Anno XI 
Lunedì 22 Luglio 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO

Scritto da Redazione
Pietrasanta
10 Luglio 2024

Visite: 139

Giovedì 11 luglio, quale anteprima del Festival "Pietrasanta in Concerto", si terrà una rappresentazione musicale-teatrale, "Il silenzio delle compositrici", organizzata l’Associazione Musicale “Diafonia” e dall’Associazione “Amici Pietrasanta in Concerto” di Pietrasanta, dedicata alle donne compositrici, che pur talentuosissime, hanno vissuto in una società rigida e operato in un mondo ostile.

Il silenzio delle compositrici - Clara Wieck Schumann - Fanny Hensel Mendelssohn si traduce come occasione di attenzione e riscoperta della figura di due delle più importanti compositrici del periodo Romantico, Clara Schumann e Fanny Hensel Mendelssohn. Pensare all'Arte della composizione evoca solo nomi i grandi compositori entrati a gran diritto nella storia della musica, uomini di genio, dotati di sensibilità e capacità tecnica conseguita attraverso anni di formazione musicale, personalità artistiche che hanno ricoperto ruoli importanti nelle corti, nei teatri d'opera, pubblicati dalle maggiori case editrici di tutta Europa. Tutto questo a scapito delle donne, che, in quanto tali, non venivano prese in considerazione per le loro possibili doti compositive. Nel corso di quattro secoli di storia occidentale infatti l’attività artistica e musicale come professione è stata completamente interdetta alle donne a causa di profondi pregiudizi culturali e patriarcali. Di conseguenza, il talento è stato considerato prerogativa esclusiva del genere maschile.

Durante la serata verranno eseguite alcune pagine del repertorio cameristico di queste due donne geniali, legate altresì da affinità artistiche e personali, ma anche entrambe esempio di creatività femminile segnata da imposizioni paterne al fine di eccellere nella prassi strumentale e nella tecnica della composizione. Friedrich Wieck infatti sottoponeva la figlia Clara a estenuanti esercizi al pianoforte al fine di trasformarla in fenomeno da palcoscenico. E la stessa educazione venne adottata da Abraham Mendelssohn nei confronti degli studi di composizione della figlia Fanny. Altro aspetto di vicinanza è dato dall’influenza artistica e dal profondo legame affettivo determinato dal rapporto con due delle personalità musicali più importanti dell’epoca: Robert Schumann, marito di Clara, e Felix Mendelssohn Bartoldy, fratello di Fanny. Clara e Fanny hanno respirato gli slanci e gli stimoli del Romanticismo, subendo però la condizione di estrema difficoltà che le ha portate a dividersi fra la prepotente forza di vivere in maniera libera la loro spinta creativa e la altrettanto prepotente cultura che imponeva loro di sacrificare il loro genio.

Il programma del concerto prevede due importanti capolavori come: il Trio in sol minore op.17 di Clara Schumann (1846), opera di alto livello per quanto concerne la struttura tecnica, il lirismo e l’espressività che contraddistingue i quattro movimenti di cui è composto, venendo considerato il brano più significativo dell’intera produzione dell’autrice. Il secondo brano in programma prevede l’esecuzione del Trio in re minore op. 11 di Fanny Hensel Mendelssohn (1846), pubblicato da Breitkopf e Härtel solo dopo la morte di Fanny (la famiglia le aveva quasi proibito di pubblicare opere mentre era in vita). Il Trio presenta quattro splendidi movimenti, nei quali aleggiano lo stile romantico ed episodi di alto lirismo.

A questo affascinante percorso musicale, eseguito dal il Maestro Michael Guttman al violino, Leonardo Giovannini al violoncello e Luca Pieruccioni al pianoforte, si affianca la parte letteraria, che intervalla le due composizioni, mettendo in evidenza non solo la vita ed i pensieri delle due compositrici, ma anche di altre importanti autrici discriminate e "dimenticate", che saranno interpretati e raccontati dalle attrici Patrizia Hartman e Teresa Cinque.

Si ringraziano tutti quelli che hanno reso possibile questa manifestazione, a partire dal Comune di Pietrasanta, che ha concesso il patrocinio all’evento, e dalla Fondazione Versiliana.

DATA: giovedì 11 luglio 2024

ORARIO: 21,30

LUOGO: Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta

INGRESSO: 20€

informazioni: www.ticketone.it

Teatro Comunale “Cesare Galeotti”- Piazza Duomo, 14 Pietrasanta

tel. 0584/795511 (17:00-22:30)

Pin It

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Plm in tour al Podere Lovolio a Quiesa. Mercoledì 24 luglio alle ore 18.00 la vincitrice del Premio Letterario…

"Nel contesto della seconda riunione della speciale Commissione d'inchiesta sugli eventi alluvionali dell'autunno 2023, è stato definito un ampio calendario…

Spazio disponibilie

Torna a Pietrasanta in Concerto per la grande serata conclusiva uno dei migliori quartetti d'archi del mondo, il Michelangelo, formato dai grandi…

L'Amministrazione Comunale attiverà anche per l'anno scolastico 2024/2025 i servizi integrati con finalità educativa, 

Spazio disponibilie

Per il quinto anno consecutivo, al Caffè de La Versiliana sarà ospite la Fondazione Ragghianti di Lucca. Lunedì…

Per scongiurare la sostituzione tecnica dell'IA sull'uomo serve una resistenza psicologica e culturale, supportata dalla forza dei classici della filosofia.

Alla Versiliana dei Piccoli si va di nuovo in scena! Domenica 21 luglio l'arena esclusivamente dedicata al teatro…

Domenica 21 luglio alle 18.30 "Agricoltura e ambiente: verso un'Europa sostenibile"

Spazio disponibilie

Sabato 21 Luglio alle ore 18.30 presso lo spazio…

Nell'Auditorium Simonetta Puccini di Torre del Lago proseguono le Conversazioni sull'opera, gli incontri ideati dalla Fondazione Simonetta Puccini per promuovere e…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO