Anno XI 
Mercoledì 19 Giugno 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da francesca sargenti
Economia
19 Maggio 2023

Visite: 293

Sono 8 mila 640 i lavoratori richiesti dalle imprese delle province di Lucca, Massa-Carrara e Pisa a maggio 2023, si tratta in percentuale di un -7 per cento rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso e in valore assoluto meno 620 unità. Il dato è però fortemente penalizzato dal confronto con il 2022 quando gli ingressi erano cresciuti di oltre il 30 per cento. Tornando a maggio 2023, crescono molto le assunzioni di operai specializzati e conduttori di impianti mentre arretrano le professioni qualificate nei servizi. In tutte le province diminuisce la richiesta delle aziende nel commercio, mentre il turismo tiene a Lucca e Massa-Carrara mentre resta stabile a Pisa. L’allentamento dei vincoli imposti dal D.L. 11/2023 (divieto di cessione del credito e sconto in fattura) ha dato una spinta al settore  edile che, anche a maggio, continua a cercare nuove figure professionali. A fronte di questi sviluppi resta alta la difficoltà nel trovare manodopera: una richiesta di assunzione su due resta infatti inevasa nella media delle tre province. Questo, in sintesi, è quanto emerge dai dati rilevati per il mese di maggio 2023 su un campione di oltre 2 mila 700 imprese delle province di Lucca, Massa-Carrara e Pisa con dipendenti del Sistema informativo Excelsior, indagine su base provinciale realizzata da Unioncamere in collaborazione con ANPAL ed elaborati dalla dalla Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e dall’Istituto Studi e Ricerche – ISR.

Nonostante la flessione della domanda di lavoro - dichiara Valter Tamburini, Presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest - è importante evidenziare la crescita di settori chiave come il manifatturiero e l’edilizia. Gli stessi dati, tuttavia, segnalano il persistere delle difficoltà di reperimento di manodopera qualificata. Come Camera di Commercio – conclude Tamburini - continueremo a collaborare su tutti tavoli istituzionali dove siamo presenti per promuovere attraverso la formazione, l'adeguamento delle competenze la riduzione di questo gap".

LA DOMANDA DI LAVORO IN PROVINCIA DI LUCCA A MAGGIO 2023

 

Dopo mesi più che positivi, a maggio si registra un lieve rallentamento della domanda di lavoratori da parte delle imprese lucchesi (-5 per cento). Si tratta, in totale, di 3.880 entrate programmate contro le 4 mila 80 unità dello stesso mese dello scorso anno quando però le assunzioni toccarono il livello più elevato del 2022.

Resta ancora elevato il mismatch tra domanda e offerta di lavoro: a maggio le imprese prevedono difficoltà nel reperimento dei profili desiderati per il 42 per cento delle entrate in programma: un valore superiore di 10 punti rispetto a quello di maggio 2022. Tra i motivi addotti dalle imprese, il più indicato risulta quello della mancanza di candidati (25 per cento), in ascesa di sei punti percentuali rispetto a dodici mesi prima, seguito con il 15 per cento dalla loro preparazione inadeguata (+5 punti).

Alle figure in ingresso è richiesto di aver maturato una precedente esperienza nel settore (nel 44 per cento dei casi) e nella professione (nel 19 per cento).

Il 21 per cento dei contratti proposti a maggio dalle imprese lucchesi è stabile, a tempo indeterminato (13 per cento) o di apprendistato (8 per cento), mentre per il 79 per cento si tratta di rapporti a termine: tempo determinato 66 per cento, somministrazione 6 per cento e altri contratti 7 per cento. Ai giovani con meno di 30 anni le imprese riservano il 28 per cento dei posti, due punti in più rispetto allo scorso anno. Inoltre, per una quota pari al 12 per cento, le imprese prevedono di assumere personale immigrato.

Diminuisce a maggio la richiesta di laureati (270 assunzioni, in calo del 21 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), mentre resta stabile la richiesta di diplomati ITS (30 unità) e di lavoratori con qualifiche/diplomi professionali (640 entrate).

Cresce la domanda di diplomati di scuola secondaria (1.150 entrate; +7 per cento), mentre scende di dieci punti percentuali in dodici mesi la richiesta di personale senza titolo di studio (1.800 entrate).

 

Principali caratteristiche delle assunzioni programmate in provincia di Lucca - Maggio 2023

 

Mag-2023

Mag-2022

Differenza  per cento Mag-23/Mag-22

Entrate previste

3.880

4.080

-5 per cento

Livello Universitario

270

340

-21 per cento

Istruzione tecnica superiore (ITS)

30

30

-

Livello secondario

1.150

1.070

+7 per cento

Qualifica di formazione o diploma professionale

640

640

+0 per cento

Nessun titolo di studio

1.800

1.990

-10 per cento

Giovani ( per cento)

28 per cento

26 per cento

+2pp

Di difficile reperimento:

42 per cento

32 per cento

+10pp

Per mancanza di candidati

25 per cento

19 per cento

+6pp

Per preparazione inadeguata

15 per cento

10 per cento

+5pp

Fonte: Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2023 e 2022

 

Bene l’industria, arretrano i servizi alle imprese e alle persone

Delle 3.880 entrate programmate a maggio dalle imprese lucchesi, il 24 per cento (930) sono previste nell’industria, e il restante il 76 per cento, pari a 2.950 unità, nei servizi.

La domanda di lavoro delle imprese dell’industria registra un aumento in valore assoluto di 370 unità (+66 per cento) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, quando la richiesta fu molto contenuta, con incrementi sia per l’industria manifatturiera e public utilities, che ha segnato un +67 per cento (+260 unità), che per le costruzioni (+65 per cento; +110 unità): un comparto, quest’ultimo, che continua a registrare incrementi sulla scia degli interventi agevolati ancora attivi o in via di chiusura.

Diminuiscono invece le opportunità di impiego programmate a maggio dalle imprese dei servizi, in calo di 570 unità rispetto a un anno fa pari ad un -16 per cento. All’interno del comparto, tengono i servizi di alloggio e ristorazione che domandano 1.200 lavoratori, in ragione dell’imminente inizio della stagione turistica, facendo segnare un +13 per cento (140 unità), mentre il commercio segnala un lieve calo (-2 per cento). Diminuzioni più consistenti si rilevano invece per i servizi alle imprese, dove la richiesta di lavoratori si contrae del 25 per cento (in valore assoluto meno 200 unità rispetto all’anno precedente) e nei servizi alle persone, in calo del 40 per cento (480 unità in ingresso in meno rispetto a maggio 2022).

 

Lavoratori previsti in entrata per settore di attività - Mese di Maggio 2023 - provincia di Lucca

 

Mag-2023

Mag-2022

Var. ass.

Var.  per cento

TOTALE

3.880

4.080

-200

-5 per cento

INDUSTRIA

930

560

370

66 per cento

Industria manifatturiera e Public utilities

650

390

260

67 per cento

Costruzioni

280

170

110

65 per cento

SERVIZI

2.950

3.520

-570

-16 per cento

Commercio

470

480

-10

-2 per cento

Turismo (alloggio e ristorazione)

1.200

1.060

140

13 per cento

Servizi alle imprese

590

790

-200

-25 per cento

Servizi alle persone

710

1.190

-480

-40 per cento

Fonte: Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2023 e 2022

 

Cresce la richiesta di operai specializzati nell’industria lucchese

La richiesta di personale cresce particolarmente per gli operai specializzati e conduttori di impianti e macchine che registrano un +74 per cento, per complessive 920 unità nel mese, vale a dire 390 in più rispetto a maggio 2022. Nello specifico, raddoppia la richiesta di operai specializzati (+103 per cento), che passa a 610 unità dalle 300 di maggio 2023. Aumenta anche la domanda di conduttori di impianti e macchine che arriva a 310 unità nel mese: segnando un +35 per cento pari a 80 unità lavorative in più.

