prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 29 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

Baldino Stagi: "Notizie inattendibili sulla TV di stato"

martedì, 13 agosto 2019, 16:52

di baldino stagi

Riceviamo e pubblichiamo lettera di Baldino Stagi registrata al protocollo indirizzata al sindaco ed agli amministratori del comune di Stazzema in merito al 75° anniversario della strage di Sant'Anna di Stazzema

 

Egregio dott. Verona,

mi è capitato di vedere l’intervista che ha rilasciato negli studi del TGR sul canale RAI 3 il giorno 10 agosto u.s. e da questa predo l’occasione per ribadire come lei continui a denunciare accadimenti a noi distanti mostrando invece un disinteresse “di comodo” su quanto succede nel nostro comune e che quindi la riguarda direttamente, come già ho avuto modo di segnalare con la mia protocollata la n. 5955 del 06.08.2019.

Voglio anche ribadire, per l’ennesima volta, come alcuni anni fa, proprio il 12 agosto, lei abbia voluto stringere un patto di amicizia con il comune di Pescia o, per meglio dire, con il sindaco Oreste Giurlani, personaggio assai discusso con una fama che certo non porta lustro alla onorabilità del Parco della Pace ed alla medaglia d’Oro che fregia il nostro vessillo di cui lei è custode.

Rimarco il fatto che mentre il consiglio comunale ha potuto approvare con una votazione il nuovo gemellaggio che oggi stringerà con il comune di Moers, lei non ha mai voluto portare in discussione nell’assemblea consiliare il patto di amicizia con Pescia e, checché se ne possa dire, questo dimostra come certe decisioni vengano prese nel disprezzo di quella democrazia e quella trasparenza tanto decantate quanto ignorate.   

Gli stazzemesi si sono forse assuefatti a questi suoi modi per cui non riescono a notare le incongruenze fra quanto dichiarato e quanto realizzato, da parte mia continuerò a chiedere che il patto di amicizia con Giurlani venga sciolto in quanto gravemente nocivo alla reputazione del nostro Municipio. Mi meraviglia, fra l’altro, che i suoi collaboratori continuino a voler ignorare questa situazione quantomeno imbarazzante. 

Ma vengo infine alle dichiarazioni che lei ha rilasciato sulla rete televisiva nazionale affermando che il numero delle vittime dell’eccidio perpetrato a Sant’Anna sarebbe di “oltre 560”.  Dovrebbe sapere, egregio sindaco, che tale cifra non corrisponde al numero reale, possiamo citare al riguardo la sentenza del Tribunale Militare di La Spezia dove si parla di 393 vittime.

L’indagine effettuata dal professor Paolo Pezzino e pubblicata sull’Atlante delle stragi nazifasciste, riporta il numero di 394 includendo anche il nominativo di Pardini Maria, di 16 anni, deceduta un mese e mezzo dopo gli accadimenti.  

Tutti coloro che si sono dedicati allo studio di quei tragici eventi, concordano su fatto che il numero delle vittime non può essere di 560, fra questi cito Giuseppe Vezzoni che ha dedicato molto del suo impegno allo studio ed alla ricerca storica di quegli avvenimenti e, se non ricordo male, anche Giorgio Giannelli.

Detto ciò, possiamo ritenere che continuare a diffondere dati palesemente inesatti su una vicenda di questa importanza, con una risonanza internazionale, sia sbagliato nei confronti di coloro che vogliono informarsi sui fatti e che hanno diritto di conoscere la verità, che si tratti di semplici cittadini o rappresentanti delle Istituzioni, nazionali ed estere.

A questo si somma la pessima figura che facciamo con coloro che vogliono andare ad informarsi sui siti ufficiali trovando notizie in netto contrasto con quanto gli amministratori vanno dichiarando.

Ritengo sia mio preciso dovere farle notare, sig. Sindaco, che non si può riferirsi con leggerezza alla tanto menzionata “Memoria”: questo è un concetto che, per definizione, implica la massima aderenza ai fatti. Vero è che non potremo mai sapere con esattezza cosa accadde e quanti furono le persone trucidate quel giorno di 75 anni fa, ma il dovere di ognuno, e suo in particolare, è quello di tramandare le notizie che più aderiscono alla Verità. 

Riceva i miei saluti

Baldino Stagi


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


martedì, 28 gennaio 2020, 09:30

Montemagni: "Dissesto inventato? Abbiamo trovato 7 milioni di fatture scadute e non pagate e oltre 5 milioni di scoperto di cassa"

Elisa Montemagni, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Massarosa, risponde, in un linguaggio per niente politichese, ma comprensibile a tutti, all'opposizione che imputa alla maggioranza la colpa di aver dichiarato il dissesto del comune 


domenica, 26 gennaio 2020, 22:51

Una serata tra elezioni ed epidemie in cui il mondo è sempre più piccolo, i cambiamenti sempre più grandi

In questa serata del 26 gennaio molti di noi sono in attesa dei risultati delle elezioni regionali in Emilia e in Calabria. Io sono fra costoro e mi preparo a una lunga notte di TV. I commenti a cose fatte


Prenota questo spazio!


domenica, 26 gennaio 2020, 18:17

Samira El Attar: ormai si cerca il cadavere

Mai come in questo periodo storico si parla tanto di violenza sulle donne e se ne discute a tal punto perché mai come nel nostro tempo le donne sono state oggetto di spaventevole violenza da parte degli uomini


giovedì, 23 gennaio 2020, 10:52

Burattini e Burattinai: condannati zio Michele ed Ivano Russo

Sono tornati al centro della scena gli uomini di Avetrana. Il primo, zio Michele, che di professione fa lo zio, è stato condannato per autocalunnia a 4 anni di reclusione


domenica, 19 gennaio 2020, 09:23

Porto mio figlio dal dentista per la prima volta, ma a che età?

Se affidare la cura dei propri denti a specialisti di eccellenza è fondamentale per la nostra salute, farlo quando si tratta di bambini diventa davvero indispensabile. Spesso però la prima domanda che si pongono i genitori è proprio: a che età portare i propri figli alla prima visita dentistica? 


venerdì, 10 gennaio 2020, 18:52

Erika ed Omar hanno diritto ad essere dimenticati?

Avete mai sentito parlare di diritto all’oblio? Ultimogenito tra i diritti della personalità, per diritto all’oblio si intende il diritto ad essere dimenticati. Non un diritto a cancellare il passato, ma proteggere il presente ed il futuro dalle rappresentazioni non più veritiere dell’immagine di una persona


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!