presenti nel nostro territorio


lunedì, 21 settembre 2020, 16:56

Elezioni, stop al voto in Versilia: più del 60% dei cittadini alle urne

Si chiudono con grandi numeri le due giornate trascorse alle urne. Ieri sera la Toscana superava il 40 per centro di affluenza. Oggi l'incremento ha visto arrivare ai seggi il 20 per cento di cittadini in più, superando così il 60 per cento di elettori tra Viareggio e la Versilia


domenica, 20 settembre 2020, 15:56

Elezioni, ottima affluenza alle urne: a Viareggio si sfiora il 50 per cento

Il giorno delle elezioni è arrivato: i cittadini sono chiamati a esprimersi alle urne per votare il referendum costituzionale e il presidente regionale. A Viareggio, poi, si aggiunge la preferenza per il sindaco. Notizia in aggiornamento


venerdì, 18 settembre 2020, 22:18

Simoni chiude la campagna al Twiga. FdI ci crede: "Possiamo fare la storia"

Massimiliano Simoni, candidato nelle liste di Fratelli d'Italia, ha voluto concludere degnamente la sua corsa elettorale: un aperitivo in spiaggia con gli elettori. Foto di Ciprian Gheorghita