Anno XI 
Martedì 28 Giugno 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Rubriche
14 Giugno 2022

Visite: 115

Quando si tratta di progettare e costruire una nuova casa, sia essa in latero-cemento o in bioedilizia, la sicurezza viene prima di ogni altra cosa. Si tratta di un requisito vitale, che può essere raggiunto soprattutto grazie a una corretta progettazione delle fondamenta di tutta la struttura. Il ragionamento è tanto più valido per le case in bioedilizia, poiché queste garantiscono tutta una serie di vantaggi, in termini di efficienza termica e stabilità, che soltanto delle fondazioni di qualità possono aiutare a rispettare.

Le fondamenta per le case in bioedilizia

Il dubbio potrebbe nascere spontaneo: essendo le casette in legno dei prefabbricati, nella maggior parte dei casi, questi possiedono delle fondamenta? La risposta è ovviamente affermativa, poiché anche i progetti in bioedilizia, come quelli realizzati da Pineca case, prevedono delle solide fondamenta, senza le quali l’intera struttura non potrebbe esistere. Le alternative possono prendere la forma di uno scantinato o di un semi-interrato, ma queste due possibilità si rivelano un po’ più costose, rispetto alla terza e più sicura opzione.

Più spesso, infatti, le fondamenta di una casa in legno vengono realizzate tramite una platea di cemento armato, di almeno 30 cm e la cui estensione varia in base a quella della casa da realizzare. La platea è costituita da solido cemento per dare stabilità alla struttura, e viene realizzata contestualmente al sistema fognario dell’abitazione, prima dunque dell’assemblaggio del prefabbricato vero e proprio. Si capisce dunque che la precisione nella realizzazione della platea deve essere millimetrica, proprio per far combaciare l’area delle fondamenta con quella della casa che verrà montata sopra di esse.

Si tratta di un’operazione estremamente delicata anche sotto altri punti di vista, poiché deve tenere conto di tutta una serie di parametri naturali e di progettazione: il suolo può infatti presentare dei dislivelli, da valutare attentamente per una corretta edificazione della struttura e delle sue pareti; allo stesso tempo, la creazione delle fondamenta deve tener conto di tutta una serie di parametri antisismici, pensati per dare solidità e robustezza all’intero fabbricato.

Diversi tipi di platea delle fondamenta

Quando si fa riferimento alla platea delle fondamenta, si intende in realtà indicare una varietà di strutture possibili. Ne esiste, tuttavia, una particolarmente diffusa: la platea a vespaio aerato è infatti pensata per proteggere la casa in bioedilizia dall’umidità, nemica del legno, e allo stesso tempo disperdere il gas Radon prodotto dal sottosuolo; sebbene questo gas scaturisca in maniera naturale dal materiale roccioso, essendo radioattivo, può rivelarsi dannoso per la salute degli abitanti di uno spazio chiuso e saturo di questa sostanza.

Una delle evoluzioni più recenti delle fondamenta a vespaio è dato dalle fondazioni a igloo: queste si basano sull’innesto, tra pavimento e piano di posa o a fianco delle fondamenta stesse, di camere di ventilazione in pvc. Questi casseri di ventilazione sono pensati proprio per facilitare il cambio d’aria con l’esterno, rivelandosi dunque preziosi al fine di disperdere il Radon.

Gli esempi costituiti dal vespaio aerato e dal vespaio ventilato ad igloo rappresentano un ottimo punto di incontro tra affidabilità e prezzo, senza contare i vantaggi per la salute dati dall’efficace dispersione del gas Radon. Entrambi questi tipi di platea, inoltre, proteggono efficacemente la struttura lignea dall’umidità e aumentano l’efficienza termica dell’intera abitazione. Si potrebbe puntare su forme di platea ancora più economiche, come quelle caratterizzate dal solo magrone di calcestruzzo in ciottoli e ghiaia, senza la sottostruttura del vespaio, ma si perderebbero alcuni vantaggi, tanto per la qualità dell’abitazione quanto per la salute dei suoi abitanti.

Un appunto sulla costruzione delle fondamenta delle case in legno

Vale la pena ribadirlo: non esiste casa senza fondamenta. Tuttavia, è anche vero che talvolta le case in bioedilizia vengono vendute come prefabbricati che non contemplano l’edificazione della platea, che è comunque necessaria. Questo permette al compratore di rivolgersi anche ad altre ditte per la costruzione delle fondamenta, il cui costo però va a sommarsi a quello del prefabbricato. Si può ovviamente abbattere parte dei costi rivolgendosi a delle imprese locali, ma è anche vero che bisognerà prendere in considerazione tutte quelle variabili legate a ponteggi e manodopera, oltre che materiali e finiture, che possono avere un impatto non indifferente sulla cifra finale.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Il 29 giugnio da tutti i treni un lungo fischio per ricordare le vittime: questo l'appello che arriva dalla…

Sono 18 i paesi-borghi che si vedranno assegnare le risorse del PNRR e tra questi non c'è Stazzema. Nell'elenco invece…

Spazio disponibilie

Varie chiamate intorno alle 13, al centralino del 118, per una persona recuperata dall'acqua al bagno Florindo in via Giuseppe…

Sabato 25 giugno presso il pontile di Marina Di Pietrasanta, dalle ore 20 alle ore 24, saranno presenti i…

Spazio disponibilie

«Delle semplici scuse. Per l’assenza umana e  fisica dei rappresentanti del Comune al processo d’Appello bis in corso a Firenze,…

"Sporcizia, degrado e mancanza di sicurezza nel parco Papa Giovanni XXIII: l'amministrazione Pierucci deve intervenire subito": lo chiede il…

Divieto assoluto di accensione fuochi su tutto il territorio comunale per il rischio elevatissimo di sviluppo incendi. La raccomandazione…

Si inaugura oggi alle 17.30 la mostra del pittore e scultore Piergiorgio Pistelli al Caffè Così Com'è in Via Machiavelli…

Spazio disponibilie

La formazione permanente del personale, dipendente  e convenzionato (oltre 16.000 professionisti in tutto), della ASL Toscana nord ovest è stata…

È convocata per martedì 28 giugno, alle ore 20.30, la seduta del consiglio comunale che si svolgerà nella sala…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie