Anno XI 
Martedì 28 Giugno 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da erika ansani
Politica
20 Maggio 2022

Visite: 272

Non bastava il tira e molla tra il Pd e il sindaco di Viareggio Giorgio del Ghingaro sul tornare o meno a far parte delle forze di governo in appoggio al primo cittadino dopo la nota vicenda del defenestramento dell’ex vicensindaco Federica Maineri che aveva portato il Pd Viareggino sui banchi dell’opposizione poi seguiti da una nuova disponibilità della sezione viareggina a ri-valutare la collocazione del partito; adesso le turbolenze travolgono il pd viareggino dentro le proprie mura anche se il sindaco Del Ghingaro rimane sempre tra gli attori protagonisti.

Il motivo sarebbe legato alla nomina della consigliera dem Sara Grilli come nuovo assessore alle politiche sociali, abitative e di genere.

Una parte del partito ritiene infatti che, alla luce delle trattative di tregua con Del Ghingaro per rientrare in maggioranza, il sindaco non avrebbe dovuto scavalcare via Regia e nominare in modo autonomo, di propria iniziativa, senza incontrare il segretario del Pd di Viareggio, la consigliera Sara Grilli come assessore.

Dal canto suo il neo assessore Grilli, avrebbe accettato l’incarico senza confrontarsi - a detta dei dem - con il partito. Il segretario Filippo Ciucci infatti in una nota aveva sottolineato come quella della Grilli fosse “una scelta personale non condivisa con gli organismi regionali e locali nei tempi né nei modi". Per questo motivo, dopo la nomina ad assessore c’era e c’è tutt’ora chi si attende che faccia un passo indietro e si dimetta dagli iscritti. Nel caso non lo facesse c’è chi chiede che non le sia rinnovata la tessera 2022.

Di sicuro c’è che il segretario Ciucci ha chiesto alla Grilli di abbandonare l’assemblea comunale in corso a fine aprile, non nascondendo la delusione e la frustrazione per l’epilogo di questa storia, affermando che tutto sarebbe stato demandato agli organi di vigilanza per fare delle valutazioni e che certamente ci sarebbe stato un confronto con le segreterie. E proprio a conclusione dell’assemblea il Pd aveva deciso di interrompere ogni progetto di riconciliazione, infrangendo qualsiasi speranza di rientrare in maggioranza.

La storia infinita era poi proseguita con un confronto diretto tra il sindaco Del Ghingaro che affermava come il nome di Grilli fosse noto da mesi alle segreterie, regionale e locale, e che “lui non aveva voluto più perdere tempo dietro a riunioni e vertici “mentre Ciucci così replicava: «Ci sono dei meccanismi e delle procedure da rispettare. Avevamo preparato un documento, da presentare poi all’assemblea del partito, per prendere una decisione che tenesse conto di tutte le questioni sul tavolo. Non è solo un problema di chi deve prendere il posto di un assessore che è stato allontanato”.

Ad oggi esiste l’altra versione dei fatti, rilasciata da quella parte del Pd di Viareggio che ritiene l’operato del sindaco Del Ghingaro motivato da due mesi di indugi da parte del partito, e ingiuste le prese di posizione contro la Grilli la quale avrebbe, all’indomani della proposta del sindaco di Viareggio, avvisato il segretario dell’unione comunale, i segretari di circolo, il territoriale ed il regionale, chiedendo indicazioni in merito. In ragione di ciò, la maggioranza dei rappresentanti della segreteria del partito avrebbe invitato il segretario a convocare l’assemblea dell’unione comunale per discutere della situazione politica che si era venuta a creare e del documento che nel frattempo era stato redatto.

“Del tutto immotivatamente e senza tener in alcun conto le prerogative degli organismi del partito” – affermano i firmatari della lettera inviata al segretario dell’unione comunale del partito Democratico, Roberto Veronesi (membro segreteria), Silvia Palagi (membro segreteria e assemblea unione comunale), Alice Bergamini (membro assemblea unione comunale), Guido Canciani (membro assemblea unione comunale), Carlo Francesconi (iscritto), Andreola Baroncini (iscritto), Emanuele Bergamini (iscritto), Loredano Grilli (iscritto), Michele Corona (iscritto), Anastasia Faraci (iscritto), Silvio Bianchi (iscritto), Anonietta Casali (iscritto), Alessadro De Antoni (iscritto), Giovanni Giannerini (ex segretario PD) - “il Segretario non ha mai messo in votazione alcun documento nelle assemblee convocate e non ha voluto parlare con il sindaco e pertanto, Sara Grilli, nel rispetto del mandato avuto dagli elettori, in data 25.4.2022, ha accettato la nomina ad assessora”.

Secondo questa frangia del partito inoltre “si sta capovolgendo la posizione per cui gli esponenti del Pd sono stati eletti e si tenta di espellere dal partito chi, invece, persegue il percorso previsto al momento delle elezioni.” “E’ evidente infatti” – continuano nella lettera – “che il mandato ricevuto dai nostri elettori vedeva un Partito Democratico come forza di governo della città, così come è evidente che una parte del Partito non condivide le scelte fatte riguardo alla permanenza all’opposizione. Non si può cambiare percorso intrapreso, adducendo labili motivazioni di squisito tipo personalistico”.

“L’interesse del Pd - concludono - è quello di continuare sulla strada indicata all’elettorato quando ci siamo presentati alle amministrative, portando a termine il progetto politico che abbiamo scelto per lo sviluppo di Viareggio”.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Il sindaco e l'amministrazione comunale di Pietrasanta porgono il più sincero cordoglio ai…

Le condizioni di instabilità dovute al flusso di aria fresca proveniente da Nord porteranno piogge e temporali sulle aree settentrionali…

Spazio disponibilie

Giovedì 30 giugno alle 22, per il dopocena in musica del Cro di Pietrasanta, "C'era una volta un duo".

Sono state prorogate fino al 30 novembre tutte le autorizzazioni per accedere alla zona a traffico limitato (ZTL) del centro storico…

Spazio disponibilie

Prende il via, al bagno Marusca (Lungomare Europa 64, Lido di Camaiore), la tradizionale rassegna di libri sulla spiaggia curata…

Iniziano i pomeriggi dedicati al controllo gratuito della vista. Grazie alla convenzione tra la Farmacia Comunale di Massarosa ed il…

La lista “Riformisti-viviamo Camaiore per Pierucci sindaco”, come anticipato, giovedì 23, si è riunita in assemblea aperta a tutti i…

Il 29 giugnio da tutti i treni un lungo fischio per ricordare le vittime: questo l'appello che arriva dalla…

Spazio disponibilie

Sono 18 i paesi-borghi che si vedranno assegnare le risorse del PNRR e tra questi non c'è Stazzema. Nell'elenco invece…

Varie chiamate intorno alle 13, al centralino del 118, per una persona recuperata dall'acqua al bagno Florindo in via Giuseppe…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie