Anno XI 
Giovedì 8 Dicembre 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Ce n'è anche per Cecco a cena
26 Settembre 2022

Visite: 850

Questa volta non sono stati la spalla di nessuno. E nemmeno hanno avuto il bisogno di essere sdoganati da un qualunque Berlusconi d'accatto. Questa volta hanno fatto tutto da soli, aiutati dalla miopia di una classe politica senza alcuna capacità interpretativa dei reali bisogni, emotivi ed effettivi, delle masse e, soprattutto, degli italiani. Aveva ragione Ida Magli, quando si calpesta l'identità di un popolo, quando si annienta ogni anelito di appartenenza e di coscienza nazionali, inevitabilmente si finisce per scatenare una reazione. Chiamatela, se volete, antropologia o, meglio ancora, essenza dell'uomo, la bestia stupida di sempre che mai capirà le lezioni del passato. Giorgia Meloni ha trionfato, non soltanto vinto questa tornata elettorale. Impossibile sarà, per un antisovranista come il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non darle l'incarico di formare il nuovo governo del paese. A sezioni non ancora completamente scrutinate, il suo partito, Fratelli d'Italia, ha sfondato il tetto del 25 per cento delle preferenze e con un astensionismo di oltre il 35 per cento. Questo significa, in soldoni, che a destra, se avessero votato tutti, avrebbero fatto bingo poiché anche i sassi sanno che a sinistra vanno sempre tutti a votare. Se Giorgia Meloni è e sarà la prima premier donna in Italia - così da inchiodare al muro i beceri che, se al suo posto ci fosse stato Salvini, avrebbero scatenato la rivolta - non si può non registrare il crollo, devastante, incontestabile, inconfutabile della Lega di Matteo Salvini, unico vero responsabile di una disfatta annunciata da tempo da quando, cioè, aveva accettato di rinunciare a essere coerente con quanto era andato dicendo da anni alleandosi, al governo, con Mario Draghi e le altre forze sovranazionali.

Che questo sia stato un voto di protesta, è innegabile. Contro le misure anti-Covid, contro due anni di distruzione sociale ed economica, contro misure che hanno represso ogni anelito di libertà, ma, soprattutto, di speranza. Contro una classe politica digerente che ha da sempre preferito chiunque, anche il porco, purché non italiano. Ecco, gli italiani, alla fine, hanno risposto come si merita una classe politica che ha rinunciato da decenni a fare il bene del proprio popolo alleandosi con organismi sovranazionali il cui unico compito, in nome di un presunto benessere mondiale, è quello di omogeneizzare i popoli annientandone ogni anelito di identità. Perché, credete, anche i popoli anzi, forse, in particolare loro, hanno un profondo senso di identità e, se ci pensate bene, ogni guerra, nonostante si blatera destra e a sinistra, viene combattuta proprio in nome di una più o meno ragionevole pretesa di rispetto di una identità che qualcuno, a torto o a ragione, cerca di disperdere o cancellare. Basterebbe chiedersi la ragione principale del crollo della ex Urss, oppure della ex Jugoslavia. Invece no, si continua a pensare e a credere che siamo tutti fratelli... Idioti e ciechi. Siamo eguali, ma, allo stesso tempo, profondamente diversi il che non significa l'uno contro l'altro armati, ma la soglia tra il conflitto e il confronto è cosa che attanaglia l'umanità sin dal suo sorgere. Sta qui, in questa altalena in costante movimento, l'essenza della politica e della diplomazia.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

"Penso che sia vergognosa la situazione in cui versa attualmente il Mercato dei Fiori di Viareggio-afferma Massimiliano Baldini, Consigliere regionale…

Da giovedì a domenica ricco calendario di appuntamenti in diverse frazioni di Massarosa, protagonista ovunque il Natale con la sua…

Spazio disponibilie

Sarà il Riccardo Arrighini Trio con "Barocco in Jazz" ad inaugurare – venerdì 9 dicembre alle 17,30 – a Villa Argentina a Viareggio, la rassegna musicale Jazz in…

Miss &Model Star, il concorso nazionale ideato e creato dalla stilista Sonia Verrelli, sbarca a Viareggio nel locale in Darsena…

Spazio disponibilie

Sabato 10 dicembre, alle ore 16.30 all'hotel Palace di Viareggio,  è in programma la presentazione del libro "DEUS est MACHINA?"…

L'Azienda USL Toscana nord ovest informa che venerdì 9 dicembre, l'Ufficio cartelle cliniche dell'ospedale "Versilia" resterà chiuso al pubblico. L'Azienda…

Si consolida il ruolo di protagonista del Pronto soccorso dell’ospedale Versilia nell’alta formazione del personale sanitario che opera nei dipartimenti…

Ancora maltempo in Toscana, almeno fino alla mattinata di domani. La Sala Operativa della Protezione civile regionale ha esteso fino…

Spazio disponibilie

L'Azienda USL Toscana nord ovest informa che venerdì prossimo, 9 dicembre, i centri direzionali di Massa Carrara, Viareggio, Lucca, Pisa…

"L' I.S.I. G.Marconi di Viareggio è sicuramente un istituto che negli anni non ha sofferto un…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie