Anno 6°

mercoledì, 8 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : sulla scena del delitto

Violenza psicologica: la mano invisibile che uccide lentamente

mercoledì, 21 novembre 2018, 18:00

di anna vagli

In occasione della ormai prossima giornata mondiale contro la violenza sulle donne, propongo una mia riflessione su un tipo di violenza che è in grado di portare alla morte quanto quella fisica. Esistono infatti diverse forme di violenza, una in particolare risulta estremamente potente e dolorosa: la violenza psicologica.

Tendenzialmente sottile e sotterranea, invisibile agli occhi dei più, è difficile da riconoscere anche per la vittima stessa. Viene nascosta soprattutto in pubblico, di fronte a parenti ed amici. Non lascia lividi né escoriazioni sul corpo, ma distrugge profondamente l'autostima dell'altro. Si comincia con critiche sottili, quasi impercettibili, che creano un clima di continua disapprovazione e possono distruggere lentamente, ma in profondità una persona.

Spesso viene attuata dalla persona che si ama e di cui ci si fida rendendo così impossibile accettare ed ammettere la violenza subita. Inizia con abile seduzione per intorpidire la vittima, agisce con insinuazioni velate e non apparentemente dichiarate ribaltando la logica di normale lettura della realtà. Le continue svalutazioni, le insicurezze e le paure portano la vittima a colpevolizzarsi nei confronti del partner. La violenza psicologica è un maltrattamento mascherato, uno stillicidio continuo e progressivo di atteggiamenti volti a creare uno stato di continua subordinazione.

Di fronte ad una richiesta di aiuto si riceve solo disprezzo e il senso di inadeguatezza crea una profonda vergogna. Questo porta la vittima a nascondere la violenza subita. Di violenza psicologica si muore, ma è una morte che non fa rumore. Non innesca dibattiti e non smuove sentimenti perché è una morte che resta senza colpevole. Non permettete a nessuno di distruggere la vostra identità! Se qualcuno vi chiede di scegliere tra questa e la vostra relazione, sta attuando Violenza! Nessuno ha titolo di mancarvi di rispetto! Se vi siete riconosciute (o riconosciuti) in queste righe abbiate il coraggio di chiedere aiuto. Anche se è un percorso non facile, vi assicuro, uscirne si può!

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 6 luglio 2020, 17:39

Controlli e sanzioni sulla spiaggia della Lecciona

Riceviamo e volentieri pubblichiamo dal presidente di Legambiente Versilia la notizia di controlli e sanzioni sulla spiaggia della Lecciona nello scorso week-end: "Vogliamo far passare il messaggio che la Lecciona non è solo una "semplice" spiaggia libera, ma fa parte di una riserva naturale e come tale va usufruita"


venerdì, 3 luglio 2020, 21:03

"No a soste a pagamento ai piedi delle Apuane"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera in cui il consiglio direttivo della Sezione CAI R. Nobili di Castelnuovo di Garfagnana esprime il proprio disappunto per la decisione presa dal comune di Stazzema circa la creazione di aree di sosta a pagamento ai piedi delle Apuane


Prenota questo spazio!


giovedì, 2 luglio 2020, 15:36

"Grazie ai volontari e ai dipendenti della Croce Verde di Viareggio"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di ringraziamento ai volontari e ai dipendenti della Croce Verde di Viareggio della presidente Carla Vivoli


martedì, 30 giugno 2020, 16:14

"Incivili abbandonano rifiuti alla Versiliana"

Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione proveniente dall'associazione Colonia Cristiana riguardo l'abbandono di rifiuti all'interno della Versiliana


giovedì, 25 giugno 2020, 19:23

Abbandonare i propri sogni per colpa dello studio? Da oggi non più

Nel corso della vita capita di fare delle scelte dettate da esigenze diverse, come il sopraggiungere di un’occupazione stabile, il formarsi una famiglia o la necessità di far fronte a spese e problematiche varie


mercoledì, 24 giugno 2020, 15:21

"Casa della Salute a Massarosa, ripartiamo dagli atti"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera dell'ex sindaco di Massarosa Franco Mungai in merito alla notizia che il comune cercherebbe un immobile per il nuovo distretto sanitario


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!