prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

giovedì, 17 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Lettera aperta alla Croce Verde di Pietrasanta, la più antica pubblica assistenza d'Italia"

lunedì, 24 dicembre 2018, 10:12

di giuliano rebechi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta alla Croce Verde di Pietrasanta, in occasione delle feste di Natale, da parte del collega giornalista Giuliano Rebechi.

"Buongiorno, è Natale ma non per la politica. Soprattutto per la brutta politica, quella, ad esempio, che un tempo in pieno agosto, magari da un governo cosiddetto “balneare” e quando gli italiani erano al mare, faceva approvare chissà quale provvedimento capestro. In questi giorni (ore) siamo al solito. Sono cambiati (cambiati?) i suonatori ma la musica è la stessa. Nella manovra finanziaria, licenziata in piena notte al Senato ...un paio di giorni fa, tra le altre schifezze, c’è l’Ires al 24% anche per le associazioni no profit, quelle associazioni di volontariato che i pochi spiccioli che restano loro da una qualsiasi meritoria attività vengono reinvestiti in acquisti di macchinari salva vita o in automezzi di soccorso.

Oggi (24 dicembre) sulle pagine del quotidiano Corriere della Sera, Gian Antonio Stella fa una denuncia argomentata e ben documentata (come è solito fare) di tutto ciò. Vi invito a leggere il suo articolo.

Magari avete già provveduto a fare qualcosa in merito e, anzi, voglio pensare che già vi siete sentiti sul punto nonostante l’incombenza del Natale e nonostante i quotidiani non escano nei prossimi due giorni. In ogni caso vorrei comunque suggerire un’iniziativa energica e di risonanza nazionale che la più antica pubblica assistenza d’Italia potrebbe prendere nelle prossime ore: una forte denuncia della sciagurata misura contenuta nel bilancio dello Stato di prossima e definitiva approvazione alla Camera. Una denuncia all’opinione pubblica (perché le nostre autoambulanze quando partono a sirene spiegate soccorrono tutti: democratici, comunisti, forzisti, leghisti… compresi i grillini che ancora non hanno il privilegio di farsi soccorrere dal Padreterno (leggi Casaleggio & Associati).

Insomma, se fossi in voi, Amministratori di una delle pubbliche assistenze più serie e blasonate d’Italia (passatemi questo brutto termine) qualcosa di importante lo farei prima che sia troppo tardi (leggi 28 0 29 dicembre). Invitate l’Ansa, telefonate a Rai 3 Toscana, prendete accordi con la struttura della Sanità della Regione Toscana, con l’addetto stampa del Presidente Rossi, con Anpas Nazionale e Regionale, con le Croce Verdi, Bianche, Oro e con le Misericordie della provincia di Lucca, con i parlamentari dell’opposizione (e per primi chiamerei il sen. Mallegni e il sen. Marcucci), col sindaco Giovannetti, con la presidente del Consiglio Comunale, Brizzolari…

Se poi questo o altro (magari di più efficace) già lo avete messo in cantiere e di farlo nelle prossime ore datemi un colpo di telefono, se lo riterrete utile. Io ci sarò".


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


martedì, 8 gennaio 2019, 17:37

Strage di Erba, il valzer delle confessioni

Terza puntata del nostro viaggio all'interno della strage di Erba: sono circa le 20 dell'11 dicembre 2006 quando, di rientro da lavoro, Raffaella, la madre Paola e Youssef rientrano a casa e, secondo condivisa ricostruzione dei fatti, vengono immediatamente aggrediti


sabato, 5 gennaio 2019, 08:41

"Grazie al reparto di cardiologia dell'Ospedale Versilia per l'assistenza a mio padre"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di ringraziamento, inviataci dall'avvocato Nicola Moschetti, rivolta al Reparto di Cardiologia dell’Ospedale Versilia per l’assistenza resa a suo padre, Carlo Moschetti, purtroppo mancato qualche mese fa


Prenota questo spazio!


giovedì, 3 gennaio 2019, 20:01

Strage di Erba, il mistero continua

Dopo dieci mesi di lavoro certosino, il reparto di investigazioni scientifiche non è riuscito a rintracciare sulla scena del crimine alcun elemento riconducibile ai coniugi Romano. Nessuna traccia di sangue è stata trovata a casa di Olindo e Rosa


domenica, 23 dicembre 2018, 11:49

Ho lasciato la mia terrà perché...

Vi invitiamo a guardare il trailer del docufilm “Italia addio, non tornerò”, prodotto dalla Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana e realizzato dalla nostra collaboratrice Barbara Pavarotti.  Lo trovate in alto a destra. Perché vi chiediamo di vedere questo trailer? Perché ci piacerebbe ricevere, via mail, le vostre testimonianze


giovedì, 20 dicembre 2018, 19:54

"Strage di Erba, Olindo e Rosa sono innocenti"

Se anche voi avete sposato la tesi dell'opinione pubblica, vi farò cambiare idea attraverso una chirurgica (e tecnica) ricostruzione di quanto accaduto ad Erba quell'11 dicembre del 2006. Dopo 12 anni dalla sera della mattanza, il guardasigilli Alfonso Bonafede ha disposto un'ispezione ministeriale sulla vicenda: gli atti della procura di...


martedì, 18 dicembre 2018, 19:10

Calcio insostenibile, il confronto irragionevole tra la Serie A e le altre leghe

In Serie C la Toscana è ben rappresentata, con ben 7 compagini che frequentano la terza divisione italiana: Arezzo, Carrarese, Lucchese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Robur Siena. Purtroppo il campionato è stato funestato dal caos che c'è stato in Serie B, susseguente ai fallimenti di Avellino, Cesena e Bari


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!