Anno 6°

giovedì, 9 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche

Viareggio 2014, il CONI riaccende la speranza d'iscrizione alla Eccellenza

lunedì, 9 settembre 2019, 10:37

La stagione calcistica è ormai iniziata. Ma a Viareggio, città da sempre strettamente collegata al calcio, i temi all'ordine del giorno non riguardano un pallone che rotola in un campo verde, ma cosa ne sarà del 2014. La società bianconera, costituitasi cinque anni fa dopo il fallimento dello storico Viareggio, solo qualche settimana fa non è riuscita ad iscriversi al Campionato di Eccellenza. E la motivazione lascia basiti. La compagine toscana, infatti, non aveva presentato domanda per l'iscrizione in quanto aveva richiesto la riammissione alla Serie D.

Viareggio, il CONI accoglie il ricorso alla discussione: quante speranze per la riammissione?

La delucidazione fornita dalla FIGC toscana, in un comunicato ufficiale, toglie tutti i dubbi: la società Viareggio 2014 è stata esclusa dal campionato regionale di Eccellenza per non aver rispetto i termini perentori di iscrizione. Una sentenza che ha gettato nello sconforto i tifosi viareggini, che hanno visto riaffiorare, prepotentemente, l'incubo di restare senza una propria squadra di calcio. La dirigenza bianconera, però, non si è data per vinta ed ha presentato ricorso al CONI per essere riammessa nell'Eccellenza toscana. Dopo una lunga attesa, il CONI ha comunicato la data nella quale verrà discussa la richiesta dei viareggini: il 9 settembre. Una decisione che ha riacceso le speranze dei tifosi e dei dirigenti toscani, che, momentaneamente, possono tirare un leggerissimo sospiro di sollievo.

Come in una complicata partita di carte, certamente meno rilassante di quanto possano proporre i siti poker legalmente riconosciuti e capaci di offrire un sano divertimento nella massima sicurezza, la società bianconera ha accolto con favore questa mossa del comitato olimpico nazionale, pur non essendo alquanto risolutiva. Certo, le carte in mano alla dirigenza toscana sono poche, ma la stessa fa filtrare maggior ottimismo circa l'esito finale della vicenda. Il CONI, infatti, avrebbe potuto rigettare direttamente la richiesta senza ricorrere alla discussione, sentenziando, di fatto, la scomparsa del calcio viareggino.

Inoltre, c'era il timore fondato che, trattandosi di Eccellenza regionale, la decisione fosse demandata alla FIGC toscana, la stessa che aveva sbarrato la strada all'iscrizione dei viareggini e difficilmente avrebbe ribaltato la propria decisione originaria. L'ultima parola, quindi, spetterà al Consiglio di Sicurezza, un organo che, sulla carta, dovrebbe valutare in modo assolutamente imparziale la vicenda. La data scelta per la discussione del ricorso, tuttavia, ha creato qualche malumore alle altre compagini che, qualora fosse riammesso il Viareggio, dovranno disputare il Girone A del campionato di Eccellenza. Ed il perché, oggettivamente, è del tutto comprensibile.

Al momento, Viareggio è rappresentata dalla sola Virtus

I calendari sono già stati stilati. E la riammissione del Viareggio, pur trattandosi di una nobilissima piazza del calcio toscano e non solo, implicherebbe il rifacimento degli stessi, creando non pochi problemi a livello logistico ed economico a società dilettantistiche che, talvolta, faticano a recuperare i soldi necessari per svolgere l'intera stagione. Le squadre che puntano alla promozione, inoltre, vedrebbero nel 2014 una possibile rivale e non accoglierebbero positivamente un'eventuale iscrizione. Secondo alcune indiscrezioni, la prima giornata del Girone A verrebbe tenuta comunque valida: nel caso fosse riformulato il calendario, al Viareggio verrebbe assegnato il turno di riposo nella giornata inaugurale.

Al momento, quindi, l'unica squadra viareggina presente nel panorama calcistico nazionale è la Virtus Viareggio, una nuova compagine del territorio viareggino che non affonda certo le sue radici nello stesso. E difficilmente potrà contare sull'amore incondizionato dei viareggini doc. Ad ulteriore riprova, i match casalinghi verranno ancora disputati a Montignoso, località dove affonda le sue radici la nuova Virtus, nata dal cambio di denominazione societaria del club locale. In attesa di quanto deciderà il CONI, quindi, Viareggio, la patria del calcio giovanile e non solo, resta senza alcun club profondamente legato al territorio. Un vero e proprio smacco per i viareggini, che attendono, con trepidazione, la fatidica data del 9 settembre.


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 6 luglio 2020, 17:39

Controlli e sanzioni sulla spiaggia della Lecciona

Riceviamo e volentieri pubblichiamo dal presidente di Legambiente Versilia la notizia di controlli e sanzioni sulla spiaggia della Lecciona nello scorso week-end: "Vogliamo far passare il messaggio che la Lecciona non è solo una "semplice" spiaggia libera, ma fa parte di una riserva naturale e come tale va usufruita"


venerdì, 3 luglio 2020, 21:03

"No a soste a pagamento ai piedi delle Apuane"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera in cui il consiglio direttivo della Sezione CAI R. Nobili di Castelnuovo di Garfagnana esprime il proprio disappunto per la decisione presa dal comune di Stazzema circa la creazione di aree di sosta a pagamento ai piedi delle Apuane


Prenota questo spazio!


giovedì, 2 luglio 2020, 15:36

"Grazie ai volontari e ai dipendenti della Croce Verde di Viareggio"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di ringraziamento ai volontari e ai dipendenti della Croce Verde di Viareggio della presidente Carla Vivoli


martedì, 30 giugno 2020, 16:14

"Incivili abbandonano rifiuti alla Versiliana"

Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione proveniente dall'associazione Colonia Cristiana riguardo l'abbandono di rifiuti all'interno della Versiliana


giovedì, 25 giugno 2020, 19:23

Abbandonare i propri sogni per colpa dello studio? Da oggi non più

Nel corso della vita capita di fare delle scelte dettate da esigenze diverse, come il sopraggiungere di un’occupazione stabile, il formarsi una famiglia o la necessità di far fronte a spese e problematiche varie


mercoledì, 24 giugno 2020, 15:21

"Casa della Salute a Massarosa, ripartiamo dagli atti"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera dell'ex sindaco di Massarosa Franco Mungai in merito alla notizia che il comune cercherebbe un immobile per il nuovo distretto sanitario


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!