prenota

Anno 6°

venerdì, 23 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Cgil e Uil: "Mancano tecnici, Asl richiama pensionati. Che fine farà il laboratorio farmaceutico?"

sabato, 17 ottobre 2020, 10:31

"In piena emergenza Covid19 nei laboratori e centri trasfusionali dell'Usl Toscana nord ovest in Versilia mancano troppi tecnici. Tant'è vero che l'azienda sta pensando di richiamare in servizio per alcuni mesi i colleghi pensionati". La denuncia è firmata dalle segreterie provinciali delle funzioni pubbliche di Cgil e Uil che mettono nel mirino i vertici Asl per denunciare le difficoltà e le carenze organiche nei presidi ospedalieri, nei laboratori e nel centro trasfusionale.

"Il personale tecnico attualmente assegnato è assolutamente inadeguato rispetto alle necessità – proseguono -. La situazione di criticità è comune a tutti i settori laboratoristici della provincia lucchese con numeri allarmanti anche in Versilia. Riteniamo gravissimo che la dirigenza Usl stia pensando di richiamare in servizio i pensionati tuttavia la soluzione si è resa necessaria per garantire un servizio in linea con la mole di lavoro che negli ultimi anni è stata addossata al personale e acuita dall'emergenza Covid19. Noi restiamo però dell'opinione che si debba assumere, in pianta stabile, assumendo dalle graduatorie utili in essere e in tempi rapidi".

E per dare la dimensione del problema le funzioni pubbliche di Cgil e Uil snocciolano i numeri nel dettaglio:  "Al Centro trasfusionale su 6 tecnici di laboratorio 2 sono a tempo determinato e possono andare via in qualsiasi momento, per un concorso vinto o altre opportunità di carriera. Significherebbe quindi effettuare sostituzioni in corsa in un settore estremamente delicato che prevede una lunga e difficile formazione in ingresso, andando a sovraccaricare i dipendenti già in servizio che nei primi mesi saranno costretti a fare anche da 'tutor' per i nuovi ingressi. Noi invece chiediamo stabilità per il centro trasfusionale. Non va meglio al laboratorio farmaceutico (Ufa), reparto che fa antiblastici, le sacche per i pazienti oncologici: non sappiamo infatti che fine farà il reparto. Attualmente è a Viareggio ma, sulla carta, avrebbe dovuto essere trasferito a Massa. L'azienda aveva infatti assunto due tecnici di laboratorio per il laboratorio farmaceutico che, come da previsioni strategiche aziendali, sono stati inviati a Massa. Peccato che poi il laboratorio sia rimasto ancora Viareggio e si trovi ora ad affrontare una situazione di emergenza, senza personale che si trova a Massa. Per tamponare un po' l'emergenza, l'azienda ha mandato questa estate un contratto a tempo determinato da Massa e un operatore tecnico di laboratorio ma la mole di lavoro è tanta e anche in questo caso serve una stabilità nel servizio. Insomma, se resta in Versilia deve essere potenziato". Infine c'è il problema del laboratorio di analisi che non se la passa benissimo: "Tanto per cambiare, anche qui mancano due tecnici – proseguono le segreterie Fp Cgil e Uil Fpl - che sono stati promessi e non sono mai arrivati. Per garantire i tamponi a partire dall'estate fino a oggi si sono messi in turno pure il responsabile dirigente tecnico e il dirigente di laboratorio: con grande spirito di abnegazione sono entrati in servizio per analizzare i tamponi. Avevano promesso assunzioni e personale ma non si è visto nessuno, neppure in estate quando la popolazione in Versilia di fatto raddoppia". 

Per quanto sopra esposto Cgil Fp e Uil Fpl dichiarano lo stato di agitazione e nei prossimi giorni seguiranno gli incontri con gli operatori (nel rispetto delle procedure di sicurezza) e la lettera al Prefetto.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

auditerigi

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Politica


mercoledì, 21 ottobre 2020, 19:22

Vittorio Fantozzi vice capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione

Nella seduta del Consiglio Regionale di oggi si è costituito formalmente il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, forte di cinque consigliere risultati eletti con le elezioni dello scorso 20 e 21 settembre, con la nomina a capogruppo del fiorentino Francesco Torselli, già coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni, e...


mercoledì, 21 ottobre 2020, 18:47

Covid-19: 'coprifuoco' in piazza Shelley, Del Ghingaro firma l'ordinanza

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha firmato questa mattina l’ordinanza che vieta l’accesso alla piazza e alle strade attigue, a nord e a monti della piazza stessa, dalle 21 fino alle 5 del mattino


Prenota questo spazio!


lunedì, 19 ottobre 2020, 22:02

Un monitoraggio delle linee degli studenti per raddoppiare le corse dove sia necessario in collaborazione con Regione e Ctt Nord

Menesini: 'Importante la collaborazione della Regione a concedere ulteriori bus e delle scuole ad aiutarci nel rendere il servizio sempre più puntuale'


venerdì, 16 ottobre 2020, 17:18

Troppa inciviltà nel centro di Viareggio, Cub Trasporti: "Ci serve aiuto"

Inarrestabile il degrado di piazza d'Azeglio. Questa mattina, la goccia che ha fatto traboccare il vaso: un uomo, di origini marocchine - secondo la testimonianza di un addetto ai lavori lì presente - intento a liberarsi dei propri bisogni fisiologici in mezzo alla gente e proprio davanti all'entrata del punto...


giovedì, 15 ottobre 2020, 12:58

Menesini scrive a Giani: "Abbassare percentuale riempimento bus"

Questo è quanto ha chiesto il presidente della Provincia, Luca Menesini, nella lettera al presidente della Regione, Eugenio Giani, scritta proprio per illustrare la situazione del trasporto pubblico in provincia di Lucca


lunedì, 12 ottobre 2020, 19:28

Si apre il sipario sul nuovo consiglio comunale

Si è riunito quest'oggi, per la prima volta, il nuovo consiglio comunale di Viareggio. Dopo la serrata campagna elettorale e la netta vittoria di Giorgio Del Ghingaro al primo turno, il rieletto primo cittadino si trova con una maggioranza solida, con alcuni volti nuovi e diverse riconferme