Anno XI 
Venerdì 27 Gennaio 2023
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da loreno bertolacci
Cultura
21 Gennaio 2023

Visite: 107

“Il linguaggio cinematografico e audiovisivo come strumento di educazione e formazione”, questo il progetto presentato in occasione dell’emanazione del bando, approvato e finanziato dal ministero dell’istruzione e del ministero della cultura, che ha preso avvio a questo mese.

Nella conferenza stampa organizzata di ieri mattina nella “gustosa cornice”, è proprio il caso di sottolinearlo, dell’istituto professionale servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera di Barga, meglio conosciuto come ISI, la dirigente scolastica, professoressa Iolanda Bocci, ha presentato con soddisfazione il progetto realizzato dall’ufficio scolastico territoriale di Lucca che vedrà, come scuola capofila, proprio l’ISI di Barga, insieme a liceo Vallisneri di Lucca, ISI Garfagnana e il Galileo Attilio di Viareggio. Gli istituti comprensivi delle scuole di primo grado saranno: il comprensivo di Castelnuovo, il comprensivo della Darsena e il comprensivo Lucca 2 Ungaretti.

Progetto che verrà realizzato e curato dall’attore Alessandro Bertolucci che sarà anche direttore scientifico di tutto il percorso coadiuvato da un gruppo di esperti del settore cinematografico. “Cinque sensi più uno: l’audiovisivo – Per tutti un mondo da esplorare”, quel mondo cinematografico tanto frequentato in altri tempi quanto dimenticato dai giovani d’oggi, immersi nel diabolico strumento di diffusione di qualsiasi audiovisivo presente sul mercato, il telefonino, per giunta interattivo.

La professoressa Iolanda Boggi, dirigente scolastica, aprendo la conferenza stampa dopo le presentazioni di rito ha sottolineato: “Il nostro impegno sarà quello di riuscire a dare ai ragazzi la capacità di comprendere e leggere il linguaggio cinematografico, in maniera da poterlo padroneggiare e non essere padroneggiati. Un progetto che è stato, l’unico in provincia, finanziato tra tutti quelli che hanno partecipato al bando. E a livello italiano ce ne sono stati pochi finanziati. Questo dimostra che il lavoro importante di progettazione è stato premiato con una buona ricaduta sui ragazzi del nostro territorio”.

La professoressa Monica Mariti, ufficio per autonomia scolastica, ha sottolineato: “Un progetto nazionale il nostro, all’interno del quale ci sono sette scuole, quattro scuole di secondo grado e tre di primo grado, con un percorso per la comprensione del linguaggio audiovisivo per i giovani. Partecipazione di tanti studenti sotto il profilo formativo, ma anche sotto un profilo pratico, con laboratori di produzione di cortometraggi e di doppiaggio, rispettivamente per le scuole di secondo e primo grado. Progetto che prevede anche la formazione degli insegnanti che potranno continuare così il lavoro anche negli anni successivi. Inoltre, a settembre, i ragazzi delle scuole di secondo grado riporteranno la loro esperienza a quelli delle scuole di primo grado, con un confronto con gli stessi".

L’esperta, professoressa Catia Abbracciavento, ha esordito: “Un progetto con respiro provinciale, con istituti coinvolti nelle tre aree scolastiche: Versilia, Garfagnana e Lucca. Il bando avrà gli obiettivi, oltre quello di riavvicinamento degli studenti all’ambiente cinematografico, la sensibilizzazione ad andare al cinema e riscoprire quella che era la magia dell’ambiente cinematografico. Una serie di esperienze e di azioni affinché ogni ragazzo possa scegliere quello che più gli interessa. Sarà sicuramente una esperienza positiva anche a livello formativo”.

