Anno XI 
Giovedì 18 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
seravezza
01 Marzo 2024

Visite: 154

Seravezza si appresta a ospitare una mostra di grandissima rilevanza dal punto di vista della storia e del costume d'Italia. Un appassionante viaggio attraverso il periodo compreso tra il secondo dopoguerra e gli anni Ottanta, sui passi di un grande personaggio qual è stato Sergio Bernardini. Intanto è già partita la macchina organizzativa per il 2025, con una imperdibile mostra storiografica dedicata ai cambiamenti culturali avvenuti negli anni Novanta.

Fondazione Terre Medicee e Comune di Seravezza compiono quest'anno un altro significativo passo sul terreno di un'operazione culturale dai tanti risvolti: celebrare una figura di primo piano qual era Bernardini, riscoprire la storia della Versilia e dell'Italia dal dopoguerra agli anni Ottanta, ripercorrere gli anni ruggenti che hanno fatto di questa terra un palcoscenico di primo piano, ambìto dai più grandi artisti nazionali e internazionali.

Nasce su queste basi la mostra Divismo, spettacolo, cultura (1950-1980). La Bussola di Bernardini che aprirà al pubblico il prossimo 12 aprile e rimarrà visitabile sino al 29 settembre, ripercorrendo così la sua collezione di stelle e quel nuovo modo di fare spettacolo e di creare innovative opportunità di divertimento.

"Palazzo Mediceo si presenta sempre più come un polo culturale fortemente attrattivo - commenta il sindaco Lorenzo Alessandrini -, grazie al grande lavoro svolto da una Fondazione dinamica e capace di combinare i tradizionali eventi culturali con proposte innovative, finalizzate non solo e non tanto a una rievocazione, quanto a spingersi a fondo dei periodi storici, leggendone tendenze e cambiamenti a livello culturale e sociale".

Palazzo Mediceo e le Scuderie Granducali saranno la culla di tanti ricordi e testimonianze di quel periodo storico, grazie anche alla preziosa partecipazione di Mario Bernardini, figlio di Sergio e responsabile del comitato scientifico, di Alessandro Volpi che ne sarà il curatore assieme ad Andrea Tenerini, al direttore artistico Andrea Soldani e al direttore della Fondazione Terre Medicee, Davide Monaco, grande appassionato e cultore di queste pagine di storia e di costume.

Un pool di esperti, dunque, che ha creato una mostra di particolare rilevanza con l'esposizione - per la prima volta - dell'archivio di Sergio Bernardini che già di per sé rappresenta un vero e proprio evento, raccogliendo pagine di storia di artisti di primo piano che hanno popolato quel magico mondo che era la Bussola. I visitatori avranno così la possibilità di trovare contratti, documenti, lettere private come quella con la quale Mina annunciava al patron del locale che avrebbe tenuto lì - il 23 agosto del 1978 - l'ultimo concerto live della sua strepitosa carriera. E poi foto inedite, abiti di scena, video dell'epoca con una ricca sezione multimediale, locandine originali, dischi in vinile di concerti registrati alla Bussola, il racconto di quel mondo sfavillante attraverso le principali riviste dell'epoca.

La Bussola finì anche al centro della cronaca, investita dall'onda delle contestazioni del 1968 con violenti scontri tra le forze dell'ordine e i manifestanti. Una pagina che entrerà di diritto nella ricostruzione di quegli anni, attraverso approfondimenti collaterali alla grande mostra.

Come avvenuto per l'evento "Ritorno agli Ottanta", della scorsa stagione, l'esposizione avrà numerosi appuntamenti paralleli che offriranno preziose occasioni di approfondimento, a livello di talk con ospiti di rilievo, concerti, cover e tutto quanto permetterà di conoscere, ricordare e scoprire quel grande pianeta Bussola che mantiene ancora oggi intatta la sua dimensione iconica.

"La mostra di quest'anno - spiega Davide Monaco, direttore della Fondazione Terre Medicee - segue quel percorso di democratizzazione della cultura, rispetto a un passato in gran parte focalizzato sulla pittura di '800 e '900, con l'obiettivo di attrarre visitatori di diverse estrazioni culturali, ampliando così le potenzialità di Palazzo Mediceo, non più meta esclusiva di un pubblico di nicchia ma nuova destinazione pop. Un percorso che, lo abbiamo visto l'anno scorso, è fortemente attrattivo, proprio per l'ampia lettura che abbiamo dato a questi appuntamenti, capaci di sposare leggerezza e divertimento a momenti di approfondimento. È proprio sulla scia degli straordinari risultati di Ritorno agli Ottanta, che stiamo già lavorando a un nuovo appassionante viaggio che, nel 2025, ci condurrà attraverso i significativi eventi, personaggi e cambiamenti riconducibili agli anni Novanta".

Due nuovi corsi gratuiti a Ripa, martedì 5 e mercoledì 6 marzo

VIA LIBERA A TRE NUOVI DAE PER SERAVEZZA CARDIOPROTETTA

DI PARI PASSO PROSEGUE LA FORMAZIONE DELLA CITTADINANZA

SERAVEZZA – Prosegue l'installazione di nuovi defibrillatori sul territorio e, contestualmente, i corsi di formazione per ampliare il numero di cittadini capaci di utilizzare questi strumenti salva vita.

I prossimi appuntamenti con la formazione sono in programma martedì dalle ore 18.00 alle 20.00 e mercoledì 6 marzo dalle 18.00 alle 21.00, presso i locali della parrocchia di Ripa, in piazza Europa, grazie alla disponibilità di don Roberto Buratti.

I corsi, totalmente gratuiti, saranno tenuti dal personale della Salvamento Forte dei Marmi che spiegheranno le modalità di utilizzo dei defibrillatori attraverso una parte teorica e una prova pratica.

Gli interessati, residenti sul territorio comunale e maggiorenni, possono iscriversi inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., specificando nome, cognome e un recapito telefonico.

Due nuovi corsi, cui ne seguiranno altri, che si inseriscono nel percorso avviato dall'amministrazione comunale per un incremento di questi dispositivi sul territorio che vede, a oggi, otto defibrillatori già attivi e circa 200 persone formate.

Dunque il 23 marzo saranno installati altri tre Dae a Corvaia, Basati e Minazzana che andranno così a completare questa prima fase del progetto "Battiti di cuore. Seravezza comune cardioprotetto" che vede già postazioni a Querceta, Pozzi, Seravezza, Riomagno, Azzano, Giustagnana, Cerreta Sant'Antonio, Fabbiano e quella mobile affidata alla pattuglia della Polizia municipale.

"Con questi tre Dae si raggiunge un importante traguardo - spiega l'assessore al sociale Stefano Pellegrini - in quanto abbiamo sostanzialmente coperto il territorio comunale, con qualche integrazione alla quale stiamo attivamente lavorando come nel caso di Ruosina. Sono infatti in corso i contatti con l'assessore Alessandro Pelagatti dato che questa installazione sarà realizzata di concerto con il Comune di Stazzema".

La mappa è comunque destinata a infittirsi in quanto la consapevolezza dell'importanza di questi dispositivi spinge l'amministrazione comunale a raccogliere la generosa partecipazione anche di privati che stanno offrendo sostegno per l'acquisto di queste apparecchiature, davvero determinanti nel salvare vite in caso di arresto cardiocircolatorio.

"Di pari passo con l'istallazione - aggiunge Pellegrini - deve crescere una adeguata cultura del primo soccorso che vede tutti i cittadini potenzialmente partecipi. Per questo motivo, sin dall'inizio di questo percorso, lavoriamo attivamente alla formazione che vede la preziosissima partecipazione anche delle associazioni territoriali, come la Misericordia di Seravezza che ha già organizzato dei corsi o la Croce Bianca di Querceta che ha messo a disposizione i propri spazi. Iniziative che offrono le competenze adeguate e diffondono la necessaria sensibilizzazione su quanto sia importante essere cittadini preparati ad affrontare eventuali emergenze".

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Grande concerto classico a scopo benefico promosso dalla Fondazione Matteo Caleo domenica 21 aprile alle 17.00 nella…

Un viaggio dentro di sé e un'avventura attraverso il tempo sono la trama di IOP Inferno o Paradiso Albatros…

Spazio disponibilie

Cala il sipario sulla stagione di prosa 23/24 del Teatro Comunale di Pietrasanta "Cesare Galeotti", promossa e organizzata…

A cento anni dalla morte nuove lettere svelano gli eventi più drammatici e segreti della vita di Giacomo…

Spazio disponibilie

Con un incontro organizzato insieme alla scuola "Barsanti" e la successiva deposizione di una corona…

Si comunica che, dalle ore 22:00 di giovedì 18 alle ore 5 di venerdì 19 aprile e comunque…

Il Partito Democratico di Seravezza, all’approssimarsi del 25 Aprile, 79° Anniversario…

Con apposite determine si è dato il via ad una serie di interventi di manutenzione stradale e di…

Spazio disponibilie

Il duo Affinità Elettive nasce nel 2016 dall'incontro tra Sofia Luz cantante laureata al Conservatorio Paganini di…

Oltre duemila le firme raccolte in meno di 10 giorni da cittadini e commercianti del centro…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie