Anno XI 
Giovedì 18 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
A. Versilia
26 Gennaio 2023

Visite: 343

Daniele Spina è il nuovo presidente del consiglio di amministrazione della residenza socio-sanitaria "Pio Istituto Campana" di Seravezza. La nomina è avvenuta nel corso della seduta di insediamento, lunedì sera, durante la quale si è provveduto anche a eleggere il vice presidente nella persona di Luca Antonucci, figlio dell'indimenticabile Pier Luigi che fu alla guida della struttura dal 1991 al 1996.

Diventa così pienamente operativo il nuovo governo del Pio Campana, la residenza socio-sanitaria che offre una moderna assistenza a persone non autosufficienti con una progressiva specializzazione nell'ambito dell'Alzheimer cui è dedicato uno specifico reparto inaugurato nei mesi scorsi.

Ieri il nuovo cda, composto oltre che dal presidente Spina e dal vice Antonucci dai consiglieri Francesca Piccoli Bechini ed Enrico Tessa (il parroco Luca Volpi ne è membro di diritto), ha incontrato il sindaco Lorenzo Alessandrini con gli assessori Valentina Mozzoni, Stefano Pellegrini e la consigliera Alessandra Graziani.

Un incontro operativo con la componente dell'amministrazione Alessandrini impegnata nell'ambito del sociale, per un primo confronto e la messa a fuoco di alcuni obiettivi finalizzati a uno sviluppo della struttura.

Un ritorno quello di Daniele Spina già alla guida del Pio dal 1996 al 2000, anni che videro la realizzazione di importanti progetti come il primo nucleo e il primo giardino Alzheimer - una novità per la Toscana, e il primo diurno della Versilia in quello che era l'ex asilo e dove oggi sorge il reparto specializzato per i malati di Alzheimer.

"Il dottor Daniele Spina è la migliore scelta che potesse essere fatta - spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini - un medico capace, una persona sensibile ed esperta del settore che, con il prezioso apporto dei suoi collaboratori, saprà dotare la struttura di nuovi e importanti servizi. Il Pio è e deve essere una struttura autonoma ma è evidente che il confronto può aprire scenari condivisi per sviluppare appieno le vocazioni di questa realtà che può dare ancora tante risposte e innovazioni, non solo a livello territoriale".

L'incontro in municipio ha consentito di fare il punto sullo stato attuale della struttura che conta 64 posti letto di cui otto dedicati ai malati di Alzheimer, sulla questione rette, mensa, liste d'attesa, sino ad aprire scenari che potrebbero vedere il nuovo Pio Campana come centro di eccellenza anche a livello di divulgazione culturale. La natura di azienda pubblica di servizi apre infatti scenari non solo in campo assistenziale ma anche in quello sociale.

Di certo il primo passo sarà incontrare le realtà territoriali, con l'obiettivo di integrare il Pio nella struttura sociale del territorio, oltre i confini comunali.

"Sono grato al sindaco, all'amministrazione comunale e ai membri del consiglio di amministrazione per questa nomina - spiega il presidente Daniele Spina - riprendo in mano la struttura dopo oltre un ventennio durante il quale sono avvenuti cambiamenti nella stessa natura dell'Istituto ma anche a livello sociale. I due anni di Covid hanno fatto perdere il rapporto con il tessuto sociale e proprio da qui ripartiremo per far sì che il Pio sia una struttura viva e presente sul territorio, in modo che i suoi ospiti possano avere anche preziose occasioni relazionali e di stimolo".

La pandemia aveva infatti congelato le visite, le attività di animazione, le celebrazioni liturgiche ora pronte a ripartire, ferme restando le necessarie precauzioni a tutela degli ospiti.

Tra le prime questioni affrontate dal nuovo presidente anche quella relativa ai lavoratori della cooperativa Compass di Massa, nei giorni scorsi in stato di agitazione per mancati pagamenti.

Un'emergenza che sta rientrando e che, precisa il presidente Spina subito attivatosi per verificare la situazione, non era riconducibile ad inottemperanze del Pio dato che i versamenti avvengono attraverso cessione di credito alla banca il che assicura la piena regolarità degli stessi, anche in termini di tempistica.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Grande concerto classico a scopo benefico promosso dalla Fondazione Matteo Caleo domenica 21 aprile alle 17.00 nella…

Un viaggio dentro di sé e un'avventura attraverso il tempo sono la trama di IOP Inferno o Paradiso Albatros…

Spazio disponibilie

Cala il sipario sulla stagione di prosa 23/24 del Teatro Comunale di Pietrasanta "Cesare Galeotti", promossa e organizzata…

A cento anni dalla morte nuove lettere svelano gli eventi più drammatici e segreti della vita di Giacomo…

Spazio disponibilie

Con un incontro organizzato insieme alla scuola "Barsanti" e la successiva deposizione di una corona…

Si comunica che, dalle ore 22:00 di giovedì 18 alle ore 5 di venerdì 19 aprile e comunque…

Il Partito Democratico di Seravezza, all’approssimarsi del 25 Aprile, 79° Anniversario…

Con apposite determine si è dato il via ad una serie di interventi di manutenzione stradale e di…

Spazio disponibilie

Il duo Affinità Elettive nasce nel 2016 dall'incontro tra Sofia Luz cantante laureata al Conservatorio Paganini di…

Oltre duemila le firme raccolte in meno di 10 giorni da cittadini e commercianti del centro…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie