Anno 6°

sabato, 4 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Mister Vangioni soddisfatto: "Non era facile rimontare da uno 0-2, tra l'altro obiettivamente immeritato"

domenica, 17 novembre 2019, 23:51

di michele masotti

Nella piccola sala stampa del “Buon Riposo” sono in diversi tra i protagonisti di un bel derby a presentarsi davanti ai taccuini e microfoni dei giornalisti. In casa rossonera se il ds Daniele Deoma vede il bicchiere mezzo pieno parlando di “9-10 palle gol create dalla Pantera”, appare più condivisibile l’analisi con taglio autocritico esposta da Michel Cruciani, dal cui sinistro è scaturito il primo gol di Vignali, e dal numero uno Jacopo Coletta. I due giocatori romani, i migliori del pomeriggio targato Lucchese, non hanno nascosto l’amarezza per la mancanza di maturità dimostrata dalla formazione di Monaco nei venticinque minuti finale con gli ospiti avanti di due reti.

“Il Seravezza è la migliore squadra fin qui affrontata.” – esordisce Cruciani, premiato Mvp della sua squadra dal presidente dei versiliesi Vannucci- “Onestamente per noi questo va considerato come un punto guadagnato; siamo stati stupidi per il modo con cui ci siamo fatti raggiungere, ho una carica di nervoso addosso incalcolabile. Non dovevamo permetterci di farci rimontare avanti di due gol, tanto meno non possiamo permetterci di distrarci neppure per un attimo.” Sulla stessa lunghezza d’onda l’opinione di Coletta, autore di almeno quattro interventi di grande spessore tra cui il penalty parato a Bongiorni.

“Ho dato il mio contributo alla causa, ma oggi vorrei parlare di come abbiamo subito il pareggio nonostante fossimo sullo 0-2 a nostro favore.” – afferma il portiere classe 1992- “Rimonta che subito che non deriva da un problema di condizione fisica ma da un calo di concentrazione. Qui stiamo parlando di qualità morali; dovevamo avere una maggiore fame di chiudere la partita. Abbiamo dato l’impressione di essere appagati. Massimo rispetto per una Seravezza che ha disputato una grande partita. Ringrazio i nostri tifosi per come ci hanno sostenuto incessantemente durante la partita. Quelle davanti stanno scappando via? Francamente, ad ora, non guardo la classifica.”

Daniele Deoma ha provato a spiegare i motivi della sua espulsione: “Sinceramente è una decisione che fatico comprendere: stavo soltanto avvicinandomi all’assistente per segnalare il cambio.” – ricostruisce l’accaduto il ds- “Oggi ho visto una Lucchese che ha costruito 9-10 palle gol, peccando di sufficienza quando ci siamo portati sul 2-0. Sul piano dell’impegno non posso rimproverare niente ai miei giocatori. Indubbiamente resta l’amaro in bocca per questo pareggio.” Francesco Monaco, invece, recita il mea culpa per le disattenzioni che hanno provocato i gol di Podestà e Giordani: “Si tratta di due errori individuali che hanno pesato sul 2-2 finale.” – ammette il tecnico pugliese- “Dobbiamo cercare di produrre qualcosa di più nel reparto offensivo. Eravamo consci che quest’oggi avremmo sofferto, ma forse non così tanto. Peccato per non aver sfruttato un paio di ripartenze che avrebbero chiuso il match. Alla fine il pareggio è un risultato giusto. Le prime della classe scappano via? Il campionato mi sembra ancora particolarmente equilibrato.”

Passando al Seravezza, Walter Vangioni può certamente più soddisfatto per la bella prova sciorinata dai suoi ragazzi, alla terza partita in una settimana dopo le fatiche di Coppa Italia. Senza Buongiorno, centravanti designato come titolare che si è infortunato in precampionato e Gigi Grassi, i versiliesi hanno sfiorato in più di una circostanza la vittoria. “I miei ragazzi hanno dato dimostrazione di stare molto bene a livello fisico. Sono felice della condotta di gara del Seravezza, sempre predisposto a fare il match.” – prosegue il tecnico di Gallicano- “Non era facile rimontare da uno 0-2, obiettivamente immeritato. Adesso dovremo concentrarci al derby contro il GhivizzanoBorgo dove saremo di scena su un manto erboso pesante. Come ho visto la Lucchese? I rossoneri, partiti in ritardo rispetto alle altre, ultimamente stanno facendo bene per provare ad agganciarsi ai piani alti. Non sta a me dire dove potrà arrivare questa squadra.”

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

prenota_spazio

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Sport


mercoledì, 1 luglio 2020, 20:50

AIA Viareggio con tre arbitri promossi nei ruoli nazionali

Stagione da incorniciare per la sezione A.I.A. "Angelo Domenici" di Viareggio che ha visto ben tre associati promossi nei ruoli nazionali


mercoledì, 1 luglio 2020, 10:12

La vela agonistica riparte con i giovani: nel week end il VI Trofeo Ezio Astorri

Saranno le acque del lago di Massaciuccoli ad ospitare l'edizione 2020 del Memorial organizzato in collaborazione dal Circolo Velico Torre del Lago Puccini, dal Club Nautico Versilia e dalla Società Velica Viareggina


Prenota questo spazio!


martedì, 30 giugno 2020, 13:08

Confermato il XVI Raduno Vele Storiche Viareggio al Club Nautico Versilia

Soddisfazione per la decisione di poter svolgere regolarmente questo prestigioso appuntamento da parte del Club Nautico Versilia che si prepara ancora una volta da protagonista a dare il benvenuto a tutti coloro che interverranno a questa particolare edizione 2020


martedì, 23 giugno 2020, 14:13

Riaprono i corsi di avviamento al calcio della Croce Verde di Viareggio

Riapre il corso di avviamento al gioco del calcio della Croce Verde di Viareggio ed il Centro Sportivo Croce Verde Viareggio A.S.D, per bambini e bambine nati negli anni 2012, 2013, 2014 e 2015


venerdì, 19 giugno 2020, 09:52

Nessun progetto per l’hockey, i tifosi del CGC non ci stanno: “Siamo al grottesco, è il risultato di anni di disinteresse”

Non è piaciuto molto agli appassionati di hockey viareggini quello che il presidente Alessandro Palagi ha dichiarato sul futuro del CGC Viareggio


giovedì, 18 giugno 2020, 00:12

Alberto Orlandi nuovo tecnico della squadra di hockey del Forte dei Marmi

“Sogno una partita d’addio all’hockey al palaForte, ma è un onore allenare questa squadra”. Parla Orlandi, nuovo tecnico del Forte dei Marmi


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!