Tutti i restanti gruppi professionali mostrano invece un calo. Gli impiegati, professioni commerciali e nei servizi fanno segnare un -11 per cento (-210 unità su base annua), arrivando a programmare 1.630 entrate nel mese. All’interno di questo gruppo professionale, la richiesta di impiegati resta stabile a quota 260 unità, mentre quella di professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi diminuisce del -13 per cento, in valore assoluto -210 unità, per 1.370 entrate nel mese di maggio. Da evidenziare come, rappresentando il 35 per cento delle assunzioni, questo gruppo sia il più consistente a livello provinciale. Tale decremento è imputabile, considerando i settori economici, ai servizi alle persone e alle imprese, e solo in misura marginale alla richiesta proveniente dalle attività del commercio.

Anche la richiesta di dirigenti, professioni con elevata specializzazione e tecnici presenta a maggio un deciso ridimensionamento, con un calo del 25 per cento, in valore assoluto meno 130 unità. A diminuire è la richiesta di professioni intellettuali, scientifiche e ad elevata specializzazione che scende del 21 per cento rispetto a maggio 2022, in valore assoluto meno 30 unità, ma anche quella di professioni tecniche che registra un -18 per cento, per 60 unità in meno.

Da ultimo, la domanda di professioni non qualificate, che con 960 unità lavorative rappresenta il 25 per cento del totale delle richieste delle imprese lucchesi, fa segnare un calo del 20 per cento, pari a 240 unità in meno rispetto all’anno precedente.

 

 

 

 

Lavoratori previsti in entrata per gruppi professionali - Mese di Maggio 2023 - provincia di Lucca

 

Mag-2023

Mag-2022

Var. ass.

Var.  per cento

TOTALE

3.880

4.080

-200

-5 per cento

Dirigenti, professioni con elevata specializzazione e tecnici

380

510

-130

-25 per cento

Dirigenti

--

40

-

-

Professioni intellettuali, scientifiche e elevata spec.

110

140

-30

-21 per cento

Professioni tecniche

270

330

-60

-18 per cento

Impiegati, professioni commerciali e nei servizi

1.630

1.840

-210

-11 per cento

Impiegati

260

260

0

0 per cento

Professioni qualificate nelle attività commerciali e servizi

1.370

1.580

-210

-13 per cento

Operai specializzati e conduttori di impianti e macchine

920

530

390

74 per cento

Operai specializzati

610

300

310

103 per cento

Conduttori di impianti e operai di macchinari fissi e mobili

310

230

80

35 per cento

Professioni non qualificate

960

1.200

-240

-20 per cento

Fonte: Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2023 e 2022

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Fabio della Tommasina (MdS editore) e Claudia Menichini (Fidapa BPW Versilia) ne parlano…

Venerdì 11 ottobre, presso il Teatro Scuderie Granducali di Seravezza, in via Leonetto Amadei 124, 55047 (LU) alle ore 21.15 grande appuntamento…

Spazio disponibilie

In occasione della Festa della Musica il 21 giugno a Pietrasanta, la Corale Giacomo Puccini diretta dal Maestro…

Gli autori Iacopo Porta, Anselmo Santucci, Renato Giannaccini e Giovanni Lorenzini, martedì 18 giugno alle 17.30 nel Giardino d'Inverno…

Spazio disponibilie

A seguito di un prelievo routinario eseguito sabato 15 giugno, l'agenzia regionale Arpat ha comunicato al…

Concerto jazz a scopo benefico, giovedì 20 giugno alle 21.30 nel Giardino dei lecci di Villa Bertelli a Forte…

Via alle asfaltature straordinarie 2024: partono mercoledì 19 giugno gli interventi di risistemazione di alcuni fondi stradali selezionati…

A 28 anni dall'alluvione della Versilia, domani (mercoledì 19 giugno) l'amministrazione comunale di…

Spazio disponibilie

Con delibera di giunta è stato approvato il progetto esecutivo per i lavori di adeguamento antincendio e sistemazioni…

Si comunica che, dalle ore 8 alle ore 13 di giovedì 20 giugno e comunque fino a termine lavori, a…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie