prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

Pulito il bosco a Vecchiano, l'amarezza di Gianluca Ferrara

domenica, 27 gennaio 2019, 14:46

di gianluca ferrara

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, da parte del senatore del Movimento 5Stelle Gianluca Ferrara, questa lettera dedicata all'operazione di pulitura di parte della pineta di Vecchiano:

Questa mattina, ho partecipato con il gruppo Acchiapparifiuti alla pulizia di un bosco a Vecchiano (Pisa) in località la Bufalina. È davvero molto preoccupante ciò che è stato raccolto, insieme a un water e a materiale edile, c’era persino dell’amianto. È stato un lavoro duro e purtroppo la pioggia non ha agevolato la raccolta.

Mi ha molto addolorato costatare come dei luoghi così belli, a pochi passi dal mare di Viareggio, siano trattati come una discarica. Io sono originario della Terra dei Fuochi e la degenerazione che si è avuta in Campania è stata causata da un progressivo disinteresse delle amministrazioni pubbliche e da una sorta di rassegnazione da parte della popolazione che poco alla volta si è abituata a convivere con il degrado. In Versilia, e in tutta la Toscana, va subito interrotto questo processo e va tutelato, come più volte ho affermato nei mesi scorsi, maggiormente l’ambiente.

Oggi, ho constato con piacere che la maggior parte dei volontari era composta da immigrati che con grande determinazione hanno collaborato a questa lodevole iniziativa, sento di ringraziare l’organizzatore Sergio Giovannini. Ringrazio altresì il consigliere regionale Giacomo Giannarelli per avermi segnalato questo evento e il consigliere Gabriele Bianchi per essere intervenuto. La sensibilità verso l’ambiente dei nostri eletti in Toscana è davvero molto forte del resto una delle nostre stelle, forse quella che splende di più, è quella dell’ambiente. Noi, quest’anno lavoreremo a una legge su Rifiuti Zero che possa davvero contrastare la cultura malata dell’odierna società usa e getta nella quale ci troviamo.

Dobbiamo difendere la nostra Terra, in America latina la chiamano la Pachama cioè la “madre Terra” e noi dobbiamo rispettare la nostra mamma perché siamo noi che apparteniamo alla Terra e non la Terra che appartiene a noi.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 20 febbraio 2019, 12:33

Noleggio sì grazie: gli italiani lo preferiscono all'acquisto

Ormai è chiaro, gli italiani stanno utilizzando sempre di più i beni in affitto, soprattutto se si tratta di case vacanza, mobili, abbigliamento e naturalmente mezzi di trasporto e prodotti tecnologici e sportivi. È una vera rivoluzione della domanda dei beni che vengono affittati per una durata variabile piuttosto che essere acquistati.


lunedì, 18 febbraio 2019, 12:27

Come vincere al Bingo Online: la guida

Tra le domande più gettonate degli appassionati di gioco d’azzardo, una della più ricorrenti è “come vincere al bingo”? La risposta rischia di lasciare frustrate le attese, tuttavia, la realtà è che l’unica variabile che influenza la possibilità di vittoria è la fortuna


Prenota questo spazio!


martedì, 12 febbraio 2019, 20:15

Luci ed ombre sulla morte di Sissy Trovato

È il 1 novembre del 2016 quando alle 11 del mattino Maria Teresa ‘Sissy’ Trovato Mazza, agente della penitenziaria, si reca nel reparto di ginecologia dell’Ospedale Civile di Venezia per fare visita ad una detenuta ricoverata.


venerdì, 8 febbraio 2019, 15:12

Delitto di Cogne: Anna Maria Franzoni è una donna libera. Caso chiuso

Queste sono le parole che Medea utilizza per privare del bene della vita i suoi stessi figli, sangue del suo sangue. Il mito narrato da Euripide ha come protagonista Medea, figlia del re della Colchide Eete e sposa di Giasone, che uccide i propri figli in reazione alla notizia che...


mercoledì, 23 gennaio 2019, 13:21

La verità come atto rivoluzionario: la storia di Erba tutta da riscrivere

Il sopralluogo nella casa dei coniugi Romano, lo ricordiamo, era stato effettuato la sera stessa della strage. Oltre alla perquisizione della loro auto, l'attenzione dei carabinieri era stata attirata dal fatto che quella stessa notte Rosa avesse azionato la lavatrice.


lunedì, 21 gennaio 2019, 16:35

Strage di Erba, il teste 'chiave' Mario Frigerio

Mario Frigerio, decorsi alcuni giorni dalle dichiarazioni rese al PM Simone Pizzotti, viene nuovamente interrogato da Luciano Gallorini, maresciallo dei carabinieri di Erba. L'unico sopravvissuto alla strage viene portato a ricostruire gli attimi immediatamente precedenti e quelli contestuali all'aggressione


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!