prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

giovedì, 21 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : I love book

L'uomo come un fiore di vetro. Intervista allo scrittore toscano Stefano Massetani

domenica, 13 gennaio 2013, 13:30

di Claudia Aliperto

La parola poetica racconta spesso dell'amore e delle sue sfaccettature. Passione, tormento e desiderio sono da sempre fonte di ispirazione per il poeta che li trasforma in versi. Non è, invece, così scontato che al centro del turbinio dell'amore vi sia l'uomo rappresentato nelle proprie fragilità. Stefano Massetani, scrittore  pisano (ndr, farmacista nella vita), ci offre uno sguardo altro del sentimento per eccellenza con “Fiore di vetro”, una raccolta di liriche in cui l’amore è scelta sofferta ed è l'uomo ad avere “la peggio”. L'indifferenza della donna fa scempio del “fiore di vetro” del poeta, ma questa raccolta ci insegna che l’uomo non può fare a meno di amare, prendendo a poco a poco coscienza della propria indole e della possibilità di rinascita.

La raccolta riscatta l'uomo e anche il lettore che, come spiega l'autore a La Gazzetta, “troverà tra le sue pagine un buon motivo per leggerla. Ognuno, infatti, ha la sua esperienza di vita che offre una chiave di lettura personalissima da quella di chi ha alle spalle un vissuto diverso. Chi ama la poesia d'amore potrà trovare In Fiore di vetro, una poetica a lui molto congeniale, ma anche chi preferisce differenti generi di poesia, potrà scoprire nel libro una dimensione diversa della poesia d'amore”.

Superata la soglia dei cinquantanni, aspirando alla parola di Pascoli, Carducci e Alda Merini, Massetani ha trovato nella poesia la sua espressione migliore,  “l'ispirazione arriva in maniera del tutto inaspettata e si condensa in poesia”. Pubblicata di recente con Giovane Holden Edizioni, la raccolta potrebbe avere un seguito, “credo non esista scrittore o poeta che si ritenga veramente appagato da quello che ha scritto. Questo porta a produrre in continuazione nuove opere nel tentativo di appagare la propria sete di scrittura”. La poesia sarà, dunque, ancora al centro delle prossime pubblicazioni, probabilmente con una silloge “sperimentale” che affronterà ulteriori tematiche in una chiave stilistica nuova.

E se il poeta potesse fuggire, magari su un'isola deserta?  “Esistono due tipi di scrittori: quelli che si isolano per mantenersi puri, e quelli che si lasciano “contaminare” dal mondo in cui vivono in modo da poter comprenderlo appieno – commenta Massetani – cercando di essere essi stessi parte della gente che intendono raggiungere con la loro poesia. Credo di essere uno scrittore di questo tipo, quindi non fuggirei, e poi, passata la prima settimana ad ammirare le bellezze della natura, che noia il deserto di un'isola senza poter confrontarsi con qualcuno”. Nessuna fuga dalla realtà, dunque, al resto ci pensa la poesia.

Stefano Massetani, “Fiore di vetro”, p. 72, euro 12, Giovane Holden Edizioni.


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 20 novembre 2019, 11:17

La condanna di Michele Buoninconti per l’omicidio di Elena Ceste è davvero al di là di ogni ragionevole dubbio?

La cronaca giudiziaria degli ultimi anni mostra in verità le diverse attitudini dei detenuti anche nei confronti dei media. C’è chi proprio non riesce a mettersi da parte nonostante abbia su di sé la spada di Damocle di un ergastolo (scrivendo a direttori e giornali di turno) e c’è chi,...


martedì, 19 novembre 2019, 10:23

“Salviamo gli alberi di Viareggio”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta di Elizabeth Riani, socia fondatrice Garden Club Versilia Apuania e vice presidente sezione Versilia di Italia Nostra, riguardo il taglio degli alberi in Darsena


Prenota questo spazio!


martedì, 12 novembre 2019, 16:44

"Agenti feriti, tra incertezza e speranza"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera del gruppo "Il Fuori Coro" riguardante l'incidente accaduto a Viareggio la mattina del 4 novembre dove sono rimasti gravemente feriti due agenti della polizia municipale ed un carabiniere


domenica, 10 novembre 2019, 11:55

Il calendario tarabelliano

Riceviamo e pubblichiamo questo ironico intervento del cosiddetto oppositore solitario Francesco Speroni nel comune di Seravezza, intervento sui mercatini di Natale nella città versiliese


venerdì, 8 novembre 2019, 12:26

Chico Forti e Amanda Knox: un condannato senza prove di colpevolezza e un'assolta senza prove di innocenza?

Nella mia rubrica di questa settimana torno a parlare di due facce (non) della stessa medaglia. Facce note, una forse più dell'altra, oltre i confini nazionali. Storie che raccontano di farse e burle giudiziarie, di errori macroscopici e provocatori. Storie di sistemi politici più che giuridici


giovedì, 7 novembre 2019, 17:01

Juve e Inter fanno tremare l'Italia

Sembrava essere molto lontano, e invece eccolo di nuovo qui. Il Derby d'Italia tra Juventus e Inter, una sfida che fin dagli anni '50 smuoveva tutto il Belpaese, è tornato ad essere importante come un tempo. La Serie A Tim 2019-20 ne è testimone: sia la squadra allenata da Maurizio Sarri sia...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!