Anno 6°

domenica, 24 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : sulla scena del crimine

Don Pilade Niccoletti: il parroco amato dai giovani

venerdì, 17 agosto 2018, 15:09

di anna vagli

San Bartolomeo in Brancagliana, Vulgo Ponterosso di Pietrasanta, è stata eretta in parrocchia il 17 settembre del 1930. Sul far della sera, le campane della chiesa, echeggiano a festa, richiamando dai casolari sparsi nella campagna e dai borghi, numerosi pensieri.

Fra le mura dell'edificio si aggira ancora il ricordo di un giovane parroco, Don Pilade Niccoletti, barbaramente ucciso il 17 ottobre del 1985 e tra quelle strade, tra le nostre strade, camminano ancora i suoi assassini. Ci sono delitti che vanno oltre la cronaca e sono destinati a stigmatizzare per sempre la storia di una comunità. L'omicidio Niccoletti è uno di questi.

Nella canonica di Via Aurelia Nord, Don Pilade, sul calar di una sera d'ottobre incontra i suoi aggressori che, dopo trentatré anni, non hanno ancora un volto né un nome.

Raccontano i diari che la settimana era trascorsa tranquilla in San Bartolomeo. Niente lasciava presagire che quel giovedì sarebbe stato l'ultimo giorno di vita di Don Niccoletti. Invece, in quella sera di autunno, fu freddato con due colpi di pistola, fatto ritrovare in ginocchio e con le mani in posizione di preghiera (un monito?!). La pista ufficialmente seguita è stata quella della rapina finita male ma i due presunti malviventi non sono mai stati ritrovati. Qualcuno ha parlato di pedofilia, qualcun altro di strani transititi di denaro.

Numerosi sono i misteri che avvolgono la sua morte così come numerose e misteriose sono le modalità, e la fretta, con cui il caso è stato archiviato. Era solo in canonica quella sera? Chi poteva voler giustiziare un parroco così stimato, così amato dai giovani che giornalmente affollavano la parrocchia? Perché tanto silenzio ancora circonda l'accaduto?

In questa rubrica cercherò di ricostruire i contorni di una vicenda che ha lasciato l'amaro in bocca di tanti.

(1 - Continua)

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


sabato, 23 gennaio 2021, 13:21

Lettera aperta di uno studente: "Agenda 2030, pensare in grande per raggiungere obiettivi ambiziosi"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta di uno studente, Leonardo Leone, in merito all'Agenda 2030, documento adottato dalle nazioni facenti parte dell’Onu


sabato, 23 gennaio 2021, 10:12

Come scegliere una buona grappa

Avete un appuntamento con gli amici e decidete di fare un bel regalo, ovvero grappa per tutti? Tutto molto bello, ma nel momento in cui si cerca di capire il tipo di grappa più adatto alle proprie esigenze sorgono sempre un gran numero di dubbi e di preoccupazioni


Prenota questo spazio!


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:14

Pellati: "Fondazione Carilucca opera bene, il convegno Pd solo una leggerezza e occhio al Quatar socio di maggioranza di Coima: il suo è un islamismo tra i più feroci"

Dal vice presidente della Fondazione Versiliana un intervento sulla Fondazione Carilucca e sulle presunte intromissioni e connivenze con il Pd: finalmente un'analisi di una lucidità disarmante, di una profondità innegabile e di una intelligenza politica permeata di buonsenso


giovedì, 14 gennaio 2021, 18:22

Dal viareggino Lippi al livornese Allegri: chi sono i mister toscani più vincenti?

Per la prima volta da anni, la stagione del massimo campionato di Serie A non vedrà in panchina un allenatore originario della Toscana. I tecnici della regione del centro Italia sono stati da sempre protagonisti ai massimi livelli del torneo tricolore


sabato, 9 gennaio 2021, 18:40

Gli insegnanti dell'Isi Piaggia contro la sentenza della Cassazione sulla Strage di Viareggio

Dall'Isi Piaggia di Viareggio riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione inviataci dagli insegnanti sulla vicenda della Strage di Viareggio e la sentenza della Corte di Cassazione


mercoledì, 6 gennaio 2021, 10:54

Decreto ristori: misure introdotte, categorie beneficiarie e settori più colpiti

Il decreto prevede misure a sostegno di imprese e lavoratori, tra cui: contributi a fondo perduto per diverse categorie, proroga della CIG, bonus per i lavoratori dello spettacolo e dello sport, proroga del reddito di emergenza, aiuti a fiere, editoria e agenzie viaggio


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!