Anno 6°

venerdì, 30 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Tampone, cinque giorni di attesa e intanto mio figlio perde la scuola..."

domenica, 11 ottobre 2020, 09:49

di francesca antognoli

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una mamma, Francesca Antognoli, che riporta il caso del proprio bimbo di otto anni, a casa da scuola, in quanto da cinque giorni aspetta ancora la chiamata per fare il tampone:

"Buongiorno, sono la mamma di un bimbo di otto che come tutti i bimbi si ammala più o meno di frequente.

Martedì scorso a mio figlio è venuta la solita tonsillite che gli viene 8 volte l’anno ed io ho chiamato il pediatra il quale mi ha fatto presente che avrebbe richiesto il tampone perché i sintomi erano compatibili con il COVID-19.

Ad oggi, dopo ben cinque giorni, nessuno ancora ci ha chiamato.

Nel frattempo mio figlio è guarito con l’antibiotico, ma ovviamente io non posso rimandarlo a scuola fino a che non ho l’esito negativo del tampone; quindi direi che va di lusso se perde solo un‘altra settimana.

Mi chiedo: ma non hanno già perso abbastanza tempo questi ragazzi? Occorre giocarci giorni di scuola così, a gratis, quando già ci sono tutte le incognite dovute ai reali casi che si possono presentare nelle classi?

L’altra cosa che mi chiedo: ma se lui fosse realmente positivo (dato che ad oggi non lo sappiamo), dato che non esistono congedi o permessi lavorativi, ed io ho continuato ad andare a lavoro regolarmente, quante persone ho a mia volta rischiato di contagiare?

Senza considerare che per poter andare a lavoro, ho dovuto far esporre all’incognita del contagio anche le persone che si sono occupati di mio figlio mentre io non c’ero.

Non sarebbe a questo punto più semplice consentire ai pediatri l’utilizzo dei test veloci salivari, ottimizzando i tempi di risposta nell’interesse dell’intera collettività?

Intanto noi continuiamo ad aspettare..."


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 26 ottobre 2020, 21:52

Giorgio Del Ghingaro, partita Iva, mette in guardia il Governo: "Attenzione a non fare la fine della Grecia"

Sul suo profilo facebook il sindaco di Viareggio si è ricordato di essere, soprattutto, una partita Iva e non un impiegato statale con stipendio garantito a fine mese Covid o non Covid


mercoledì, 21 ottobre 2020, 10:54

"Incrocio pericoloso, segnalazione dei cittadini ferma in comune"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera, a firma di Aldo Umicini, in merito alle criticità segnalate dai cittadini residenti nella zona industriale "Le Bocchette"


Prenota questo spazio!


mercoledì, 21 ottobre 2020, 08:41

"Ricordo di un maestro toscano: Massimo Micheli"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo ricordo del pittore Massimo Micheli, scritto da Bruno Pollacci, direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa


venerdì, 16 ottobre 2020, 09:19

Caso Italia: il gioco online resiste alla pandemia

A partire dalla primavera 2020 l'economia mondiale ha iniziato a subire un rallentamento a causa delle norme anti-Covid che tutti gli Stati hanno dovuto attuare per limitare la diffusione del virus


giovedì, 15 ottobre 2020, 18:21

Nuove slot machine grazie al fenomeno della gamification

Il fenomeno sempre più popolare della gamification non poteva non raggiungere il gioco d’azzardo e coinvolge anche le slot machine


mercoledì, 7 ottobre 2020, 13:34

Cinque buoni motivi per cui un montascale è la soluzione ideale per casa a Lucca e provincia

I condomini e le abitazioni, talvolta, possono trasformarsi in veri e propri ostacoli per chi sta sulla sedia a rotelle o per chi soffre di menomazioni fisiche tali da non potersi muovere autonomamente


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!