Anno XI 
Giovedì 18 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
29 Febbraio 2024

Visite: 121

Si svolgerà sabato 2 marzo alle ore 10, in piazza Anna Pardini a Sant'Anna di Stazzema, la manifestazione annunciata dai primi cittadini di Stazzema, Camaiore e Massarosa: Maurizio Verona, Marcello Pierucci e Simona Barsotti. Nel Parco nazionale della Pace sarà messo a disposizione di studenti, cittadini e associazioni, un luogo pubblico per "gridare pace":

È questo lo slogan e il senso di questa iniziativa pubblica sorta proprio dopo gli episodi accaduti venerdì scorso a Pisa a pochi passi da pizza Cavalieri, dove le forze dell'ordine hanno caricato e preso a manganellate un corteo di studenti che stavano manifestando pacificamente. Scontro nel quale si sono registrati 18 feriti, di cui 10 minorenni. Il piglio è quindi la violenza ingiustificata registrata a Pisa, e che con i video filmati ha fatto il giro del web in poche ore. Ma il grido di pace è rivolto a tutti i conflitti in atto nel mondo, che si stima siano fra i 40 e i 60. Un appello al cessate il fuoco di fronte ai tanti civili, spesso donne e bambini, che cadono sotto le bombe e le munizioni dei soldati. Così come accadde a Sant'Anna di Stazzema il 12 agosto del 1944, giorno in cui in poche ore, dall'alba in poi, furono trucidate 560 persone innocenti per mano dei nazifascisti. Dunque, dal Parco nazionale della Pace di Sant'Anna è stato avvertito il dovere morale di far alzare una voce proprio da un luogo martire e oggi simbolo. Sono stati invitati all'iniziativa anche alcuni studenti del Liceo Artistico Russoli di Pisa che sono stati coinvolti nei pestaggi, alcuni professori dello stesso istituto scolastico, e una studentessa universitaria anche lei vittima suo malgrado dell'azione della polizia. «Se anche manifestare per fini virtuosi e pacificamente è diventata un'occasione per arrecare violenza, ingiustificata, noi sabato metteremo a disposizione di ragazzi e cittadini una piazza per gridare in favore della pace e per tutti i valori che contraddistinguono l'unica via possibile per una società civile, democratica e libera – affermano i primi cittadini Maurizio Verona, Marcello Pierucci e Simona Barsotti -. Ogni forma di violenza, che sia domestica, sociale o politica, non apportano nessun tipo di risultato, ma solo dolore, ferite che non si rimarginano, traumi, affetti che vengono meno e intere comunità distrutte e da ricostruire. Noi siamo per il dialogo, il rispetto e la libertà di espressione così come sancita dalla nostra preziosa Costituzione italiana».

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

Si sono svolti nel suggestivo Palaterme di Montecatini, i Campionati Italiani under 14…

La chiesa di San Rocco di Mulina di Stazzema, pur ricca di storia, è stata abbandonata, soprattutto negli…

Spazio disponibilie

Un fitto programma per il 79° anniversario della Liberazione, che, come di consueto, si svolgeranno…

Spazio disponibilie

"Sono state due settimane intense, piene di grandi emozioni. Ho lavorato veramente bene, immersa in una buona…

Studiano, lavorano, hanno sogni e aspettative, ma soprattutto le idee molto chiare su cosa serve ai giovani…

Con voto unanime dei presenti, il consiglio comunale di Pietrasanta ha approvato, nell'ultima seduta, il nuovo…

Si rinnova il sodalizio tra Filippo di Bartola e l'arte contemporanea. Fino al 30 di giugno…

Spazio disponibilie

Venerdì 19 aprile, presso la Geopark Farm di Bosa di Careggine, Il Parco celebra la Festa annuale…

Una nuova sezione arricchisce la mostra “Burlamacco incontra l’arte”, in corso di svolgimento a Villa Paolina. Si tratta di un percorso espositivo dedicato ai bambini, ovvero a come i bambini delle scuole elementari di Viareggio hanno interpretato la maschera di Uberto Bonetti

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie