Anno XI 
Giovedì 18 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da aldo grandi
Ce n'è anche per Cecco a cena
27 Febbraio 2024

Visite: 1157

La Cloaca Massima dell'antica Roma è una delle più antiche condotte fognarie. Il nome, Cloaca Maxima in latino, significa letteralmente "la fogna più grande". E' da qui, metaforicamente, dalla capitale che cloaca massima lo è sempre stata in tutti i sensi, che negli ultimi giorni sono partiti i topi incaricati di aggredire-assalire e, se possibile, anche divorare il generale di divisione Roberto Vannacci. Un gioco al massacro che, per chi conosce i meandri della (dis)informazione, sa benissimo come funziona e, soprattutto, da dove arriva. Vannacci, l'autore de Il mondo al contrario, il vero best-seller degli ultimi decenni nel campo dell'editoria italiana, è stato indagato, udite udite, per una serie di episodi riconducibili alla sua permanenza in Russia e a Mosca nella fattispecie, unitamente alla famiglia. Rimborsi spese, utilizzo di un'auto pubblica e altre amenità che sono state sparate ad alzo zero dai giornali di regime nemmeno si trattasse del peggior delinquente e non, invece, di un uomo che ha scritto un testo nel quale si sono ritrovati e si ritrovano milioni di italiani. Chi avrà passato le indiscrezioni alla stampa? Non ci vuole la laurea per immaginarlo visto che esse possono essere fuoriuscite solamente dal luogo presso il quale si trovava il fascicolo. Inoltre, basta seguire la traccia del cui prodest per capire. Vannacci si candiderà nelle liste della Lega alle elezioni europee e non avrà problemi a passare il turno. A qualcuno, all'interno dell'alleanza che governa il Paese, non va giù della serie chi è e che cosa vuole questo parvenu della politica... E allora diamogli addosso con ogni mezzo.

Ma non è tutto. Subito dopo, passata appena una settimana, ecco un'altra vagonata di merda gettata su una persona perbene. E da dove esce anche questa? Ma dalla cloaca massima capitolina. Roberto Vannacci indagato per istigazione all'odio razziale: una vergogna, una schifezza, una dimostrazione del livello di bassezza e di vigliaccheria, di delazione e di bastardaggine raggiunti da coloro che non hanno nemmeno il coraggio di affrontare 'l'avversario' a viso aperto. Inoltre, i soliti giornalisti svenduti all'ammasso e nemmeno poi tanto profumatamente foraggiati, hanno diffuso a piene mani la pseudo-notizia che notizia, ovviamente, non è. Non hanno specificato, forse anche perché non lo sanno o, se lo sanno, fanno doppiamente schifo, che essere indagati non vuol dire ancora essere imputati. In sostanza se qualcuno ha presentato una querela-denuncia contro il generale, l'ordinamento giuridico italiano prevede l'obbligo di assumere la cosiddetta notitia crimins, o notizia di reato: con notizia di reato si intende l'informazione che il pubblico ministero ha dei fatti suscettibili di determinazione ai fini di un eventuale esercizio dell'azione penale. Normalmente le fonti da cui la notizia di reato viene attinta sono l'informativa della polizia giudiziaria, la denuncia e il referto, ma si considerano fonti idonee anche gli scritti anonimi e le dichiarazioni confidenziali. Quindi, non c'è alcuna prova di colpevolezza né, tantomeno, una richiesta di rinvio a giudizio, ma si tratta solamente di un atto dovuto.

Come si vede, tanto rumore per nulla, ma ora, in piena campagna elettorale, più cacca si tira addosso a chi si vuole colpire e meglio è.

Inutile aggiungere che tutto ciò, con un libro che il razzismo non lo vede, non ne parla, non lo contempla, non ha alcunché a che fare. Il libro è una fiera delle banalità, il trionfo del buonsenso, lo sbarco dell'intelligenza a latitudini dove la demenza, la mediocrità, l'ipocrisia e la meschinità albergano e sono bel accolte. Noi, ovviamente, disprezziamo tutto ciò e ci vergogniamo di doverci considerare connazionali di simili topi pardon, vermi. Invitiamo Roberto Vannacci, noi che non amiamo i politici e i partiti, ad andare avanti e a candidarsi abbandonando l'esercito che non lo merita così come non lo merita questo Paese. Avrà, se eletto, la possibilità di rispedire un po' di merda al mittente.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Grande concerto classico a scopo benefico promosso dalla Fondazione Matteo Caleo domenica 21 aprile alle 17.00 nella…

Un viaggio dentro di sé e un'avventura attraverso il tempo sono la trama di IOP Inferno o Paradiso Albatros…

Spazio disponibilie

Cala il sipario sulla stagione di prosa 23/24 del Teatro Comunale di Pietrasanta "Cesare Galeotti", promossa e organizzata…

A cento anni dalla morte nuove lettere svelano gli eventi più drammatici e segreti della vita di Giacomo…

Spazio disponibilie

Con un incontro organizzato insieme alla scuola "Barsanti" e la successiva deposizione di una corona…

Si comunica che, dalle ore 22:00 di giovedì 18 alle ore 5 di venerdì 19 aprile e comunque…

Il Partito Democratico di Seravezza, all’approssimarsi del 25 Aprile, 79° Anniversario…

Con apposite determine si è dato il via ad una serie di interventi di manutenzione stradale e di…

Spazio disponibilie

Il duo Affinità Elettive nasce nel 2016 dall'incontro tra Sofia Luz cantante laureata al Conservatorio Paganini di…

Oltre duemila le firme raccolte in meno di 10 giorni da cittadini e commercianti del centro…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie