prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 26 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : ho lasciato la mia terra perché

Ho lasciato la mia terrà perché...

domenica, 23 dicembre 2018, 11:49

Care lettrici e cari lettori, vi invitiamo a guardare il trailer del docufilm “Italia addio, non tornerò”, prodotto dalla Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana e realizzato dalla nostra collaboratrice Barbara Pavarotti.  Lo trovate in alto a destra nella home e in questo articolo. Dura pochi minuti, ma il filmato integrale ne dura 50 ed è la raccolta video più completa  realizzata finora di testimonianze dei nostri giovani emigranti e delle tematiche correlate a questa nuova massiccia emigrazione italiana. Dopo l’anteprima a Lucca di fine ottobre, dove tantissime persone del pubblico si sono riconosciute nelle dichiarazioni dei giovani intervistati,  il docufilm è stato presentato in anteprima europea all’ambasciata italiana a Madrid e nei prossimi mesi verrà proiettato nelle varie città estere dove risiedono i ragazzi che hanno raccontato alla Fondazione la loro vita di espatriati e le loro storie. La presentazione ufficiale sarà a Roma, alla Camera, a febbraio, poi a Milano.  Recentemente alcuni spezzoni del documentario sono stati trasmessi da Raiuno, all’interno del programma Unomattina, e a gennaio se ne parlerà su La7 e in altri programmi televisivi nazionali.

Il tema è troppo importante. L’Italia si sta spopolando di giovani. Ogni anno partono per varie destinazioni estere circa 300 mila italiani. Siamo tornati ai livelli del dopoguerra. Lo sapete che, nell’ultimo decennio, siamo saliti all’ottavo posto nel mondo come paese di emigrazione? I giovani, qui come altrove, hanno scarsissime possibilità di inserimento lavorativo. Sono liberi di partire, ma troppi, tantissimi, non sono più liberi di restare.

Perché vi chiediamo di vedere questo trailer? Perché ci piacerebbe ricevere, via mail, le vostre testimonianze. Di chi è partito, con gioia o con fatica,  e di chi è restato, con grande difficoltà e spesso senza trovare un lavoro adeguato alle proprie capacità. Verranno pubblicate sulla Gazzetta e forse, chissà, in futuro raccolte in un libro dedicato alla nuova emigrazione italiana.

Per la realizzazione di “Italia addio, non tornerò”, la Fondazione Cresci è entrata in contatto con circa 350 mila persone attraverso 70 gruppi di “Italiani nel mondo”. Ha ricevuto una marea di richieste di partecipazione al progetto, il lavoro è durato due anni e il campione è risultato significativo. Ci piacerebbe continuare a raccogliere esperienze, dalla provincia di Lucca tramite le pagine della Gazzetta. Chi di voi non ha un figlio, un parente, un amico che ha deciso di lasciare il proprio paese di origine per necessità, o per passione, per scelta, per curiosità e voglia di sperimentare? Vi aspettiamo, scriveteci le vostre storie e scriveteci anche dall’estero, dove la Gazzetta è ormai per molti un utilissimo canale per rimanere legati alle notizie della propria terra.

La nostra mail è redazione@lagazzettadiviareggio.it oggetto e-mail: ho lasciato la mia terra.

 

Video Ho lasciato la mia terrà perché...


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 24 giugno 2019, 22:17

"Stamani in spiaggia, a Ponente, c'era la moria dei 'nicchi in fasce'"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione inviataci da un bagnante che questa mattina e nei giorni scorsi si è trovato, sulla spiaggia della Versilia, di fronte a uno spettacolo non proprio rassicurante


lunedì, 24 giugno 2019, 22:10

Ragazza di 18 anni dorme in spiaggia a Forte dei Marmi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione-appello dell'associazione Colonia cristiana sos emergenza Italia che ieri ha prestato soccorso a questa ragazza sulla spiaggia libera di Forte dei Marmi: La giovane, insieme al suo compagno, si trova in condizioni economiche e abitative precarie e ha assolutamente bisogno di un lavoro e di...


Prenota questo spazio!


giovedì, 20 giugno 2019, 23:01

Sicurezza stradale, in Toscana luci e ombre

È tempo di bilanci sulla sicurezza stradale in Toscana, oggetto di due ricerche che consentono di approfondire il rapporto tra i nostri automobilisti e le regole sulla circolazione: da un lato c’è lo studio di Continental Italia con l’istituto di ricerca Euromedia Research, dall’altro le indagini portate avanti dalla Polizia...


mercoledì, 19 giugno 2019, 19:59

Pietro Raffaelli, Cassazione annulla la condanna

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del dottor Pietro Raffaelli a seguito della sentenza che ha definitivamente annullato la condanna per partecipazione ad associazione mafiosa e riciclaggio


mercoledì, 19 giugno 2019, 12:14

Piazza San Pietro come Calcutta

Guardate queste foto. Al calar del sole, in piazza San Pietro, a Roma, decine e decine di senzatetto di ogni nazionalità stendono il loro accampamento notturno nel colonnato del Bernini


lunedì, 17 giugno 2019, 16:42

Parla Riccardo Casamassima, teste chiave per il "Cucchi bis": "Io lasciato solo dallo Stato!"

Era giunto il momento di parlare: sulla morte di Cucchi colleghi e superiori sapevano di più di quanto avessero dichiarato. Lui è Riccardo Casamassima, l'appuntato scelto che si è rivolto al P.M. Giovanni Musarò e ha fatto mettere nero su bianco quanto appreso nella Caserma dei Carabinieri nei concitati momenti...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!