Anno 6°

martedì, 26 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche

Come scegliere una buona grappa

sabato, 23 gennaio 2021, 10:12

Avete un appuntamento con gli amici e decidete di fare un bel regalo, ovvero grappa per tutti? Tutto molto bello, ma nel momento in cui si cerca di capire il tipo di grappa più adatto alle proprie esigenze sorgono sempre un gran numero di dubbi e di preoccupazioni.

Insomma, una regola che deve essere ben chiara a tutti è che non c’è la possibilità di comprendere che tipo di grappa è meglio comprare se non si ha competenze e conoscenze adatte in merito a questa bevanda. Prima di tutto è necessario capire che cos’è la grappa e poi, solo in un secondo momento, si può procedere con la scelta più adatta alle proprie esigenze. Detto questo, è bene mettere in evidenza come, ormai, la grappa si può tranquillamente acquistare anche su internet: ad esempio, la grappa Berta online su sapori dei sassi è senz’altro una delle più gettonate e richieste. Questo portale, tra l’altro, offre un’ampia e variegata gamma di grappa, al punto tale che c’è veramente solo l’imbarazzo della scelta.

La produzione artigianale

Ecco un aspetto che si deve sempre considerare nel momento in cui si ha intenzione di acquistare una grappa. Il prodotto di qualità più alta si ricava tramite degli alambicchi discontinui e pure mediante la scelta di vinacce che devono essere sempre particolarmente fresche. Ci sono diverse tecniche a livello aziendale su cui vige la massima privacy, che riescono a influenzare il risultato in maniera importante.

Un aspetto molto importante, in ogni caso, che deve essere trattato alla stregua di un fattore primario che va a incidere sulla qualità finale della grappa, è rappresentato dalla tipologia di uva che si va a selezionare. L’uva, infatti, va a condizionare inevitabilmente sia l’aromaticità che la morbidezza, ma anche la secchezza della grappa stessa. Al giorno d’oggi, però, la grappa viene distribuita in due modalità differenti, ovvero come prodotto giovane, ma anche come prodotto che è stato oggetto di un processo di invecchiamento.

Tutte le varie grappe invecchiate, infatti, si caratterizza non per avere la tipica trasparenza che invece si ritrova nell’acqua di fonte, quanto piuttosto per denotare diverse sfumature di una tonalità ambrata. Per quale motivo? Semplice, visto che è un risultato dell’attività del legno delle botti in cui vengono stagionate e fatte invecchiare. La gradazione alcolica, invece, è di solito compresa tra 40 e 50 gradi.

Le varie definizioni

La grappa vera e propria, quindi, è quella solamente che si ricava dalle vinacce. È bene, però, non commettere l’errore di paragonarla ad altre tipologie di acquavite. Altro aspetto molto importante che va messo in evidenza è relativo al fatto che le migliori grappe si possono ricavare con delle distillazioni discontinue. Ovvero, sono dei procedimenti che comportano di svuotare e riempire l’alambicco che viene impiegato per la distillazione alla fine di ciascuna operazione.

Si tratta di una tecnica che identifica una produzione tipicamente più artigianale, differenziandosi rispetto ai metodi industriali. Infatti, in quest’ultimo caso, ecco che l’alambicco va a lavorare insieme a una caldaia che può contare su un’alimentazione praticamente continua.

Come viene lavorata la grappa

Durante la fase di lavorazione e di distillazione di questa bevanda, ecco che è necessario differenziare i numerosi passaggi di cui è oggetto, ma anche la selezione dei materiali che viene fatta. Le vinacce, ad esempio, possono essere di vario tipo. Si parte da una vinaccia vergine, ovvero un residuo solido del processo di vinificazione in bianco, fino ad arrivare a una vinaccia fermentata, che invece deriva dalla vinificazione in rosso. Durante il processo di distillazione, è bene differenziare tre prodotti, ovvero la testa, che va eliminata, la coda, altrettanto da eliminare e il cuore, ovvero la parte che viene tenuta e che rappresenta la grappa che si andrà a bere.

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Rubriche


martedì, 26 gennaio 2021, 19:38

Strage di Viareggio, l'associazione 'Il mondo che vorrei' spiega perché non ci sta e si ribella a questa sentenza

A quindici giorni dalla sentenza della Corte di Cassazione dell’8 gennaio, Il Mondo che Vorrei Onlus elabora la propria posizione e lancia un appello alla politica. Riceviamo e pubblichiamo il testo integrale del documento


martedì, 26 gennaio 2021, 17:01

"C'è troppa violenza, educare alla parità"

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento della presidente della commissione provinciale pari opportunità Paola Mazzoni dopo i recenti casi di cronaca nazionale


Prenota questo spazio!


sabato, 23 gennaio 2021, 13:21

Lettera aperta di uno studente: "Agenda 2030, pensare in grande per raggiungere obiettivi ambiziosi"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta di uno studente, Leonardo Leone, in merito all'Agenda 2030, documento adottato dalle nazioni facenti parte dell’Onu


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:14

Pellati: "Fondazione Carilucca opera bene, il convegno Pd solo una leggerezza e occhio al Quatar socio di maggioranza di Coima: il suo è un islamismo tra i più feroci"

Dal vice presidente della Fondazione Versiliana un intervento sulla Fondazione Carilucca e sulle presunte intromissioni e connivenze con il Pd: finalmente un'analisi di una lucidità disarmante, di una profondità innegabile e di una intelligenza politica permeata di buonsenso


giovedì, 14 gennaio 2021, 18:22

Dal viareggino Lippi al livornese Allegri: chi sono i mister toscani più vincenti?

Per la prima volta da anni, la stagione del massimo campionato di Serie A non vedrà in panchina un allenatore originario della Toscana. I tecnici della regione del centro Italia sono stati da sempre protagonisti ai massimi livelli del torneo tricolore


sabato, 9 gennaio 2021, 18:40

Gli insegnanti dell'Isi Piaggia contro la sentenza della Cassazione sulla Strage di Viareggio

Dall'Isi Piaggia di Viareggio riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione inviataci dagli insegnanti sulla vicenda della Strage di Viareggio e la sentenza della Corte di Cassazione


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!