Anno 6°

mercoledì, 8 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Hockey, il Coronavirus “uccide” il campionato. Palagi (Cgc): “Scelta tardiva”. Incognita sulle classifiche

mercoledì, 25 marzo 2020, 16:50

di luigi serrapica

Il campionato italiano di hockey, ormai sospeso da fine febbraio, sembra essere giunto al capolinea. Il Coronavirus ha avuto la meglio su tutto lo sport nazionale e mondiale, visto quanto sta accadendo al Comitato olimpico sulla questione di Tokyo 2020, e l’hockey italiano non fa eccezione.

La Federazione italiana sport rotellistici (Fisr) ha diramato in queste ore una circolare alle società per comunicare la sospensione di tutte le attività federali, almeno fino al 3 maggio. “Per quanto riguarda i campionati sospesi delle discipline di hockey pista e hockey inline, si informa che saranno assunte decisioni in proposito, sentiti i settori tecnici, in occasione del Consiglio federale che sarà programmato per la metà di aprile”, recita la circolare. La situazione, insomma, sembra condurre a un esito del tutto inedito: la stagione 2019/20 è finita e non si tornerà in pista. Restano sulla carta le ultime quattro giornate di regular season, oltre ai playoff, nonché le due partite della 22^ giornata rimandate quando sono esplosi i primi casi di coronavirus: una delle due gare era il match tra Lodi e Forte dei Marmi, rimandata nelle ore antecedenti l’istituzione della ‘zona rossa’ proprio nel lodigiano.

Tante sono le gare non disputate: per restare in A1, sono trenta le partite di regular season rimaste lettera morta, oltre ai playoff (che coinvolgono le migliori 8 classificate al termine della stagione).Sul tavolo, dunque, rimane aperta la questione di come terminare i campionati, a chi assegnare il titolo e le qualificazioni alle competizioni europee, oltre a definire retrocessioni e promozioni. Domande che rimbalzano nelle sedi delle società, ma che nascondono il quesito principale: “Cosa succederà l’anno prossimo?”, si domanda Alessandro Palagi, presidente del Cgc Viareggio. E la questione non è del tutto peregrina, se consideriamo l’aspetto economico della questione: “Niente sarà più come prima – scandisce Palagi, come uno slogan – Non so quante aziende avranno ancora la possibilità di sponsorizzare i club, e di soldi per mandare avanti le società ne servono. La federazione può concludere il campionato nel modo che sembrerà più opportuno, ma l’anno prossimo chi riuscirà a mantenere il club? Lo dico chiaramente, serve che la federazione metta mano al portafogli”. Il presidente ricorda che le società hanno da poco finito di pagare la ‘tassa sugli stranieri’: “Noi società abbiamo dato molto, ora la Fisr deve fare la sua parte. Con il Coni, o con lo stato, questo si vedrà. L’importante, per ora, è tutelare la salute di tutti e perciò occorre che stiamo vicini ai medici e agli infermieri in questo momento drammatico – conclude Palagi – Ma bisognerà guardare al futuro con occhi diversi”.

In ultimo, una stoccata alla Fisr: “La decisione di chiudere il campionato è un po’ tardiva, se pensiamo che noi la coppa carnevale l’abbiamo fermata immediatamente. La scelta non ci coglie di sorpresa, questo no – commenta il presidente – Aspettiamo le prossime decisioni della federazione. Potranno anche decidere di assegnare lo scudetto, ma dobbiamo pensare a quante squadre avranno la capacità di iscriversi al campionato quando tutta questa vicenda del Coronavirus sarà finita”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

prenota_spazio

Prenota questo spazio!

prenota_spazio


Altri articoli in Sport


martedì, 7 aprile 2020, 12:49

Parchi naturali equilibrio e verdure: con immagini panoramiche e giusta alimentazione cresce l’alpinismo lento nelle case

Sono le spettacolari immagini dei territori, il vero sostentamento all’iniziativa di Mangia Trekking per continuare a praticare l’Alpinismo Lento nelle case, al tempo del Coronavirus


venerdì, 3 aprile 2020, 11:18

L’alpinismo Lento al tempo del Covid-19 continua a salire sulla vetta delle montagne

Mentre Monica Valenti dall’Appennino Tosco Emiliano descrive una vita giornaliera molto diversa tra chi vive in città e chi in montagna, vengono consigliate e proseguono le attività di Alpinismo Lento da praticare in casa


Prenota questo spazio!


venerdì, 3 aprile 2020, 09:41

Rinviato il XXV° Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Rinviato il XXV° Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. Il Club Nautico Versilia comunicherà la nuova data


sabato, 7 marzo 2020, 13:09

Doppietta della Ginnastica Motto tra gli Allievi Gold 3: Salvati campione toscano, Castellano secondo

Alessandro Salvati campione regionale nella categoria Allievi Gold di terzo livello di ginnastica artistica. Il giovane talento della Raffaello Motto, dopo il successo nella prima prova, si impone anche nella seconda, aggiudicandosi così con merito il titolo toscano in un torneo che prevede un programma di altissimo livello sui sei...


venerdì, 6 marzo 2020, 14:12

Rinviati la 46^ Coppa Carnevale Trofeo Città di Viareggio e il concorso "Foto e Vela in Versilia"

Appena possibile sarà comunicata la nuova data per la manifestazione che, come da tradizione, apre ufficialmente la stagione agonistica del Club Nautico Versilia e che quest'anno è classificata come Regata Nazionale valida quale prova di qualificazione al Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura


giovedì, 5 marzo 2020, 18:07

Vele d’epoca: rinviata per Coronavirus la conferenza di Roma e annunciato il calendario regate 2020

L’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca, a causa delle direttive governative riguardanti l’epidemia di Coronavirus, ha rinviato la prevista conferenza di presentazione a Roma di sabato 7 marzo e annunciato il calendario ufficiale delle regate di vele d’epoca del 2020


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!