Anno X

sabato, 23 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Politica

Sinistra Italiana: "Al Versilia 93.7% di medici obiettori. La Regione agisca per garantire rispetto della 194 e diritto all'interruzione di gravidanza"

martedì, 12 ottobre 2021, 09:26

Secondo quanto emerge da una mappatura nazionale promossa dall'associazione Luca Coscioni, all'ospedale Versilia, su 16 medici ginecologi ospedalieri, ben 15 sono obiettori (il 93,7%).

Sul tema interviene Sinistra Italiana.

"La notizia grave" si legge in una nota "è l'alta percentuale di medici del SSN, quindi pagati con le tasse anche di tutte le cittadine di questo Paese, che sono obiettori di coscienza, facendo sì che la legge 194, tanto faticosamente conquistata dalle donne, dopo anni di lotte parlamentari, manifestazioni, denunce di morti per pratiche abortive illegali non sicure, rimanga inapplicata".

Secondo SI "La prima riflessione verte sugli interessi delle cliniche private in cui l'aborto viene praticato con profitto e in cui spesso operano non pochi di quei medici obiettori nel pubblico. Certamente molti sono sinceramente contrari a riconoscere alle donne il diritto di decidere se dare o no la vita ad un altro essere, per principi etici o religiosi, e sono convinti che la maternità sia un destino 'naturale' al quale nessuna donna deve sottrarsi".

"Migliaia di donne sono morte sotto i ferri di persone improvvisate e spesso senza scrupolo che promettevano di aiutarle a sottrarsi a questo processo 'naturale', di nascosto, in clandestinità, non gratuitamente e alimentando in loro un senso di colpa per la condanna sociale implicita, su cui si è sostenuta una società patriarcale che ancora oggi vorrebbe controllare i loro corpi".

"Essere madri, diventarlo, è qualcosa di fisico, di intimo che interviene a segnare da subito un corpo-psiche e presuppone una scelta, la scelta singolare, soggettiva, di vivere questo processo di cambiamento e di totale coinvolgimento".

"La legge 194 è nata da una presa collettiva di coscienza, da una pratica femminista di ascolto e di riflessione fra donne, da una lotta decennale nelle e fuori le istituzioni mediche, attraverso i consultori, i gruppi di self help. Non applicarla, sabotarla è un tornare indietro nel tempo, un voler negare un diritto scaturito dalla più breve rivoluzione culturale che la storia abbia conosciuto.

In Europa e in altre parti del mondo c'è un tentativo di restaurare il vecchio dominio sul corpo femminile con metodi più o meno espliciti. E' per civiltà che non possiamo permetterlo".

"Per questo" conclude Sinistra Italiana "chiediamo che la Regione, ente competente per quanto riguarda la Salute, si faccia carico di garantire l'attuazione del diritto dell'interruzione di gravidanza, con ogni mezzo necessario".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Politica


venerdì, 22 ottobre 2021, 18:20

PalP Versilia: "Pizzeria 'Il mulino', perché innescare un fumo simile sotto campagna elettorale?"

Potere al Popolo Versilia mostra l’altra faccia della medaglia inerente alla vicenda della pizzeria ‘Il mulino’, a Camaiore. Sembra essere presente, in tutta questa vicenda, un velo di ipocrisia


giovedì, 21 ottobre 2021, 12:13

Christian Marcucci (FdI): "Da tempo chiediamo la sistemazione del tratto di Aurelia a Bicchio, purtroppo teatro di una recente tragedia"

Christian Marcucci, responsabile del Dipartimento Tutela del Territorio per il Circolo di Viareggio Fratelli d'Italia, lancia alcune proposte dei cittadini per dare spunti di lavoro all'amministrazione


Prenota questo spazio!


mercoledì, 20 ottobre 2021, 18:36

Giorgio Del Ghingaro, il Pd dice basta col 'turismo politico': sindaci e buoi dei paesi tuoi

In un documento approvato in vista del congresso dal Pd di Viareggio si delinea chiaramente la linea del partito che è anche quella ribadita da Tambellini e Panchieri: Giorgione resti a casa sua nel Compitese e mai più sindaci foresti. E poi saremmo noi i razzisti?


mercoledì, 20 ottobre 2021, 18:05

Centrodestra, senza unità a rischio... estinzione: come prima, più di prima

Un'analisi personale, superficiale, modesta e riferita al quadro nazionale, ma con sottese preoccupazioni locali. Anche in considerazione delle involuzioni del cdx sulla scelta, ormai urgente, del candidato sindaco di Lucca: così stando le cose andrà a finire come a Milano, Roma e altrove. Che peccato...


martedì, 19 ottobre 2021, 16:45

Annale: “Politeama, ancora in alto mare”

Il comitato “Salviamo il Politeama”, rappresentato dal portavoce Paolo Alessio Annale, manda una lettera al sindaco di Viareggio e al comandante della capitaneria di porto riguardante il cinema e teatro Politeama e in particolare la sua chiusura che, a detta del comitato, è un danno molto grave alla città, motivo...


sabato, 16 ottobre 2021, 17:09

Cisl Fp Toscana: "Con Green pass vengono al pettine problemi segnalati ma ignorati dalla Regione"

Lo dichiara Mauro Giuliattini, reggente regionale CISL Funzione Pubblica. Per il reggente regionale la colpa è da imputare alla Regione e all'assessorato rei di non aver previsto la criticità