Alessandro Bertolucci che ha voluto evidenziare gli obiettivi del bando: “Tengo a sottolineare che il primo obiettivo del bando è quello di riportare le persone al cinema, cercando di limitare per quanto possibile l’abuso di quello strumento, utile per tanti versi, come il telefonino da parte dei nostri ragazzi. Per godere della visione di un film in una sala cinematografica abbiamo bisogno di conoscere il cinema, bisogna saper distinguere un video di Tik-Tok da un capolavoro. Per poter fare questo abbiamo creato un evento di apertura, che avrà luogo nelle sale cinematografiche. In quella sede illustreremo il progetto ai ragazzi, presentando le glorie del cinema italiano. Faremo conoscere ai ragazzi le professionalità del cinema e, in alternanza scuola lavoro, saranno obbligati a realizzare, proprio come nella realtà produttiva cinematografica, in tempi brevi e stabiliti, cortometraggi e doppiaggi rispettivamente nelle scuole di secondo e primo livello. I lavori che saranno realizzati non andranno perduti, abbiamo più di un festival che si è reso disponibile alla proiezione dei nostri audiovisivi finali. Oggettivamente potrebbe essere una prospettiva di scelta di futuro lavoro e non solo un’esperienza che finisce lì”.

Un progetto ambizioso quanto importante quello che parte a gennaio: conoscere “il cinema, questo (s)conosciuto” da parte di tanti ragazzi. Un progetto che vuole sì, riavvicinare il mondo dei giovani alle sale cinematografiche, ma che può significare anche nuove opportunità di lavoro.

Ci sono stati poi gli interventi del gestore del cinema Eden di Castelnuovo, Toni Andrea, che ha espresso apprezzamento per l’iniziativa che vuole risvegliare l’interesse al cinema in momenti difficili per il settore. Le sale cinema coinvolte saranno quella appunto di Castelnuovo, il cinema di Barga, mentre a Lucca saranno il cinema Astra o Moderno a seconda del numero dei giovani mentre a Viareggio il Centrale.

E’ stata poi la volta dell’assessore comunale di Barga, Lorenzo Tonini, che, oltre ad apprezzare l’iniziativa, memore della sua lunga esperienza al sociale e volontariato, ha giustamente sottolineato: “Altro aspetto importante è quello dell’inclusione dei diversamente abili nel progetto, con la loro voglia di esternare la loro felicità. Cercare di dare una vita normale a chi ha qualcosa più di noi”.

La conferenza si è conclusa con un “servizio professionale” che ha consentito la degustazione di specialità enogastronomiche con una grande “ospitalità alberghiera”, frutto dell’intenso e appassionato lavoro scolastico dell’istituto di Barga. Non a caso la definizione di “gustosa cornice” alla location della conferenza.

Il cinema, questo (s)conosciuto. Una realtà che deve essere necessariamente riscoperta dai giovani. Un punto di incontro e di socializzazione nel quale tutti siamo cresciuti che ha trasmesso sensazioni e momenti indimenticabili. La proiezione di una pellicola spesso ha fatto sognare, spesso ha fatto incontrare persone e soprattutto cha fatto condividere emozioni che sono state il frutto di quel “sesto senso” oramai annientato e annichilito da quell’evoluzione diabolica dell’utile invenzione di Antonio Meucci, il telefono. Un’invenzione che voleva avvicinare, ma che nella sua evoluzione tecnica ci sta sempre più allontanando, perdendo anche il gusto di quel contatto fisico nel seggiolino della sala cinematografica che avviene sobbalzando durante una scena “audio-visiva” particolarmente coinvolgente.

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Un nuovo tentativo di truffa ai danni di un utente è stato sventato nella frazione Valdicastello Carducci…

"Il Mit ha dato il via libera alla concessionaria Salt per rendere gratuita dal 1 febbraio la bretella nel tratto…

Spazio disponibilie

Pubblicata la graduatoria per il sostegno economico straordinario a sostegno…

Si terràvenerdì 27 gennaio l’assemblea regionale che la Cna terrà a Viareggio per parlare dei balneari in merito alla direttiva…

Spazio disponibilie

Un appuntamento da non perdere quello di martedì 31 gennaio alle 21 per la presentazione in esclusiva di Lullaby, il…

"A Sinistra da capo" è il titolo del libro di Goffredo Bettini, che verrà presentato sabato 28 gennaio, alle ore…

Per tracciare i segni indicanti gli spazi assegnati ai concessionari della fiera patronale…

Secondo Silvia Noferi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, uno strano silenzio è calato sull’attraversamento della Lecciona da parte…

Spazio disponibilie

Le temperature particolarmente rigide di questi giorni hanno messo a dura prova gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici,…

Prosegue su gran parte della Toscana interna il codice giallo per neve per la giornata di oggi, lunedì 23, a cui…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie